viabilità complanare via amendola
viabilità complanare via amendola
Territorio

Via Amendola, pronta la parte di viabilità complanare. Galasso: «Siamo nei tempi»

Opera consegnata nell'estate 2020. L’assessore: «Da settembre traffico in uscita sulla nuova carreggiata, recinzioni fonoassorbenti per il pediatrico. Tre rotatorie “green”»

Prende sempre più forma la nuova via Amendola, arteria d'ingresso e uscita da Bari da e verso la statale 100, che sarà a quattro corsie. Nelle ultime giornate è stato messo un altro tassello, nel tratto compreso fra le intersezioni con viale Einaudi e via Pietro Sette. «Abbiamo completato la parte della viabilità complanare – spiega l'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso. L'area è anche adibita a parcheggio; si tratta di una zona di allargamento della complanare che è stata già messa a disposizione dei cittadini».
viabilità complanare via amendolaviabilità complanare via amendolaviabilità complanare via amendolaviabilità complanare via amendolaviabilità complanare via amendola
Tutto il cantiere, comunque, procede a ritmo regolare: «Siamo nei temi – prosegue Galasso. Contiamo di consegnare l'opera entro l'estate 2020. Da qui a settembre prossimo lavoreremo per consentire ai veicoli di circolare sulla nuova carreggiata sul lato destro in uscita da Bari. Entro fine luglio inizieremo il montaggio delle barriere fonoassorbenti nella recinzione in corrispondenza dell'ospedale pediatrico, per ridurre le emissioni sonore in corrispondenza di un edificio sensibile».

In seguito si procederà a installare lo spartitraffico per separare le due carreggiate. «A oggi – continua Galasso – si circola nella sede già esistente, senza provocare alcun disagio al traffico. Né ci saranno disagi in seguito, grazie all'organizzazione che ci siamo dati che ci ha permesso di lavorare prima in proprietà privata, allargando la sede stradale». Nel progetto, dopo l'installazione dello spartitraffico centrale, è previsto dunque che «I veicoli in entrata a Bari marcino nella sede attuale, mentre quelli in uscita procederanno spostati sul lato destro – continua Galasso. Lo spartitraffico sarà "green": pianteremo le aiuole e ci saranno le isole salvagente per l'attraverso pedonale. Questa fase proseguirà orientativamente fino a gennaio».

Concluso quest'altro step, dunque, la nuova via Amendola avrà quasi del tutto preso forma, e si potrà procedere con le operazioni di dettaglio: «Entrambe le carreggiate si sposteranno a ridosso dello spartitraffico – spiega Galasso. Di qui procederemo con il completamento delle zone periferiche, dove troveranno spazio i marciapiedi, le alberature e la pista ciclabile che collegherà l'ospedaletto e il CampusX. Nel progetto sono previste anche quaranta telecamere per il controllo della zona».

Snodo centrale del cantiere di via Amedola, lunga un chilometro, saranno le tre rotatorie (viale Einaudi, via Laforgia e via Hahnemann, più quella già esistente a Mungivacca) che divideranno la strada in altrettanti tronconi per smistare le correnti di traffico più rapidamente. «Dismetteremo quaranta lanterne semaforiche, con un considerevole risparmio in termini energetici, di emissioni ambientali e sonore. Le rotatorie saranno realizzate per semicerchi – prosegue l'assessore. Non creeremo così interruzioni del traffico, evitando problemi ad automobilisti e pendolari. In ogni rotatoria andremo a reimpiantare i migliori tre ulivi (per un totale di nove, ndr) che abbiamo espiantato dalle proprietà private in fase di allargamento».
8 fotoLe rotatorie di via Amendola: come saranno
Le rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come saranno
Insomma, il grosso dei lavori sembra orami essere andato in archivio: «La parte finora realizzata è stata senz'altro la più complessa – conclude Galasso. Spostare le recinzioni dell'ospedale e delle ville ha significato anche arretrare contatori e utenze, coinvolgendo una moltitudine di enti in un lavoro molto meticoloso. Questa fase, con l'entrata a regime entro settembre del traffico in uscita sulla carreggiata destra, è quasi completata; si tratterà poi di realizzare lavorazioni di dettaglio finali».
  • Giuseppe Galasso
  • via amendola
Altri contenuti a tema
Illuminazione e videosorveglianza nella pineta San Francesco, cantiere al via da ottobre Illuminazione e videosorveglianza nella pineta San Francesco, cantiere al via da ottobre Interventi da 900mila euro su tutta l'area. Galasso: «Interventi che renderanno lo spazio verde frequentabile anche la sera»
Libertà, nuova illuminazione in piazza Risorgimento. Lavori al via da settembre Libertà, nuova illuminazione in piazza Risorgimento. Lavori al via da settembre Un cantiere da 90 giorni e 150mila euro. Galasso: «Maggiore percezione di sicurezza e miglioramento dell'estetica»
Parco Giovanni Paolo II preda dei vandali, arriva la videosorveglianza Parco Giovanni Paolo II preda dei vandali, arriva la videosorveglianza Aggiudicata la gara per telecamere e illuminazione nell'area verde al San Paolo. Galasso: «Lavori partiranno a fine settembre»
Parco 2 Giugno, a fine settembre iniziano i lavori per la nuova illuminazione e la videosorveglianza Parco 2 Giugno, a fine settembre iniziano i lavori per la nuova illuminazione e la videosorveglianza Saranno 269 i nuovi i corpi illuminanti e 30 le telecamere. Galasso: «Questo spazio verde sarà più fruibile e sicuro»
Carbonara, in corso la manutenzione delle basole nelle strade del centro storico Carbonara, in corso la manutenzione delle basole nelle strade del centro storico Galasso: «Purtroppo non sempre sono stati rispettati i divieti di transito. Al termine degli interventi è stato eseguito il lavaggio per eliminare la polvere»
Bari vecchia, la fontana capa di ferro "siamese" in piazza San Marco pronta per il restauro Bari vecchia, la fontana capa di ferro "siamese" in piazza San Marco pronta per il restauro Galasso: «Cinquantanove sono già state ripristinate, saranno ottanta entro la fine dell'anno. Saranno come i "nasoni" di Roma»
Santo Spirito, nuove panchine in piazza San Francesco. Galasso: «Riqualificazione conclusa» Santo Spirito, nuove panchine in piazza San Francesco. Galasso: «Riqualificazione conclusa» I basamenti sono in pietra, con sedute e spalliere in legno. L'assessore: «Scelta la stessa tipologia usata in via Sparano»
Estensione della fogna bianca in viale Di Vittorio, partiti i lavori. Appalto da 230mila euro Estensione della fogna bianca in viale Di Vittorio, partiti i lavori. Appalto da 230mila euro Previste 130 nuove caditoie. Galasso: «Dopo aver risolto i problemi di via Re David adesso ci occupiamo di quest'altra zona a ridosso della chiesa di San Marcello»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.