falcone borsellino
falcone borsellino
Attualità

29 anni fa la strage di Capaci, Capone: «Ricordare è un dovere e un diritto»

Anche il Consiglio Regionale espone oggi un drappo bianco come simbolo di legalità

Anche il Consiglio regionale della Puglia, su proposta della Presidente Loredana Capone, domenica 23 maggio, in occasione del ventinovesimo anniversario dalla strage di Capaci, aderisce all'invito di Maria Falcone, fatto proprio dalla Conferenza dei presidenti dei Parlamenti regionali, di esporre sulla facciata della sede consiliare un drappo bianco come simbolo di legalità.

«Ricordare è un dovere e un diritto - ha detto la Presidente - perché la mafia è un nemico silenzioso ed è sempre dietro l'angolo, pronta ad approfittare delle fragilità umane. Noi tutti dobbiamo tenere sempre accesi i riflettori sulle organizzazioni criminali di stampo mafioso, sulla loro capacità di insinuarsi nei tessuti della società, sulla capacità di lucrare a vantaggio proprio e a danno della collettività. È una sfida che non possiamo considerare secondaria rispetto all'emergenza che stiamo affrontando. Perché dove c'è mafia c'è malaffare, dove c'è malaffare c'è prevaricazione, e dove c'è prevaricazione ci sono privilegi, soprusi e violenze. Sono convinta che questo Consiglio regionale debba farsi promotore sempre più attivo della legalità, e non solo per garantire la trasparenza degli atti e dei procedimenti amministrativi, ma per essere vicino alle comunità pugliesi giorno dopo giorno, bisogno dopo bisogno, per offrire loro tutti gli strumenti per difendersi. Per questo siamo già a lavoro per istituire una Commissione permanente in materia di legalità e di contrasto ai fenomeni mafiosi. Domenica sarà una giornata importante per la Puglia e l'Italia tutta, per affermare con ancora più forza l'impegno alla lotta alle mafie e il rifiuto di ogni forma di criminalità organizzata, secondo l'esempio di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e degli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, morti nella strage di Capaci il 23 Maggio 1992».
  • Loredana Capone
  • antimafia
Altri contenuti a tema
Bari ricorda Paolo Borsellino, ucciso 29 anni fa in via D'Amelio Bari ricorda Paolo Borsellino, ucciso 29 anni fa in via D'Amelio Cerimonia alle 16.59, ora in cui esplose l'autobomba, davanti a Palazzo di Città
Bari, 17 arresti per spaccio di droga: roccaforte nel quartiere San Pasquale Bari, 17 arresti per spaccio di droga: roccaforte nel quartiere San Pasquale Nel corso delle indagini sono stati sequestrati circa 13 chilogrammi di stupefacente tra cocaina, eroina, hashish, marijuana e 2.000 pasticche di ecstasy
Triggiano, la villa confiscata alla mafia diventerà forno sociale Triggiano, la villa confiscata alla mafia diventerà forno sociale Il progetto  "MIT - MADE IN TRIGGIANO" è finanziato con il PON Legalità della Regione Puglia
Operazione antimafia a Bari, il presidente Emiliano: «Importante passo avanti» Operazione antimafia a Bari, il presidente Emiliano: «Importante passo avanti» «Oggi la DDA e l’Ufficio Gip del Tribunale di Bari hanno ribadito con forza il loro ruolo di presidio della legalità della nostra Regione»
Operazione antimafia Vortice-Maestrale, ecco come il clan allungava le mani su Bari e provincia Operazione antimafia Vortice-Maestrale, ecco come il clan allungava le mani su Bari e provincia Tra le altre cose accertata una pressante attività di condizionamento e di infiltrazione mafiosa all'interno del carcere
Inchiesta antimafia a Bari, ricostruite gerarchie e attività illecite del clan Strisciuglio Inchiesta antimafia a Bari, ricostruite gerarchie e attività illecite del clan Strisciuglio Si parla di estorsioni a commercianti, riti di affiliazione, conflitti con altri gruppi criminali, minacce e pestaggi per punire sodali infedeli, cattivi pagatori o risolvere questioni sentimentali
Mafia a Bari, blitz contro il clan Strisciuglio. 99 arresti Mafia a Bari, blitz contro il clan Strisciuglio. 99 arresti Sono tutti ritenuti capi e affiliati, il tutto rientra nell'ambito di una vasta operazione antimafia condotta sulla città metropolitana
Bari, arrestato ricercato 35enne, membro di spicco del clan Strisciuglio Bari, arrestato ricercato 35enne, membro di spicco del clan Strisciuglio L'uomo deve espiare la pena definitiva di 7 anni e 11 mesi di reclusione ed è coinvolto nell'operazione chiamata "Agorà"
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.