Policlinico
Policlinico
Scuola e Lavoro

Bari, dipendenti del servizio mensa ospedaliero rischiano il posto, sit-in il 25 giugno

Il bando per l'affidamento non garantisce che l'appaltatore subentrante assuma tutte le persone in forza la momento

C'è di nuovo preoccupazione per i lavoratori del servizio ristorazione degli ospedali di Bari. I sindacati esprimono preoccupazione per un bando che, così come scritto, potrebbe non garantire che tutti i dipendenti vengano assunti dall'appaltatore subentrante. E per questo motivo hanno dichiarato lo stato di agitazione e un sit-in che si svolgerà il prossimo 25 giugno.

In una lettera alle parti interessate Barbara Neglia, segretario generale Filcams Cgil, Antonio Arcadio, segretario generale Fisascat Cisl e Giuseppe Zimmari, segretario generale Uiltucs Uil: «Nel prendere atto della insufficiente garanzia occupazionale contenuta sia nel bando della gara ponte per il servizio di ristorazione dei plessi ospedalieri della Asl nella provincia di Taranto, che in quello della Asl nella provincia di Bari, chiedono un incontro urgente, con il coinvolgimento delle Asl interessate, per esaminare congiuntamente la determina relativa alla clausola sociale».

«Riteniamo che la clausola sociale, così come formulata nei bandi - sottolineano - statuisca solo una mera "facoltà" per l'appaltatore subentrante di assorbire l'organico preesistente, previa sua valutazione discrezionale soggettiva delle maestranze più idonee e più coerenti con la propria organizzazione d'impresa. Appare evidente che tale espressa condizione rappresenti una grave minaccia per la tenuta occupazionale dei lavoratori storici dell'appalto oltre ad essere in netta contraddizione con quanto previsto dal CCNL vigente e dell'art. 30 della L.R. 412010».
  • Sindacati
  • Policlinico
Altri contenuti a tema
Bimba morta al Policlinico di Bari, i genitori dicono sì alla donazione degli organi Bimba morta al Policlinico di Bari, i genitori dicono sì alla donazione degli organi La piccola di un anno, originaria di Pordenone, era stata colpita da un malore mentre era in vacanza in Salento
Santo Spirito, investita in via Speranza: grave ragazza di 17 anni Santo Spirito, investita in via Speranza: grave ragazza di 17 anni Dopo l'impatto con la vettura avrebbe sbattuto la testa sul cordolo, è stata operata al Policlinico
Bosch di Bari, incertezza sul futuro continua la protesta Bosch di Bari, incertezza sul futuro continua la protesta Uglm in sit-in sul sito in occasione della visita della direzione aziendale, negato un incontro con i rappresentanti sindacali
Bari, i dipendenti Olisistem tirano un sospiro di sollievo Bari, i dipendenti Olisistem tirano un sospiro di sollievo Accordo trovato con Sorgenia, trattativa conclusa ieri a Roma applicata pienamente la clausola sociale
Liste di attesa al Policlinico di Bari, il dg Migliore rimanda al mittente la richiesta di chiarimenti Liste di attesa al Policlinico di Bari, il dg Migliore rimanda al mittente la richiesta di chiarimenti Sindacati sul piede di guerra in seguito al rifiuto di un incontro motivato con interventi già in atto:« Pronti alla mobilitazione»
Ristorazione ospedaliera in Puglia, sit-in lunedì in Regione Ristorazione ospedaliera in Puglia, sit-in lunedì in Regione I lavoratori temono che non venga applicata l clausola sociale e quindi di perdere il lavoro
DXC di Bitritto, in sessanta rischiano il posto. Sciopero di 8 ore DXC di Bitritto, in sessanta rischiano il posto. Sciopero di 8 ore Falcetta (Uilm): «Non vorremmo trovarci di fronte al solito artificio finanziario volto a razionalizzare l’attività aziendale facendo pagare il conto ai lavoratori»
Bari, al Policlinico la "Festa del gelato" per i bimbi malati Bari, al Policlinico la "Festa del gelato" per i bimbi malati L'evento domani pomeriggio a partire dalle 16 al reparto di Onco-Ematologia Pediatrica
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.