daniele paponi
daniele paponi
Calcio

SSC Bari, Paponi: «Qui sto bene, è la mia rinascita. Voglio portare la squadra in B»

L’attaccante biancorosso: «Siamo tutti titolari, lavoriamo per sfruttare le occasioni. Ad Avellino andremo per vincere»

Due goal consecutivi in altrettante partite da titolare, che diventano tre con quello realizzato a Messina. Daniele Paponi ha fatto "irruzione" al centro dell'attacco biancorosso, e dopo una stagione molto complicata al Padova ha ritrovato la via della rete per proporsi come un valore aggiunto nella rosa a disposizione di mister Michele Mignani.

«L'anno strato è stato quello passato - spiega Paponi nella conferenza stampa di metà settimana. A Piacenza due anni fa ero capocannoniere del girone, e l'anno prima ancora a Castellammare ho vinto il campionato da top scorer della squadra. Quei cinque mesi del Covid in cui sono stato fermo, alla mia età e con i problemi muscolari di cui ho sempre sofferto, non mi hanno aiutato. L'anno scorso non mi sono mai allenato con continuità, non sono riuscito a entrare nei meccanismi della squadra. A Bari adesso sto bene, spero che sia la mia rinascita e che riesca a raggiungere l'obiettivo finale: riportare la squadra, insieme ai miei compagni, alla serie B».

Paponi-Antenucci, una coppia goal che fa sognare i tifosi biancorossi. Entrambi a segno sia contro la Fidelis Andria che contro il Latina: «Io e Antenucci stiamo facendo bene, ma anche prima si è fatto bene - prosegue Paponi. Tutti sono importantissimi, dobbiamo continuare così. Abbiamo bisogno di tutti, è giusto che chi sta bene giochi. In attacco siamo tutti forti; l'attaccante vive dei momenti in cui tutto gli riesce, poi ci saranno i momenti in cui non riusciranno neanche le cose semplici. Nella squadra forte c'è chi risolve la partita quando il compagno non è al meglio. Siamo tutti di supporto e siamo tutti titolari; dobbiamo solo lavorare per raggiungere l'obiettivo. Non importa chi fa goal, conta solo vincere e rimanere sul pezzo».

Tre vittorie consecutive che hanno dato al Bari il +6 sul Monopoli secondo, ma adesso inizia un dicembre caldissimo: Avellino, Taranto e Palermo saranno le tre "big" del campionato che metteranno alla prova le ambizioni di galletti. «Le squadre che ci stanno sotto, Monopoli, Palermo, Catanzaro e Avellino, non molleranno fino alla fine - la convinzione di Paponi. Hanno avuto dei momenti no, ma sono lì. Questi sei punti e queste vittorie ci danno consapevolezza, ma abbiamo ancora margini di miglioramento. Ora c'è l'Avellino: proveremo a vincere perché solo così puoi fare qualcosa di importante. Bisogna vivere il momento, giochiamo per vincere qualsiasi partita ci capiti. Da oggi prepariamo la partita; la prepariamo con la consapevolezza di affrontare un avversario forte, in un'atmosfera bellissima. Dobbiamo divertirci, possiamo prenderla con un po' più di leggerezza degli altri, ma questo non ci deve togliere ma ci deve dare. Uno scontro diretto non si può non affrontare nel modo giusto. Sono costruiti per vincere, come noi; non credo che la si possa prendere sottogamba, faremo di tutto per portare a casa il risultato».

Tecnica, esperienza, fiuto del goal e pazienza: Daniele Paponi è un leader, e parla come un leader. «Un giocatore deve allenarsi al massimo per fare una prestazione in partita al massimo - il mantra dell'attaccante biancorosso. È giusto che ci sia il contatto fisico per prepararsi alla domenica. Il vero segreto di questo gruppo è che si allena sempre a 2mila all'ora. Ci troviamo bene, stiamo bene insieme. Chi sta in panchina non è mai contento, come non lo ero io, ma questo non vuol dire non rispettare il gruppo. Se non ti alleni bene non puoi cogliere l'occasione. Devi essere sempre sul pezzo, in campo e nella vita. Chi non si allena bene e molla non fa per noi».

Per chiudere, Paponi si concede una battuta: «Portare la squadra a cena? Ho già pagato a Messina, dopo il primo goal; adesso vediamo. Magari la paghiamo insieme io e Mirco, lui ha fatto più goal di me».
  • ssc bari
Altri contenuti a tema
Verso Bari-Catania: «Riprendiamo da dove abbiamo lasciato. Di Cesare? Può già giocare» Verso Bari-Catania: «Riprendiamo da dove abbiamo lasciato. Di Cesare? Può già giocare» Il tecnico: «Sul mercato valutazioni in corso, ma solo per migliorare la qualità della squadra. Chi non vuole restare lo dica»
Ssc Bari si torna in campo, contro la Paganese scontro alle 14.30 Ssc Bari si torna in campo, contro la Paganese scontro alle 14.30 Modificato l'orario, intanto Semenzato passa alla Viterbese a titolo definitivo
SSC Bari, parla Terranova: «Pronti a ripartire. Febbraio il mese più difficile» SSC Bari, parla Terranova: «Pronti a ripartire. Febbraio il mese più difficile» Il difensore biancorosso: «Ci siamo allenati bene, ma la sosta è un’incognita per tutti. Servirà anche chi ha giocato meno»
Bari 114: una lunga storia di gioia, dolore e passione Bari 114: una lunga storia di gioia, dolore e passione Buon compleanno ai colori biancorossi, fra ritrovata fiducia e incertezza per il futuro
SSC Bari, negativo tutto il gruppo squadra SSC Bari, negativo tutto il gruppo squadra Buone notizie dopo l'ultimo ciclo di tamponi
SSC Bari, temporaneamente sospesa la campagna abbonamenti SSC Bari, temporaneamente sospesa la campagna abbonamenti La decisione presa in seguito alle nuove disposizioni che limitano la capienza degli stadi
“La storia del Bari attraverso le maglie”, tre giorni di iniziative sotto il segno della squadra cittadina “La storia del Bari attraverso le maglie”, tre giorni di iniziative sotto il segno della squadra cittadina La mostra avrà luogo nello Spazio Murat in piazza Ferrarese
Quattro nuovi positivi al Covid nella SSC Bari, i biancorossi tornano in campo lunedì Quattro nuovi positivi al Covid nella SSC Bari, i biancorossi tornano in campo lunedì Negativizzati 3 calciatori e il membro dello staff, gli attuali contagiati sono cinque in prima squadra
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.