Il Romanazzi
Il Romanazzi
Cronaca

Sparano al prof con una pistola giocattolo a Bari, sospesi per due settimane

La decisione presa nel pomeriggio di ieri dal consiglio di classe dell'istituto Romanazzi

Sospesi per due settimane, con la possibilità di avere un 5 in condotta alla fine del primo quadrimestre.

È stata questa la sanzione comminata dal consiglio di classe ai due studenti di una quarta classe dell'istituto Romanazzi di Bari, rei di aver commesso quello che lo stesso professor Pellicani, la vittima, aveva definito un "atto di bullismo".

I due giovani, di 17 anni, hanno uno portato a scuola la pistola, di quelle a pallini con il tappo rosso, e l'altro l'aveva materialmente usata nella mattinata di venerdì, colpendo il docente appena entrato in classe dopo il cambio dell'ora.

Trincerata nel silenzio la scuola e anche lo stesso professore, dopo le dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi.

E i ieri il ministro Valditara ha anche contattato la dirigente scolastica, Rosangela Colucci, rilasciando poi la seguente dichiarazione: «Ho sentito la dirigente scolastica dell'Istituto Romanazzi di Bari, dove la scorsa settimana un professore è stato colpito da un pallino di plastica sparato da uno studente. Ho espresso la mia solidarietà alla persona del docente e alla scuola. La vicenda conferma quanto sia urgente affermare il principio che un docente va rispettato in ogni caso e che qualunque offesa o violenza sarà sanzionata in modo efficace. La cultura delle regole e del rispetto deve partire dalla scuola. La riforma del voto di condotta e dell'istituto della sospensione va proprio in questa direzione. Ora è necessario che il Parlamento la approvi rapidamente. Non casualmente in Consiglio dei Ministri abbiamo previsto la procedura d'urgenza. Non dobbiamo lasciare a casa gli studenti "bulli" ma aiutarli a capire concretamente gli errori fatti e i doveri che discendono dall'appartenere a una comunità».
  • Scuola
Altri contenuti a tema
I "segnali del futuro" presentati al parco 2 Giugno di Bari I "segnali del futuro" presentati al parco 2 Giugno di Bari Il progetto sull'educazione stradale dell'istituto “Nicola Zingarelli-Anna Frank”
Una nuova vita per il Romanazzi, l'addio alla vecchia struttura in un video di studenti e prof Una nuova vita per il Romanazzi, l'addio alla vecchia struttura in un video di studenti e prof Nei prossimi giorni partirà il cantiere, la scuola verrà demolita e ricostruita completamente. Polemiche sullo smistamento delle classi
Il Liceo Da Vinci di Bisceglie ospite di Mastrototaro Food Il Liceo Da Vinci di Bisceglie ospite di Mastrototaro Food Gli studenti del liceo hanno trascorso una giornata di formazione in azienda
A Bari arriva un laboratorio gratuito per favorire l'apprendimento A Bari arriva un laboratorio gratuito per favorire l'apprendimento Si tratta di un'iniziativa rivolta ai ragazzi dai 13 ai 19 anni
Pesce puzzolente e frutta marcia, la rivolta dei genitori contro la mensa scolastica a Bari Pesce puzzolente e frutta marcia, la rivolta dei genitori contro la mensa scolastica a Bari Nella giornata di ieri arrivate diverse immagini eloquenti contro il servizio di Ladisa che non ci sta e risponde alle critiche
“Pillole di… Sicurezza", il 19 dicembre incontro all'“Aristide - Gabelli” di Santo Spirito “Pillole di… Sicurezza", il 19 dicembre incontro all'“Aristide - Gabelli” di Santo Spirito Una giornata di formazione per docenti e studenti
In cerca di una soluzione temporanea per gli alunni della scuola primaria del plesso “Anna Frank” In cerca di una soluzione temporanea per gli alunni della scuola primaria del plesso “Anna Frank” L’edificio scolastico sarà interessato dai lavori di demolizione e ricostruzione da giugno 2024
Scuole, online l'avviso per sostenere progetti culturali e sociali Scuole, online l'avviso per sostenere progetti culturali e sociali Le modalità illustrate dall'assessora Paola Romano
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.