universita di bari emergenza coronavirus
universita di bari emergenza coronavirus
Scuola e Lavoro

Università di Bari, al via le sedute di laurea telematiche

Stamattina i primi otto studenti hanno sostenuto l'esame finale online, in occasione del 42mo anniversario del rapimento di Moro

Sono iniziate questa mattina le sedute di laurea online dell'Università di Bari. L'ente di formazione e ricerca si è adeguato alle disposizioni introdotte dal Governo per l'emergenza Coronavirus e ha iniziato a pieno regime con la didattica online. Sono otto i laureandi che in queste ore stanno discutendo le loro tesi da remoto, con sedute telematiche per rispettare le norme di sicurezza che impone l'emergenza Coronavirus.

Oggi, inoltre, ricorrono i 42 anni dal rapimento di Aldo Moro, a cui è intitolata l'Università di Bari. Nei saluti introduttivi, il presidente della commissione, professor Giuseppe Elia, direttore del corso di laurea in scienze della formazione, ha citato una frase di Moro: «Se fosse possibile dire saltiamo questo tempo e andiamo direttamente a domani - diceva Moro - credo che tutti accetteremmo di farlo. Ma non è possibile. Oggi dobbiamo vivere, oggi è la nostra responsabilità. Si tratta di essere coraggiosi e fiduciosi al tempo stesso. Si tratta di vivere il tempo che ci è dato vivere con tutte le sue difficoltà».

Nel frattempo, il rettore Stefano Bronzini ha scritto una lettera indirizzata al personale medico: «Ai colleghi medici e al personale tecnico impegnato in attività assistenziale scrivo per dirgli grazie, un semplice e intenso grazie. A voi che vivete l'emergenza Covid-19 in prima linea, voglio esprimere da parte di tutta la nostra Università la riconoscenza per il vostro impegno e la vostra dedizione. Sappiamo tutti quanto siate sotto pressione in queste settimane e quanto ampio sia il rischio che correte frequentando ambienti così ad alto rischio di contagio. L'università di Bari lo sa e vi vuole ringraziare, sapendo che scienza e pazienza possono avere la meglio solo se tutti faranno il loro dovere. A noi tutti, infatti, scrivo per invitarvi alla pazienza. Essere pazienti è quanto mai necessario oggi che alla scienza affidiamo il compito di proteggerci ancor prima che prendersi cura di noi. È un dovere rimanere a casa e da lì con pazienza imparare a fare lezione, esami e anche le lauree in modo diverso dalla consuetudine. Vi scrivo anche per augurare a tutti un buon anno accademico telematico perché andrà tutto bene».
  • Università
  • uniba
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Mascherine, turni a mensa e distanziamento: così ripartono le scuole a settembre Mascherine, turni a mensa e distanziamento: così ripartono le scuole a settembre Il Ministero dell'Istruzione ha recepito il documento prodotto dal Comitato tecnico scientifico. Gel igienizzanti in più punti dell'istituto
La Regione Puglia cerca mascherine, pubblicato il bando rivolto alle aziende La Regione Puglia cerca mascherine, pubblicato il bando rivolto alle aziende Si tratta di un'indagine di mercato per reperire dispositivi ospedalieri e di comunità
La Puglia riconosce un premio in busta paga ai medici del Covid -19 La Puglia riconosce un premio in busta paga ai medici del Covid -19 Il contributo va da un minimo di 200 euro ad un massimo di 1200 euro lordi in base ai turni effettuati
Coronavirus, nessun nuovo positivo in provincia di Bari Coronavirus, nessun nuovo positivo in provincia di Bari I casi registrati in Puglia oggi sono altri cinque, con un decesso nel brindisino
Mascherine, distanziamento e gel mani: ecco come ci si sposa nei siti comunali di Bari Mascherine, distanziamento e gel mani: ecco come ci si sposa nei siti comunali di Bari L'ente ha pubblicato le linee guida con cui verranno celebrati matrimoni e unioni civili nella fase due del Covid-19
Fase 2, dopo il lockdown tornano sulle strade di Puglia gli autobus Flixbus Fase 2, dopo il lockdown tornano sulle strade di Puglia gli autobus Flixbus A partire dal 3 giugno riprenderanno 14 linee, alcune delle quali riguardano Bari e la nostra Regione. Seguite le linee guida del Governo
Plasmaterapia, negativo il tampone del primo ricevente in Puglia Plasmaterapia, negativo il tampone del primo ricevente in Puglia Il paziente è guarito dopo il trattamento all'ospedale Perrino di Brindisi. Emiliano: «Carica virale molto ridotta»
Covid -19 in Puglia quasi tutte le provincie registrano zero casi Covid -19 in Puglia quasi tutte le provincie registrano zero casi Nessun nuovo contagio a Bari ma dieci test positivi a Foggia, un solo decesso a Brindisi
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.