porto di Bari
porto di Bari
Cronaca

Porto di Bari, pronto a imbarcarsi per l'Albania con un carico di rifiuti illeciti. Denunciato

La "merce" proveniva dalla Norvegia e viaggiava su un autocarro con targa macedone. Sequestrato il carico

Elezioni Regionali 2020
Stava per imbarcarsi in da Bari in direzione Albania con un carico di rifiuti illeciti, ma è stato fermato e denunciato prima della partenza. Finanzieri del II gruppo Bari, unitamente ai funzionari della locale agenzia delle Dogane, hanno sequestrato nel porto di Bari un ingente carico di rifiuti, costituiti da elettrodomestici e vari apparecchi nonché componenti di elettronica, denunciando un responsabile.

Nel corso degli ordinari controlli sulle merci destinate all'esportazione dal territorio nazionale, è stato intercettato e sottoposto a ispezione un rilevante carico, composto da elettrodomestici usati di ogni tipo e dimensione (lavatrici, lavastoviglie, forni, televisori, ecc.) e, anch'esse usate, diverse apparecchiature e componenti di elettronica (dai droni alle cuffie), per oltre 14 tonnellate di peso, il tutto ammassato alla rinfusa all'interno di un rimorchio. La "merce", proveniente dalla Norvegia, era trasportata su un autocarro con targa macedone, in transito nel porto di Bari ed in procinto di imbarcarsi verso quello di Durazzo (Albania).

Il carico è stato analizzato e successivamente sottoposto ad accurato controllo scanner, accertando che la natura dello stesso era certamente quella di "rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche" (e non apparecchi riutilizzabili, come dichiarato); ciò in ragione delle modalità di trasporto, che non garantivano al consumatore l'integrità della merce, ma anche della totale assenza della documentazione obbligatoria, per certificare un'efficiente riutilizzabilità degli elettrodomestici.

L'attività operativa ha condotto quindi al sequestro penale dell'intero carico e del rimorchio utilizzato, per i reati di gestione e traffico illecito di rifiuti; il conducente del mezzo è stato conseguentemente denunciato alla locale autorità giudiziaria.
  • Guardia di Finanza
  • Rifiuti
  • Porto di Bari
Altri contenuti a tema
Presunte tangenti in cambio di appalti, indagati due funzionari della Regione Puglia Presunte tangenti in cambio di appalti, indagati due funzionari della Regione Puglia Perquisizioni della guardia di finanza. Nel mirino della Procura anche il direttore di Asset Elio Sannicandro, la cui posizione sembra più sfumata
Pirateria editoriale, giornali e libri diffusi su Telegram: perquisizioni in Puglia e altre tre regioni Pirateria editoriale, giornali e libri diffusi su Telegram: perquisizioni in Puglia e altre tre regioni Maxi operazione della guardia di finanza, coordinata dalla Procura di Bari. Individuati otto soggetti responsabili
Interventi edili abusivi, sequestrata villa dell'ex dirigente del Policlinico di Bari Interventi edili abusivi, sequestrata villa dell'ex dirigente del Policlinico di Bari Nel mirino della guardia di finanza l'immobile nel quartiere Palese. L'uomo era già stato arrestato per corruzione
Bari, sequestrati oltre 400 mila euro a due imprenditori per truffa aggravata Bari, sequestrati oltre 400 mila euro a due imprenditori per truffa aggravata La Guardia di Finanza ha scoperto un ingegnoso sistema che avrebbe consentito a due imprenditori gioiesi di percepire indebitamente ingenti provvidenze pubbliche e evadere il fisco
Evasione dell'Iva, sequestrati beni per 500mila auro ad azienda di Grumo Appula Evasione dell'Iva, sequestrati beni per 500mila auro ad azienda di Grumo Appula L'indagine è stata condotta dalla guardia di finanza di Altamura. Sotto la lente d'ingrandimento il responsabile legale della società
A Bari un'analisi sulla qualità dei rifiuti, cicche e pacchetti di sigarette i più abbandonati in strada A Bari un'analisi sulla qualità dei rifiuti, cicche e pacchetti di sigarette i più abbandonati in strada Un'iniziativa di una cooperativa che si occupa di temi ambientali. Petruzzelli: «Conferire i mozziconi nei gettacarte non li incendia»
Sequestro da 15 milioni per evasione dell'Iva, indagato anche il politico Marcello Vernola Sequestro da 15 milioni per evasione dell'Iva, indagato anche il politico Marcello Vernola Sotto la lente d'ingrandimento della guardia di finanza finisce l'ex presidente della provincia di Bari, amministratore di una delle società accusate
Frode fiscale da 15 milioni nel settore dell'energia, sequestrate aziende a Bari e Modugno Frode fiscale da 15 milioni nel settore dell'energia, sequestrate aziende a Bari e Modugno Nel mirino della guardia di finanza finiscono due attività, i quattro amministratori e una società con sede in Svizzera
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.