I volontari del Poliba Al centro il Direttore generale del Poliba Dr Sandro Spataro Alla sua destra il delegato allambiente e sostenibilita prof Michele Dassisti
I volontari del Poliba Al centro il Direttore generale del Poliba Dr Sandro Spataro Alla sua destra il delegato allambiente e sostenibilita prof Michele Dassisti
Territorio

"Puliamo il mondo", il Politecnico insieme a Legambiente per liberare dai rifiuti le spiagge di Bari

Studenti, dottorandi, docenti e personale tecnico al fianco dei volontari a Pane e pomodoro e Torre Quetta

Anche il Politecnico di Bari ha aderito alla XXVIII edizione nazionale "Puliamo il mondo", promossa da Legambiente. Il gruppo di lavoro del "Laboratorio per la Sostenibilità" del Poliba, ha infatti organizzato lo scorso venerdì, 25 settembre, una pulizia del tratto di spiaggia barese compreso tra Pane e Pomodoro e Torre Quetta.

E così, 25 volontari, tra studenti, dottorandi, docenti, tecnici e amministrativi dell'ateneo, coordinati dal delegato del rettore alla sostenibilità, prof. Michele Dassisti, muniti di guanti, cappellino e pettorina, nel pieno rispetto delle misure di sicurezza previste dal protocollo covid-19 di Legambiente, ha raccolto i rifiuti sparsi sul tratto di spiaggia. Tra questi: plastiche (soprattutto bottiglie) polistirolo (cassette portapesce), siringhe, rifiuti vari.

La giornata ecologica è stata l'occasione per la comunità accademica, di condividere una intera mattinata fuori dalle aule, a stretto contatto, con l'ambiente urbano che si caratterizza per la sua ricca e sorprendente bellezza al fine di sensibilizzare i cittadini sulla pericolosità dei rifiuti sui litorali.

L'iniziativa rientra nelle azioni promosse dal gruppo di ricerca del laboratorio con il fine di migliorare la sostenibilità dell'ateneo, membro dal 2015 della Rete università sostenibili (Rus).
settembre spiaggia Pane e Pomodoro I volontari al lavorosettembre un volontarioI volontari del Poliba Al centro il Direttore generale del Poliba Dr Sandro Spataro Alla sua destra il delegato allambiente e sostenibilita prof Michele Dassistila raccoltaPane e Pomodoroun volontario
  • Legambiente
  • Pane e Pomodoro
  • Torre Quetta
  • politecnico di bari
Altri contenuti a tema
Piove a Bari, e a Pane e Pomodoro torna il divieto di balneazione Piove a Bari, e a Pane e Pomodoro torna il divieto di balneazione Come dopo ogni temporale stop alle nuotate nella spiaggia cittadina
Bari, ecco il primo "corridoio di lancio" per surf e sup: "Garantisce la sicurezza dei bagnanti" Bari, ecco il primo "corridoio di lancio" per surf e sup: "Garantisce la sicurezza dei bagnanti" Si tratta dell'unico corridoio predisposto in Puglia, e tra i pochissimi in Italia, posizionati su una spiaggia pubblica
Pane e Pomodoro a Bari, distribuiti 500 posacenere portatili ai bagnanti Pane e Pomodoro a Bari, distribuiti 500 posacenere portatili ai bagnanti L'iniziativa verrà replicata domani sul waterfront di San Girolamo, Petruzzelli: "Strumento con cui davvero si può contribuire a mantenere più pulito"
Sorveglianza delle spiagge con i droni, esercitazione a Torre Quetta Sorveglianza delle spiagge con i droni, esercitazione a Torre Quetta Il servizio realizzato grazie a una collaborazione siglata nel 2020 tra il Distretto Tecnologico Aerospaziale (DTA) e il Comune
Furti a Pane e Pomodoro, individuato e denunciato un "borseggiatore" Furti a Pane e Pomodoro, individuato e denunciato un "borseggiatore" Sequestrati all'uomo anche alcuni "strumenti di lavoro" dalla polizia locale
Bari, giovane coppia ritrova la borsa rubata grazie ai volontari Bari, giovane coppia ritrova la borsa rubata grazie ai volontari Serie di furti nel pomeriggio a Pane e Pomodoro, per fortuna almeno una delle storie ha avuto un lieto fine
Turista si sente male a Pane e Pomodoro, soccorsa dal 118 Turista si sente male a Pane e Pomodoro, soccorsa dal 118 In aiuto sono giunti anche i volontari di Gens Nova e una pattuglia della polizia locale
Nanotecnologie, il Politecnico di Bari protagonista in una ricerca pubblicata su "Nature Communications" Nanotecnologie, il Politecnico di Bari protagonista in una ricerca pubblicata su "Nature Communications" Il lavoro è di un team internazionale che ha come coautore e supervisore il premio Nobel per la Fisica 2007 prof. Albert Fert
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.