trapianto policlinico
trapianto policlinico
Enti locali

Policlinico di Bari, eseguito trapianto combinato fegato-rene su un paziente 57enne

Gesualdo: «Fondamentale il lavoro fra diverse equipe. Grazie alla famiglia della donatrice»

In sala operatoria insieme chirurghi epato-biliari, gastroenterologi, urologi, nefrologi e anestesisti per un trapianto combinato fegato-rene. Sono stati eseguiti ieri al Policlinico di Bari, grazie alla donazione multiorgano arrivata dall'ospedale di Andria da una donna di 46 anni, due trapianti, un combinato rene e fegato, su un uomo di 57 anni, affetto da insufficienza epatica e renale e in procinto di essere messo in dialisi.

L'intervento, reso possibile grazie alla collaborazione delle equipe specialistiche del Policlinico di Bari di Urologia, Nefrologia, Chirurgia Epatobiliare, Gastroenterologia e Anestesia è andato a buon fine e il paziente ha ripreso le funzioni renali ed epatiche. Fondamentale il ruolo del laboratorio di Tipizzazione e della Banca del Sangue. È stato inoltre eseguito un ulteriore trapianto di rene nella stessa giornata.

«Voglio ringraziare tutti i professionisti coinvolti perché proprio grazie al lavoro di squadra abbiamo ottenuto un risultato straordinario realizzando un trapianto combinato di organi sulla stessa persona – commenta il coordinatore del Centro regionale trapianti, prof. Loreto Gesualdo – anche se il grazie più grande va alla famiglia della donatrice che ha compiuto un importante gesto di altruismo e di amore donando la vita».

A lavorare in team sono state le equipe del professor Michele Battaglia, direttore dell'unità di Urologia, del professor Luigi Lupo, direttore dell'unità di Chirurgia generale e trapianto di fegato, del professor Loreto Gesualdo, direttore dell'unità di Nefrologia, e del professor Alfredo Di Leo, direttore dell'unità di Gastroenterologia universitaria.
  • Policlinico
Altri contenuti a tema
Regionali, ex malata di Covid presidente del seggio nel Policlinico di Bari Regionali, ex malata di Covid presidente del seggio nel Policlinico di Bari La storia di Asia Iurlo: «Ho accettato perché sono sensibile al tema della democrazia». Oltre 200 le rinunce
Policlinico di Bari, firmata la stabilizzazione per 26 dipendenti precari Policlinico di Bari, firmata la stabilizzazione per 26 dipendenti precari Si tratta di 19 infermieri e 5 medici, un biologo e un farmacista. Età media dei nuovi assunti di 35 anni
Policlinico di Bari, riapre il Centro grandi ustionati: polo per la cura con cellule staminali Policlinico di Bari, riapre il Centro grandi ustionati: polo per la cura con cellule staminali Torna in attività l’unità operativa di Chirurgia plastica al terzo piano del padiglione Asclepios, dopo i lavori di ristrutturazione
Braccia meccaniche e mini tagli di precisione: al Policlinico di Bari arriva il secondo robot Braccia meccaniche e mini tagli di precisione: al Policlinico di Bari arriva il secondo robot Si chiama “DaVinci” ed è riconosciuto come la migliore apparecchiatura per la chirurgica robotica applicata all'urologia alla ginecologia e alla toracica
Covid-19, una mamma ricoverata al Policlinico di Bari: «Una prova difficile, state attenti» Covid-19, una mamma ricoverata al Policlinico di Bari: «Una prova difficile, state attenti» Il post su Facebook della 36enne: «Ho la polmonite e sono attaccata all'ossigeno. Una malattia cattivissima»
Tennista 12enne operato di scoliosi al Policlinico di Bari, dopo 10 mesi torna a vincere Tennista 12enne operato di scoliosi al Policlinico di Bari, dopo 10 mesi torna a vincere Recupero in tempi record del piccolo paziente, che era stato sottoposto a ottobre al delicato intervento chirurgico
Policlinico di Bari vicino ai cittadini, i problemi si segnalano via WhatsApp Policlinico di Bari vicino ai cittadini, i problemi si segnalano via WhatsApp «Vogliamo che cittadini e pazienti ci raccontino quello che va bene e quello che potremmo cambiare, aiutandoci a migliorare»
Policlinico di Bari, firmati i primi contratti di assunzione dei nuovi Oss Policlinico di Bari, firmati i primi contratti di assunzione dei nuovi Oss Saranno 346 gli operatori socio sanitari che dal 1 settembre prenderanno gradualmente servizio
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.