abbattimento muro rossani
abbattimento muro rossani
Territorio

Bari, iniziato l'abbattimento del muro della Rossani. Prende forma il nuovo parco

Decaro: «Intervento atteso da 29 anni. Un altro pezzo di città restituito ai baresi, va giù un simbolo dell'inviolabilità di questo spazio»

Il muro di via De Bellis presto non ci sarà più. Sono iniziate questa mattina le operazioni di abbattimento della parete perimetrale esterna della ex caserma Rossani, dove è in corso di realizzazione un grande parco urbano. I lavori di demolizione dureranno alcuni giorni.
Social Video1 minutoAbbattimento muro ex Rossani
«Finalmente, dopo 29 anni abbiamo aperto la ex Caserma Rossani» commenta il sindaco di Bari Antonio Decaro durante il sopralluogo al cantiere e il suo simbolico avvio all'abbattimento. «Abbattiamo un muro che per anni è stato il simbolo della inviolabilità di questo spazio. Per intere generazioni questa Caserma è stata solo un muro. Penso agli studenti o ai pendolari che arrivavano a Bari in stazione, o con il pullman, come ho fatto io stesso nel periodo in cui frequentavo l'Università, che per decenni hanno visto solo un muro e ignoravano cosa ci fosse oltre. Oggi questo muro lo buttiamo giù e apriamo un parco, che stiamo realizzando, di circa 30.000 mq, sul quale si affacciano decine di balconi di cittadini e la biblioteca regionale, la più grande public library del Mezzogiorno d'Italia, di cui oggi sono in corso i lavori. Uno spazio per leggere, per stare insieme, per creare e condividere cultura, aperto tutto il giorno. Ma la Caserma Rossani sarà anche arte, con il grande progetto dell'accademia delle belle arti finanziato dalla Città Metropolitana. Aule, laboratori, spazi per creare e soprattutto una scuola d'arte all'altezza della sua funzione».

«Questo muro che va giù - prosegue il primo cittadino - è un simbolo della nostra visione di questa città: spazio pubblico riqualificato, nuove funzioni e la possibilità per i cittadini di stare insieme e di vivere la città. Come abbiamo sempre detto, in questo luogo non ci saranno nuove volumetrie, solo aree a verde e e riqualificazione dell'esistente. Buona fortuna alla Caserma Rossani e ai futuri proprietari, i baresi».

Oggetto delle operazioni di abbattimento è muro lungo 280 metri, 30 dei quali sono già stati rimossi in occasione dell'apertura alla città dell'Urban Center, realizzato nella ex palazzina-spogliatoi. Si tratta di un intervento che consentirà per la prima volta di avere una vista prospettica di questo grande spazio nel cuore della città. Nelle future previsioni del parco, via De Bellis sarà valorizzata come arteria prevalentemente pedonale e ciclabile che collegherà via Giulio Petroni e corso Benedetto Croce, mentre il transito, a senso unico, sarà consentito solo alle autovetture dei frontisti.

La recinzione del parco, che sostituirà il vecchio muro in tufo, sorgerà in posizione più arretrata rispetto a quella odierna e sarà trasparente, dotata di una ringhiera disegnata dall'architetto Fuksas.

Anche grazie all'abbattimento del muro, il parco avrà dieci punti d'accesso: otto sorgeranno lungo il perimetro (tre su corso Benedetto Croce, tre su via De Bellis e due su via Giulio Petroni), mentre i restanti due permetteranno di passare direttamente dal parco alla zona retrostante, rappresentata dalla piazza d'armi interna all'area della ex Caserma Rossani.

L'abbattimento del muro sarà accompagnato da operazioni di sistemazione provvisoria dello spazio ricavato dall'arretramento della recinzione e degli attuali pali di pubblica illuminazione in una posizione prevista per il nuovo impianto di pubblica illuminazione, da realizzarsi nell'ambito della riqualificazione di via De Bellis, già inserita nel Piano triennale delle opere pubbliche per un importo di 1 milione di euro.
  • Antonio Decaro
  • Ex Caserma Rossani
  • Parco Rossani
Altri contenuti a tema
Partono i lavori nel giardino Peppino Impastato a Catino. Cantiere concluso in 300 giorni Partono i lavori nel giardino Peppino Impastato a Catino. Cantiere concluso in 300 giorni Interventi dall'importo di 1 milione e 175mila euro per un parco da 22mila metri quadri. Decaro: «Verranno da tutta la provincia a giocare qui»
Bari, apre i battenti la piazza sul mare di San Girolamo. Domani l'inaugurazione Bari, apre i battenti la piazza sul mare di San Girolamo. Domani l'inaugurazione Decaro: «Finalmente waterfront completo. Ci abbiamo messo un anno e mezzo in più, chiedo scusa ai cittadini»
Comunali Bari 2019, Decaro: «Nei prossimi 5 anni sboccerà una città in ogni quartiere» Comunali Bari 2019, Decaro: «Nei prossimi 5 anni sboccerà una città in ogni quartiere» Proseguono le interviste ai candidati sindaco in vista delle consultazioni del 26 maggio
Bari, partono i lavori per la nuova piazza Diaz a Ceglie. Cantiere concluso in sei mesi Bari, partono i lavori per la nuova piazza Diaz a Ceglie. Cantiere concluso in sei mesi Interventi per un importo totale di 350mila euro. Decaro: «Da parcheggio abusivo a giardino e area per bambini»
Bari fra le migliori dieci città turistiche d'Europa. Lonely Planet premia il nostro capoluogo Bari fra le migliori dieci città turistiche d'Europa. Lonely Planet premia il nostro capoluogo La località pugliese è l'unica italiana inserita nella classifica del magazine specializzato. La motivazione: «Rinascita in un decennio»
Diritti Lgbtqi, i candidati sindaco di Bari a confronto Diritti Lgbtqi, i candidati sindaco di Bari a confronto Questa mattina il dibattito in occasione della giornata contro l'omofobia. Polemica Decaro-Melini sull'opuscolo "Che cos'è l'amor"
Missione Bari, decoro urbano e legalità diventano protagonisti di un videogioco Missione Bari, decoro urbano e legalità diventano protagonisti di un videogioco Il sindaco Decaro "perlustra" la città per guadagnare punti-civiltà. Le voci dei passanti sono di Tiziana Schiavarelli e Dante Marmone
Bari, al via la riqualificazione di piazzetta dei Papi nel Municipio II. Interventi conclusi in 4 mesi Bari, al via la riqualificazione di piazzetta dei Papi nel Municipio II. Interventi conclusi in 4 mesi L'importo del cantiere è di 400mila euro. Decaro: «Trasformare gli spazi fisici della città in luoghi per la socializzazione»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.