Inps
Inps
Scuola e Lavoro

Quota 100, pubblicate da Inps le istruzioni applicative per l'accesso

Tutte le info utili per chi deve richiedere la pensione anticipata

A seguito della pubblicazione del Decreto Legge 28 gennaio 2019, n. 4 (Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e pensioni), con le circolari n. 10 ed 11 del 29 gennaio 2019 l'Inps ha fornito le istruzioni applicative in materia di accesso alla pensione anticipata, alla «pensione quota 100», alla pensione «opzione donna», alla pensione in favore dei lavoratori c.d. precoci, nonché in materia di assegni straordinari dei fondi di solidarietà e di prestazioni di accompagnamento alla pensione.

Alla «pensione quota 100» è possibile accedere al raggiungimento, nel periodo compreso fra il 2019 e il 2021, di un'età anagrafica non inferiore a 62 anni e di un'anzianità contributiva non inferiore a 38 anni, anche cumulando i periodi assicurativi non coincidenti presenti in due o più gestioni fra quelle indicate dalla norma ed amministrate dall'Inps, conseguendo il diritto alla decorrenza del trattamento pensionistico trascorso il periodo previsto per l'apertura della c.d. finestra, diversificata in base al datore di lavoro ovvero alla gestione previdenziale a carico della quale è liquidato il trattamento pensionistico.

Alla pensione anticipata è possibile accedere al raggiungimento, nel periodo compreso fra il 2019 e il 2026, di un'anzianità contributiva non inferiore a 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne, conseguendo il diritto alla decorrenza del trattamento pensionistico trascorsi tre mesi dalla maturazione del predetto requisito.

Alla pensione anticipata «opzione donna» è possibile accedere al raggiungimento, entro il 31 dicembre 2018, di un'anzianità contributiva non inferiore a 35 anni e un'età anagrafica non inferiore a 58 anni, se lavoratrici dipendenti, ed a 59 anni, se lavoratrici autonome, con il sistema di calcolo contributivo, conseguendo il diritto alla decorrenza del trattamento pensionistico trascorsi 12 mesi per le lavoratrici dipendenti e 18 mesi per le lavoratrici autonome dalla maturazione dei prescritti requisiti.

Alla pensione anticipata per i lavoratori precoci è possibile accedere al raggiungimento, nel periodo compreso fra il 2019 e il 2026, di un'anzianità contributiva non inferiore a 41 anni, conseguendo il diritto alla decorrenza del trattamento pensionistico trascorsi tre mesi dalla maturazione del prescritto requisito. A decorrere dalla data di entrata in vigore del citato Decreto Legge i fondi di solidarietà di cui al Decreto legislativo 148 del 2015, al ricorrere delle prescritte condizioni, possono erogare un assegno straordinario per il sostegno del reddito in favore di lavoratori che perfezionino i requisiti previsti per l'accesso alla «pensione quota 100» nel triennio 2019-2021.
  • inps
Altri contenuti a tema
L'asilo Labriola non ha le autorizzazioni, l'Inps non dà il bonus L'asilo Labriola non ha le autorizzazioni, l'Inps non dà il bonus L'assessore Romano: «Abbiamo provveduto ad eseguire i lavori richiesti, siamo in attesa della conclusione del procedimento amministrativo»
Policlinico di Bari, al via lo sportello medico assistenziale di Inps Policlinico di Bari, al via lo sportello medico assistenziale di Inps Il servizio sarà attivo ogni martedì pomeriggio, tutte le info su chi può accedervi e come
INPSXTUTTI, presentazione del progetto a Bari INPSXTUTTI, presentazione del progetto a Bari Appuntamento domani alle 18 alla Comunità parrocchiale San Pasquale Bylon in via Pisacane
Reddito di cittadinanza, ecco il bilancio a Bari Reddito di cittadinanza, ecco il bilancio a Bari Brescia (M5S): L’impianto funziona e garantisce una risposta alla povertà, ma può essere migliorato
Reddito di cittadinanza in Puglia, un sms a chi deve aggiornare la domanda Reddito di cittadinanza in Puglia, un sms a chi deve aggiornare la domanda L'Inps ha provveduta a recapitare oltre 500 mila messaggi lo scorso venerdì 4 ottobre. Tutte le informazioni
In Puglia arriva il certificato oncologico introduttivo, firmato il protocollo Regione-Inps In Puglia arriva il certificato oncologico introduttivo, firmato il protocollo Regione-Inps Emiliano: «Strutture sanitarie avvieranno con l'istituto previdenziale la procedura, alleviando l'impegno a carico dei pazienti»
Contrasto alla povertà, firmato il protocollo Comune di Bari-Inps Contrasto alla povertà, firmato il protocollo Comune di Bari-Inps Un'alleanza interistituzionale che metterà a disposizione dell'istituto previdenziale gli spazi welfare cittadini per consulenze settimanali
Risiedeva all'estero ma percepiva l'assegno d'invalidità. Truffa da 43mila euro all'Inps Risiedeva all'estero ma percepiva l'assegno d'invalidità. Truffa da 43mila euro all'Inps La Guardia di finanza ha scoperto un cittadino di Turi registrato dal 2008 all'anagrafe degli italiani nei paesi stranieri
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.