ambuolanze
ambuolanze
Attualità

Asl Bari, arrivano 20 nuove ambulanze: "Centri mobili di Rianimazione su quattro ruote"

Il governatore Emiliano: "Investimento intelligente e necessario per l'assistenza sul territorio"

Venti nuove ambulanze attrezzate come centri mobili di Rianimazione su quattro ruote: Regione Puglia e ASL Bari hanno presentato questa mattina i nuovi mezzi destinati agli Ospedali e alla rete 118 della provincia di Bari, grazie ai quali è stata rinnovato il parco auto della rete di emergenza e urgenza aziendale.

Le ambulanze sono di tipo A, dotate all'interno di nuovissime tecnologie e di dispositivi di ultima generazione in grado di assicurare interventi di pronto soccorso tempestivi, efficienti e sicuri, anche per assistere pazienti Covid positivi.

"Abbiamo investito una somma cospicua per rafforzare la flotta del 118 della ASL di Bari e della provincia di Bari –ha detto il presidente Michele Emiliano - proprio in questi giorni rileviamo un accesso molto forte al pronto soccorso, a causa probabilmente del caldo e dei tanti rinvii rispetto al Covid che stanno determinando un accesso molto intenso. Queste ambulanze – ha aggiunto - serviranno subito e dovranno essere immediatamente impiegate. Sono ambulanze moderne con tutti i dispositivi rianimatori necessari, e quindi la scelta del direttore generale Sanguedolce è stata intelligente ed anche necessaria".

La dotazione delle unità mobili di Rianimazione con specifiche attrezzature di soccorso e le caratteristiche tecniche dei veicoli rispondono a standard di elevata qualità per una messa in sicurezza totale non solo dei pazienti ma anche degli operatori.

"A differenze delle ordinarie ambulanze, le nuove macchine hanno infatti delle vere e proprie unità di Rianimazione a bordo per fronteggiare qualunque situazione di criticità – ha spiegato il direttore generale Antonio Sanguedolce – sono di fatto terapie intensive mobili e fanno parte di un ammodernamento del parco mezzi di proprietà della ASL. Abbiamo visto quanto sono importanti i mezzi di soccorso – ha proseguito Sanguedolce - durante la pandemia e lo saranno anche dopo per il trattamento di altre patologie sia nella assistenza territoriale che nel trasporto intraospedaliero. Quelle appena arrivate sono ambulanze di ultima generazione – ha concluso il dg - con tutti i meccanismi all'avanguardia anche per gestire l'emergenza pandemica, come l'impianto di ossigenazione centralizzato conforme alle normative vigenti e la parete divisoria tra l'area di guida dell'autista e la zona interna sanitaria dell'ambulanza per mantenere la separazione all'interno dell'abitacolo".


Caratteristiche tecniche

A bordo sono presenti attrezzature idonee a fornire il sostegno di base alle funzioni vitali di pazienti critici, includendo la defibrillazione con due apparecchi, uno di secondo livello e uno semiautomatico e tutti quei dispositivi che permettono al personale a bordo di valutare i parametri vitali del paziente. Ad illustrare le caratteristiche tecniche dei nuovi mezzi, il dottor Domenico Milella, coordinatore delle Rianimazioni della ASL Bari.

"I mezzi rispettano le nuove norme che regolano il trasporto primario e secondario nell'ambito della sanità nazionale e internazionale – ha spiegato il dottor Milella – sul fronte della prevenzione anti Covid c'è la completa separazione fisica tra vano autisti e vano sanitario, per una migliore sicurezza – ha aggiunto Milella - sono ambulanze attrezzate con dispostivi e monitor per la valutazione delle funzioni vitali, con due defibrillatori, uno semiautomatico che può essere utilizzato anche da personale non medico e l'altro di secondo livello che può essere addirittura riutilizzato come pacemaker esterno, elementi innovativi rispetto alle ambulanze impiegate finora".

Tra gli elettromedicali presenti a bordo:
2 defibrillatori (uno semiautomatico, l'altro con monitor, ecg e pacemaker)
Monitor multiparametrico con stampante (monitora i parametri vitali per adulti, bambini e neonati con programmi dedicati. La stampante serve a documentare e inviare immediatamente eventuali anomalie)
Saturimetro
Pompa a siringa singola
Apparecchio per Cpap
Aspiratore monouso
Respiratore polmonare fisso
Per quanto riguarda la presa in carico del paziente l'ambulanza ha al suo interno una barella auto caricante di ultima generazione certificata in base alle norme tecniche previste dal soccorso internazionale che si adatta alle numerose e specifiche esigenze di operatori e assistiti. La barella ha altezze varie fino ad arrivare a 800 mm che consente una maggiore comodità operativa dei soccorritori. Il mezzo è fornito anche di un sistema di immobilizzazione pediatrico.

I mezzi sono inoltre dotati di un sistema digitale collegato ad una APP usata per richiedere il più velocemente interventi di manutenzione e assistenza immediata da parte dei soccorritori.
  • Michele Emiliano
  • Asl Bari
  • sanguedolce
  • ambulanza
Altri contenuti a tema
L'oculistica si trasferisce da Putignano a Gioia del Colle, sezione distaccata resa operativa in 5 giorni L'oculistica si trasferisce da Putignano a Gioia del Colle, sezione distaccata resa operativa in 5 giorni La fase preparatoria degli interventi (analisi, esami e tampone anti-Covid) sarà comunque svolta nell’Ospedale ”Santa Maria degli Angeli”
Puglia regione più vaccinata d'Italia. Emiliano: «Grande lavoro di squadra» Puglia regione più vaccinata d'Italia. Emiliano: «Grande lavoro di squadra» Il governatore ringrazia i pugliesi per il senso di responsabilità e partecipazione
Emiliano a seguito della scomparsa di Sassoli: «Ciao David, ci siamo voluti bene» Emiliano a seguito della scomparsa di Sassoli: «Ciao David, ci siamo voluti bene» L'intervento social del presidente della Regione Puglia
Tamponi nelle postazioni drive-through, Asl Bari: "Solo prenotati" Tamponi nelle postazioni drive-through, Asl Bari: "Solo prenotati" Il chiarimento dopo i diversi problemi registrati in questi giorni
La Puglia pronta ad assumere infermieri, Asl Bari: "La graduatoria potrà essere subito utilizzata" La Puglia pronta ad assumere infermieri, Asl Bari: "La graduatoria potrà essere subito utilizzata" Pubblicata dalla Regione sono 566 i posti a tempo determinato disponibili sul territorio regionale
Asl Bari, Antonio Sanguedolce confermato direttore Asl Bari, Antonio Sanguedolce confermato direttore Le nomine arrivare ieri dalla Giunta, Migliore resta alla guida del Policlinico
Bari, sindaci e associazioni contro la riapertura della discarica Martucci Bari, sindaci e associazioni contro la riapertura della discarica Martucci Protesta davanti al Kursaal Santalucia, chiesto un incontro con il governatore Emiliano
La Asl Bari verso il futuro, pronti bandi per assumere 136 medici La Asl Bari verso il futuro, pronti bandi per assumere 136 medici Una “chiamata” che risponde all’esigenza di assicurare la continuità assistenziale e di rinforzare e stabilizzare gli organici
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.