Cipolla rossa Acquaviva
Cipolla rossa Acquaviva
Eventi e cultura

Acquaviva, a rischio la festa della cipolla rossa. Il sindaco: «Serve collaborazione di tutti»

Il primo cittadino Davide Carlucci: «Eventi del genere sono possibili se la comunità lancia il cuore oltre l'ostacolo»

La festa della cipolla rossa di Acquaviva delle Fonti, uno degli eventi più attesi dell'estate in provincia di Bari, forse non conoscerà l'edizione 2019. Ci sono problemi con l'organizzazione della sagra di uno dei prodotti più tipici della nostra regione; l'amministrazione comunale e la Pro loco lamentano una scarsa partecipazione da parte dei commercianti.

A tal proposito, il sindaco Davide Carlucci ha pubblicato su Facebook un lungo post in cui sollecita tutti gli attori coinvolti a una partecipazione più attiva alle fasi di organizzazione di un evento che, per tradizione, si svolge a fine luglio. «Acquaviva è un paese pieno di medici ma sono sicuro che nessuno di loro ci ha prescritto di fare a tutti i costi la Festa della Cipolla - scrive Carlucci. Possiamo anche non farla. Possiamo anche evitare questo sforzo organizzativo che ogni anno ci impone di trovare soluzioni a problemi amministrativi, economici, di ordine pubblico, di viabilità, eccetera. Non sarà la prima manifestazione enogastronomica che salta in Puglia, e non sarà l'ultima».

«Se però la pensiamo diversamente, se riteniamo che in una regione ad alta vocazione turistica sia da folli rinunciare a una delle poche opportunità di attrazione di visitatori, se pensiamo che comunque in tempi così difficile sia un "peccato a Cristo" rinunciare ai guadagni della Festa, allora svegliamoci un attimo», prosegue il sindaco di Acquaviva.

Carlucci poi rincara la dose, sottolineando le difficili fasi di organizzazione di un evento che richiama migliaia di visitatori: «Una manifestazione del genere, dedicata a un prodotto bandiera della nostra agricoltura e quindi della nostra economia - di un'idea di sviluppo sana, tra l'altro, fondata sulla valorizzazione della nostra terra, del nostro ambiente e delle nostre tradizioni - non si organizza da sola. Non ci sono "il Comune o la Proloco che pensano a tutto e poi io raccolgo i frutti, tanto comunque batterò gli scontrini". Nessuno, né noi né loro, si mette in tasca niente. Qualcuno, anzi, ci rimette. Eventi di questo tipo sono possibili solo se c'è una comunità che lancia il cuore oltre l'ostacolo e dice: "s'ava fè" (si deve fare, ndr)».

L'appello è a un maggiore senso di responsabilità da parte dell'intera cittadinanza di Acquaviva: «Può anche non succedere, può anche non esserci questo scatto. Vorrà dire che non avremo fatto nemmeno quel piccolo sforzo necessario per dare ai nostri figli una ragione in meno per andare via da Acquaviva delle Fonti. Vorrà dire che saremo rimasti prigionieri delle nostre polemiche, della nostra negatività, della nostra capacità assurda di perdere in partenza, della nostra voglia matta di poter dire "avevo ragione io a essere pessimista" e rivendicarlo su Facebook».
  • Acquaviva
Altri contenuti a tema
Acquaviva, bufera sul neomelodico ospite della sagra. Il cantante: «Io perdono tutti» Acquaviva, bufera sul neomelodico ospite della sagra. Il cantante: «Io perdono tutti» Daniele De Martino se la prende con i giornali: «Provate a parlare di qualcosa di bello ogni tanto»
Acquaviva, il neomelodico che inneggia alla mafia canta alla sagra. Comune ritira il patrocinio Acquaviva, il neomelodico che inneggia alla mafia canta alla sagra. Comune ritira il patrocinio Domenica prossima è in programma l'esibizione di Daniele De Martino alla festa della cipolla rossa. Il sindaco: «Non daremo un centesimo»
Acquaviva, scoperto a rubare un'auto dal carabiniere che andava in caserma. Arrestato 40enne Acquaviva, scoperto a rubare un'auto dal carabiniere che andava in caserma. Arrestato 40enne L'uomo, bitontino in trasferta, stava commettendo il furto con due complici a cui i militari stanno dando la caccia
Il "Samara challenge" si diffonde in provincia di Bari, un nuovo caso ad Acquaviva Il "Samara challenge" si diffonde in provincia di Bari, un nuovo caso ad Acquaviva Una ragazza vestita come la bimba di "The Ring" è stata avvistata nelle contrade, senza però provocare il caos in città
Acquaviva delle Fonti, 30enne muore accoltellato dalla moglie durante un litigio Acquaviva delle Fonti, 30enne muore accoltellato dalla moglie durante un litigio L'uomo era intervenuto per sedare una discussione tra la ex e l'attuale compagna
Acquaviva, nascondeva eroina in un muretto a secco. Preso pusher 34enne Acquaviva, nascondeva eroina in un muretto a secco. Preso pusher 34enne In manette un pluripregiudicato, da giorni tenuto d'occhio dai carabinieri. Sequestrati anche 800 euro
Acquaviva, forzavano le auto nel parcheggio dell'ospedale. Arrestati 3 baresi Acquaviva, forzavano le auto nel parcheggio dell'ospedale. Arrestati 3 baresi I malviventi cercavano chiavi di casa lasciate all'interno delle vetture in sosta
Carbonara, inaugurato nuovo ufficio in piazza Umberto Carbonara, inaugurato nuovo ufficio in piazza Umberto Visitata anche la sede del municipio in un'ala della scuola Diaz
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.