Spesa
Spesa
Scuola e Lavoro

"Assalto" ai supermercati, Confesercenti Bari: «Nei negozi di vicinato approvvigionamento costante»

L'associazione si esprime a seguito della fobia da Coronavirus: «Invito a fare spesa quotidiana. Importante evitare sprechi alimentari»

Psicosi da Coronavirus e paura della messa in quarantena: anche a Bari e provincia si sta verificando in queste ore una sorta di "assalto" ai supermercati, dove in centinaia di cittadini si stanno dirigendo così da fare scorte di generi alimentari per fronteggiare un eventuale isolamento (ipotesi che fino a ora non ha trovato alcun fondamento nella nostra regione).

A riportare tutti alla calma è Confesercenti Bari, che in una nota precisa: «A seguito di un'attenta verifica effettuata negli esercizi di vicinato del settore alimentare della città di Bari e provincia evidenziamo che gli stessi (panifici, pescherie, gastronomie, supermarket, macellerie, ecc.) non hanno e non avranno nei prossimi giorni alcun problema di approvvigionamento merce, sono ben fornite soprattutto dei generi di prima necessità tanto richiesti in questi giorni. Alla luce di questo, invitiamo i consumatori a effettuare, nel possibile, la spesa su base quotidiana, programmata e ben consigliata, come solo negli esercizi di prossimità può avvenire, senza necessariamente riempire affannosamente i carrelli».

Secondo quanto spiega Confesercenti Bari, «L'accaparramento compulsivo di prodotti a cui abbiamo assistito in questi ultimi giorni comporta necessariamente anche una crescita dello spreco alimentare, che istituzioni e categorie economiche cercano con ogni mezzo per una serie di motivi (non ultimo quello ambientale) di arginare. I nostri piccoli imprenditori restano a disposizione della clientela per qualsiasi tipo di richiesta e/informazione. Sicuramente non si può mancare di osservare come proprio in situazioni di emergenza, come quella che in questo momento il nostro paese sta vivendo, la rete degli esercizi di prossimità, food e no food, rivestono un ruolo sociale importantissimo».
  • confesercenti bari
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus, in Puglia arrivano 2mila tute protettive Coronavirus, in Puglia arrivano 2mila tute protettive La nuova fornitura di Dpi è arrivata a Bari con un volo dell'esercito
Coronavirus, Conte: «Pronti 400 miliardi per le imprese in Italia» Coronavirus, Conte: «Pronti 400 miliardi per le imprese in Italia» Azzolina: «Esami di stato si faranno, non si può in nessun modo parlare di sei politico»
Negozi chiusi a Pasqua e Pasquetta a Bari, il sindaco firma l'ordinanza Negozi chiusi a Pasqua e Pasquetta a Bari, il sindaco firma l'ordinanza Aperte solo farmacie e parafarmacie, Decaro: «Non è necessario fare la spesa ogni giorno, così come non è necessario farla durante i giorni di festa»
Coronavirus, pronti i test sierologici sugli operatori di Amiu Puglia Coronavirus, pronti i test sierologici sugli operatori di Amiu Puglia In caso di positività la Asl disporrà l'immediata non idoneità del lavoratore
Comune di Bari, al via le richieste per i buoni spesa. Ecco come Comune di Bari, al via le richieste per i buoni spesa. Ecco come Attivo sul sito istituzionale il form da compilare online per la verifica degli aventi diritto durante l'emergenza Covid-19
Coronavirus, salgono a 807 i casi in provincia  di Bari. Sei i decessi oggi Coronavirus, salgono a 807 i casi in provincia di Bari. Sei i decessi oggi In Regione Puglia l'incremento oggi è stato pari a 127 nuovi casi, i guariti sono 134 dall'inizio dell'emergenza
Emergenza Coronavirus, donati 750 libri per i cittadini di Bari in difficoltà Emergenza Coronavirus, donati 750 libri per i cittadini di Bari in difficoltà Sono stati consegnati all'assessorato al Welfare per iniziativa delle associazioni Gens Nova e HBari2003
Bari, al via le uscite dei medici volontari per monitorare situazioni di fragilità Bari, al via le uscite dei medici volontari per monitorare situazioni di fragilità Stamattina la prima "vestizione". Decaro: «Tanti professionisti e cittadini hanno già dato la loro adesione»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.