tampone coronavirus x
tampone coronavirus x
Cronaca

Tamponi per chi rientra in Puglia da Spagna, Malta e Grecia. Possibile "accorciare" la quarantena

Lo comunica Emiliano in seguito alle polemiche relative all'ultima ordinanza emanata nella serata di ieri per bloccare i contagi da Coronavirus

Coloro che sono in vacanza in Spagna, Malta e Grecia potranno effettuare il tampone al rientro, e accorciare così la "quarantena" in caso di negatività. Dopo l'ordinanza lampo emanata dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, in seguito all'aumento di casi legato ai rientri dalle vacanze, molte le polemiche che erano state sollevate. Molti pugliesi in vacanza, via social, avevano criticato la mossa del governatore, ritenendola eccessiva impedendo loro di fatto di tornare al lavoro al rientro.

In serata, lo stesso Emiliano, attraverso un post sulla sua pagina Facebook, chiarisce: «Chi rientra da Grecia, Malta e Spagna sarà contattato dai Dipartimenti di prevenzione delle Asl per eseguire il tampone: in caso di esito negativo del test, si potrà essere riammessi subito in comunità anche prima del decorso dei 14 giorni. Chi invece è entrato in "contatto stretto" con un caso Covid deve osservare l'isolamento fiduciario per tutti i 14 giorni anche in caso di esito del tampone negativo».

«I pugliesi che rientrano da Grecia, Spagna e Malta devono autosegnalarsi. Dopodiché l'Asl li contatterà per effettuare volontariamente il tampone, se l'esito sarà negativo non sarà più obbligatorio restare in isolamento - aggiunge il direttore del dipartimento Salute della Regione Puglia, Vito Montanaro - Ovviamente, oltre al tampone negativo, la persona non dovrà aver avuto contatti stretti con altre persone che risultano già essere positive al Coronavirus.
In serata ecco la precisazione del Dipartimento Promozione della Salute della Regione Puglia che ha emesso una disposizione attuativa recante il protocollo operativo dei Dipartimenti di Prevenzione con riferimento all'attività di sorveglianza sanitaria prevista dalla medesima Ordinanza, dal seguente contenuto:

I Dipartimenti di Prevenzione assicurano la registrazione nel sistema informativo regionale dei provvedimenti di prescrizione della permanenza domiciliare (quarantena) a carico dei soggetti provenienti dalla Spagna, da Malta e dalla Grecia.

Per i soggetti sottoposti a quarantena fiduciaria, della durata massima di 14 giorni, i Dipartimenti di Prevenzione, nell'ambito dei loro poteri di sorveglianza sanitaria, dispongono l'esecuzione del test tampone non prima di 72 ore dal rientro in Puglia.

Ove i medesimi soggetti non presentino sintomatologia Covid 19 e conseguano l'esito negativo del test tampone, purchè non siano casi di "contatti stretti" o "confermati", possono interrompere l'isolamento fiduciario su disposizione dei Dipartimenti di Prevenzione.

Per queste attività, le Asl utilizzeranno gli operatori delle Usca che assicureranno adeguato supporto operativo per la registrazioneonavirus».
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Bari, positivo al Covid-19 il presidente dell'Ordine dei farmacisti D'ambrosio Lettieri Bari, positivo al Covid-19 il presidente dell'Ordine dei farmacisti D'ambrosio Lettieri L'ex senatore della Repubblica è asintomatico e si trova in quarantena
Altamura, casi Covid dopo festa di 18 anni: chiusa per precauzione la scuola "Nervi" Altamura, casi Covid dopo festa di 18 anni: chiusa per precauzione la scuola "Nervi" All'interno dell'istituto Don Milani positivo un dipendente della segreteria: sanificazione e tamponi a tappeto
Coronavirus in Puglia, sono 76 i nuovi positivi su 2.683 test Coronavirus in Puglia, sono 76 i nuovi positivi su 2.683 test Non si registrano decessi, in provincia di Bari i casi sono 30 del totale
Controlli anti-Covid nella zona della movida: multe per 9 ragazzi e due dipendenti di bar Controlli anti-Covid nella zona della movida: multe per 9 ragazzi e due dipendenti di bar Stretta della polizia locale contro il mancato utilizzo delle mascherine e il non rispetto del distanziamento sociale
Scuola e Coronavirus, ecco cosa succede in caso di febbre e sintomi Scuola e Coronavirus, ecco cosa succede in caso di febbre e sintomi Una circolare del Ministero della Salute chiarisce la procedura per alunni e operatori
Coronavirus, la situazione aggiornata in provincia di Bari Coronavirus, la situazione aggiornata in provincia di Bari A Triggiano insegnante positiva al sierologico è risultata negativa al tampone, a Polignano primo decesso legato al "famoso" focolaio
Covid-19, nel barese 27 nuovi casi. In Puglia 51 positivi e tre decessi Covid-19, nel barese 27 nuovi casi. In Puglia 51 positivi e tre decessi Registrati 3.514 tamponi. Due morti in provincia di Foggia e uno in provincia di Taranto
Policlinico di Bari, mamma positiva al Covid partorisce in sicurezza nel reparto di Ginecologia Policlinico di Bari, mamma positiva al Covid partorisce in sicurezza nel reparto di Ginecologia La bambina neonata è risultata positiva al tampone. Il direttore della clinica: «Assistenza sempre garantita a tutte le pazienti»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.