universita di bari emergenza coronavirus
universita di bari emergenza coronavirus
Scuola e Lavoro

Università di Bari, al via le sedute di laurea telematiche

Stamattina i primi otto studenti hanno sostenuto l'esame finale online, in occasione del 42mo anniversario del rapimento di Moro

Sono iniziate questa mattina le sedute di laurea online dell'Università di Bari. L'ente di formazione e ricerca si è adeguato alle disposizioni introdotte dal Governo per l'emergenza Coronavirus e ha iniziato a pieno regime con la didattica online. Sono otto i laureandi che in queste ore stanno discutendo le loro tesi da remoto, con sedute telematiche per rispettare le norme di sicurezza che impone l'emergenza Coronavirus.

Oggi, inoltre, ricorrono i 42 anni dal rapimento di Aldo Moro, a cui è intitolata l'Università di Bari. Nei saluti introduttivi, il presidente della commissione, professor Giuseppe Elia, direttore del corso di laurea in scienze della formazione, ha citato una frase di Moro: «Se fosse possibile dire saltiamo questo tempo e andiamo direttamente a domani - diceva Moro - credo che tutti accetteremmo di farlo. Ma non è possibile. Oggi dobbiamo vivere, oggi è la nostra responsabilità. Si tratta di essere coraggiosi e fiduciosi al tempo stesso. Si tratta di vivere il tempo che ci è dato vivere con tutte le sue difficoltà».

Nel frattempo, il rettore Stefano Bronzini ha scritto una lettera indirizzata al personale medico: «Ai colleghi medici e al personale tecnico impegnato in attività assistenziale scrivo per dirgli grazie, un semplice e intenso grazie. A voi che vivete l'emergenza Covid-19 in prima linea, voglio esprimere da parte di tutta la nostra Università la riconoscenza per il vostro impegno e la vostra dedizione. Sappiamo tutti quanto siate sotto pressione in queste settimane e quanto ampio sia il rischio che correte frequentando ambienti così ad alto rischio di contagio. L'università di Bari lo sa e vi vuole ringraziare, sapendo che scienza e pazienza possono avere la meglio solo se tutti faranno il loro dovere. A noi tutti, infatti, scrivo per invitarvi alla pazienza. Essere pazienti è quanto mai necessario oggi che alla scienza affidiamo il compito di proteggerci ancor prima che prendersi cura di noi. È un dovere rimanere a casa e da lì con pazienza imparare a fare lezione, esami e anche le lauree in modo diverso dalla consuetudine. Vi scrivo anche per augurare a tutti un buon anno accademico telematico perché andrà tutto bene».
  • Università
  • uniba
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid-19, in Puglia altri 1.436 casi positivi. Registrati 52 decessi Covid-19, in Puglia altri 1.436 casi positivi. Registrati 52 decessi Processati quasi 10mila tamponi. In provincia di Bari 619 ulteriori contagi
Asl Bari, test molecolari anti Covid periodici per gli operatori sanitari Asl Bari, test molecolari anti Covid periodici per gli operatori sanitari L’attività di screening è partita dal San Paolo. Tamponi ogni 15 giorni nei centri riconvertiti e ogni 30 giorni nelle altre strutture ospedaliere
1 Plasma introvabile, l'appello di una 40enne ricoverata al Policlinico di Bari Plasma introvabile, l'appello di una 40enne ricoverata al Policlinico di Bari Si richiede l'aiuto di quanti sono guariti dal virus contattando l'indirizzo mail medicinatrasfusionale@policlinico.ba.it
Emergenza Covid in Puglia, la Regione: «Necessario assumere medici, Oss e infermieri» Emergenza Covid in Puglia, la Regione: «Necessario assumere medici, Oss e infermieri» Il governatore Emiliano ha pubblicato una delibera con le azioni di contrasto alla pandemia. In arrivo anche nuove ambulanze e strutture da campo
Covid, l'ospedale di Altamura completa la riconversione. Dimessi primi 12 pazienti Covid, l'ospedale di Altamura completa la riconversione. Dimessi primi 12 pazienti In un mese 100 pazienti ricoverati in nell'area dedicata al trattamento del Coronavirus, 27 in Rianimazione
Emergenza Covid in Puglia, altri 1.511 positivi e 30 decessi Emergenza Covid in Puglia, altri 1.511 positivi e 30 decessi Effettuati 9.988 test. Un terzo dei nuovi casi sempre in provincia di Bari dove oggi sono 553
Coronavirus, in Puglia si torna a fare quasi 10 mila tamponi e i positivi sono 1.567 Coronavirus, in Puglia si torna a fare quasi 10 mila tamponi e i positivi sono 1.567 Effettuati 9.770 test, i decessi registrati oggi sono 52 di cui 13 in provincia di Bari dove i nuovi casi sono 537, un terzo del totale
Bari, dipendente Amiu positivo al Covid ma al lavoro. La denuncia del consigliere Acquaviva Bari, dipendente Amiu positivo al Covid ma al lavoro. La denuncia del consigliere Acquaviva L'ex presidente del Municipio IV ha chiesto chiarimenti all'assessore Petruzzelli durante il consiglio comunale tenutosi ieri pomeriggio
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.