Polizia
Polizia
Cronaca

Porto di Bari, scoperto con un dispositivo antinquinamento falso sul camion. Scatta la multa

La polizia ha sequestrato il mezzo, di nazionalità bulgara, fino a quando non si sarà messo in regola con le norme europee

Aveva installato sul suo camion un dispositivo falso per aggirare l'utilizzo dell'additivo antinquinamento Adblue, ma è stato fermato e sanzionato dal distaccamento della Polizia Stradale di Ruvo di Puglia nel porto di Bari. In questi casi, la multa può superare anche i mille euro, e la polizia può fermare il mezzo fino a quando lo stesso non venga posto nuovamente in regola.

Nell'ambito di un controllo a un complesso veicolare di nazionalità bulgara, gli agenti hanno notato, nel vano porta fusibili, la presenza di una scatolina in plastica di colore nero, ben occultata, con due led a luce blu lampeggiante, riportante la scritta "New ADBLUE", versione 3.0 BS. I successivi accertamenti hanno consentito di appurare che il dispositivo era installato al fine di eludere la normativa antinquinamento.

Dal settembre 2016, infatti, è obbligatorio che tutti i veicoli diesel, nel rispetto della normativa Euro 6, siano dotati di serbatoio destinato all'additivo Adblue che, intervenendo a monte del processo di combustione del propellente, riduce le emissioni inquinanti. Qualora l'additivo venga a mancare, la velocità del mezzo viene automaticamente ridotta sino poi ad impedire l'avvio del veicolo stesso. Il dispositivo fraudolento inviava un segnale alla centralina del mezzo, facendo risultare rifornito il serbatoio dell'Adblue, così da permettere di utilizzare il veicolo senza limitazioni.

Oltre agli effetti nocivi per l'ambiente (con tale dispositivo infatti il veicolo inquina al pari di un mezzo catalogato come Euro 1) tale pratica scorretta influisce sulla concorrenza tra imprese di trasporti, consentendo un abbattimento del costo della gestione dei mezzi e penalizzando le imprese che operano correttamente. Inoltre, i veicoli che rispettano la normativa Euro 6 fruiscono anche di agevolazioni fiscali a livello europeo e di riduzioni consistenti nel pagamento dei pedaggi autostradali: la condotta dei trasportatori scorretti rappresenta, quindi, anche un tentativo di frode alle casse erariali.
  • Polizia di Stato
  • Porto di Bari
Altri contenuti a tema
Rubano la pensione a un 97enne fuori dall'ufficio postale, arrestati due pregiudicati Rubano la pensione a un 97enne fuori dall'ufficio postale, arrestati due pregiudicati L'anziano è stato ingannato da uno dei malviventi, che si era proposto di accompagnarlo a casa
Porto di Bari, sequestrate 18 tonnellate di rifiuti elettronici Porto di Bari, sequestrate 18 tonnellate di rifiuti elettronici Il carico, circa 300 elettrodomestici tra forni e lavatrici, era pronto ad essere imbarcato per l'Albania
Bari, 80 mila guanti in lattice pronti a partire per il Montenegro, scatta il sequestro Bari, 80 mila guanti in lattice pronti a partire per il Montenegro, scatta il sequestro Il carico è stato intercettato al porto, per eludere i controlli il carico riportava la scritta "guanti di sicurezza antinfortunistica"
Provincia di Bari, fuga dopo l'inseguimento nella notte, ricercati in due Provincia di Bari, fuga dopo l'inseguimento nella notte, ricercati in due Nell'auto finita in uno sterrato agricolo trovati arnesi da scasso, gli uomini a bordo del veicolo hanno fatto perdere le loro tracce
Vede la polizia e scappa, era uscito senza motivo. Denunciato Vede la polizia e scappa, era uscito senza motivo. Denunciato L'uomo è un pregiudicato di Monopoli, sottoposto a fermo il ciclomotore su cui si trovava
Libertà, in scooter non si ferma all'alt della polizia. Denunciata 42enne pregiudicata Libertà, in scooter non si ferma all'alt della polizia. Denunciata 42enne pregiudicata Alla donna è stata contestata anche la violazione del decreto Coronavirus emanato dal governo
Bari, scoperto con la droga nel quartiere Libertà. Arrestato 22enne Bari, scoperto con la droga nel quartiere Libertà. Arrestato 22enne Il giovane, di origine gambiana, è stato anche denunciato per violazione del decreto Coronavirus
Monopoli, guida senza patente e non si ferma all'alt, denunciato 24enne Monopoli, guida senza patente e non si ferma all'alt, denunciato 24enne L'uomo, dopo il sequestro del veicolo, ha inscenato una protesta davanti al commissariato
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.