viabilità complanare via amendola
viabilità complanare via amendola
Territorio

Via Amendola, pronta la parte di viabilità complanare. Galasso: «Siamo nei tempi»

Opera consegnata nell'estate 2020. L’assessore: «Da settembre traffico in uscita sulla nuova carreggiata, recinzioni fonoassorbenti per il pediatrico. Tre rotatorie “green”»

Prende sempre più forma la nuova via Amendola, arteria d'ingresso e uscita da Bari da e verso la statale 100, che sarà a quattro corsie. Nelle ultime giornate è stato messo un altro tassello, nel tratto compreso fra le intersezioni con viale Einaudi e via Pietro Sette. «Abbiamo completato la parte della viabilità complanare – spiega l'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso. L'area è anche adibita a parcheggio; si tratta di una zona di allargamento della complanare che è stata già messa a disposizione dei cittadini».
viabilità complanare via amendolaviabilità complanare via amendolaviabilità complanare via amendolaviabilità complanare via amendolaviabilità complanare via amendola
Tutto il cantiere, comunque, procede a ritmo regolare: «Siamo nei temi – prosegue Galasso. Contiamo di consegnare l'opera entro l'estate 2020. Da qui a settembre prossimo lavoreremo per consentire ai veicoli di circolare sulla nuova carreggiata sul lato destro in uscita da Bari. Entro fine luglio inizieremo il montaggio delle barriere fonoassorbenti nella recinzione in corrispondenza dell'ospedale pediatrico, per ridurre le emissioni sonore in corrispondenza di un edificio sensibile».

In seguito si procederà a installare lo spartitraffico per separare le due carreggiate. «A oggi – continua Galasso – si circola nella sede già esistente, senza provocare alcun disagio al traffico. Né ci saranno disagi in seguito, grazie all'organizzazione che ci siamo dati che ci ha permesso di lavorare prima in proprietà privata, allargando la sede stradale». Nel progetto, dopo l'installazione dello spartitraffico centrale, è previsto dunque che «I veicoli in entrata a Bari marcino nella sede attuale, mentre quelli in uscita procederanno spostati sul lato destro – continua Galasso. Lo spartitraffico sarà "green": pianteremo le aiuole e ci saranno le isole salvagente per l'attraverso pedonale. Questa fase proseguirà orientativamente fino a gennaio».

Concluso quest'altro step, dunque, la nuova via Amendola avrà quasi del tutto preso forma, e si potrà procedere con le operazioni di dettaglio: «Entrambe le carreggiate si sposteranno a ridosso dello spartitraffico – spiega Galasso. Di qui procederemo con il completamento delle zone periferiche, dove troveranno spazio i marciapiedi, le alberature e la pista ciclabile che collegherà l'ospedaletto e il CampusX. Nel progetto sono previste anche quaranta telecamere per il controllo della zona».

Snodo centrale del cantiere di via Amedola, lunga un chilometro, saranno le tre rotatorie (viale Einaudi, via Laforgia e via Hahnemann, più quella già esistente a Mungivacca) che divideranno la strada in altrettanti tronconi per smistare le correnti di traffico più rapidamente. «Dismetteremo quaranta lanterne semaforiche, con un considerevole risparmio in termini energetici, di emissioni ambientali e sonore. Le rotatorie saranno realizzate per semicerchi – prosegue l'assessore. Non creeremo così interruzioni del traffico, evitando problemi ad automobilisti e pendolari. In ogni rotatoria andremo a reimpiantare i migliori tre ulivi (per un totale di nove, ndr) che abbiamo espiantato dalle proprietà private in fase di allargamento».
8 fotoLe rotatorie di via Amendola: come saranno
Le rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come sarannoLe rotatorie di via Amendola: come saranno
Insomma, il grosso dei lavori sembra orami essere andato in archivio: «La parte finora realizzata è stata senz'altro la più complessa – conclude Galasso. Spostare le recinzioni dell'ospedale e delle ville ha significato anche arretrare contatori e utenze, coinvolgendo una moltitudine di enti in un lavoro molto meticoloso. Questa fase, con l'entrata a regime entro settembre del traffico in uscita sulla carreggiata destra, è quasi completata; si tratterà poi di realizzare lavorazioni di dettaglio finali».
  • Giuseppe Galasso
  • via amendola
Altri contenuti a tema
Eliminazione delle barriere architettoniche, Galasso: «Pronto itinerario da stazione a Bari vecchia» Eliminazione delle barriere architettoniche, Galasso: «Pronto itinerario da stazione a Bari vecchia» In Comune l'incontro per la giornata mondiale delle persone con disabilità. L'assessore: «Già investiti 200mila euro per interventi in tutta la città»
Nuova illuminazione a Poggiofranco, partito il cantiere per 52 nuovi lampioni a led Nuova illuminazione a Poggiofranco, partito il cantiere per 52 nuovi lampioni a led Gli interventi, per un importo di 600mila euro, riguarderanno via Concilio Vaticano II, viale Kennedy e viale De Laurentis
Un nuovo polo dell'infanzia fra il murattiano e Bari vecchia, al via progetto da tre milioni Un nuovo polo dell'infanzia fra il murattiano e Bari vecchia, al via progetto da tre milioni Dalla giunta comunale arriva il sì alla realizzazione dell'iniziativa in tre istituti scolastici: il Villari, la San Nicola e la Diomede Fresa
Micromobilità elettrica, Bari aderisce alla sperimentazione Micromobilità elettrica, Bari aderisce alla sperimentazione Un anno di prova, identificate le aree che faranno parte del progetto
Bari, cantiere di via Amendola tra guasti e nuove opere Bari, cantiere di via Amendola tra guasti e nuove opere Oggi due rotture ai sottoservizi Telecom e fogna nera hanno causato forti rallentamenti al traffico
Lavori straordinari Aqp, chiusa via Amendola Lavori straordinari Aqp, chiusa via Amendola Dopo il caos di stamattina deviato il traffico alla rotatoria di accesso dalla 100
Stadio San Nicola a Bari, si valuta la rimozione dei petali rimasti Stadio San Nicola a Bari, si valuta la rimozione dei petali rimasti Dopo che il vento ha portato via l'ultimo ieri contattato lo studio di Renzo Piano, e intanto online il bando per i seggiolini
Bari, via solo tre passaggi a livello da Santo Spirito e San Girolamo. Il consiglio comunale dice sì Bari, via solo tre passaggi a livello da Santo Spirito e San Girolamo. Il consiglio comunale dice sì La delibera recepisce le mozioni presentate dal municipio V rispetto agli otto interventi originariamente previsti da Rfi
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.