Pino Pascali
Pino Pascali
Eventi e cultura

Pino Pascali, presto un film?

La figura del grande artista in un libro della D'Elia. Piva: «Mi piacerebbe vederlo sul grande schermo»

È stato presentato pochi giorni fa in Mediateca Regionale Pugliese il libro, ''Pino Pascali: L'Uomo che cammina nudo'', scritto da Anna D'Elia, Edizioni Peccolo Livorno. Il libro è stato scritto pensando alla sceneggiatura di un film ed è tratto dallo spettacolo teatrale, L'uomo che cammina nudo. Un libro per conoscere Pino Pascali e le sue Opere, «Il suo modo di esprimersi - spiega Anna D'Elia - è un rituale molto esplicito. In scena il rituale del disarmare la guerra, dell'uomo primitivo ed il rituale in cui celebra il ripensare alla cultura contadina, all'uomo primitivo. Fino all'ultimo suo rituale di rinascita e rigenerazione di una performance in cui lui rinasce dalla terra dopo essere stato seppellito e poi ricomincia il rapporto con la civiltà». Epoca, storia, e luoghi per evidenziare la Vita. Per contestualizzare, personaggi e situazioni mostrando i cambiamenti dell'artista nel tempo. I conflitti con la famiglia, il padre, le istituzioni e tanti aneddoti.
Da cosa bisogna iniziare per conoscere l'artista Pino Pascali?
«Io comincerei a studiarlo - continua Anna D'Elia - a partire da un concetto, che quello della ritualità, che ho avvertito sempre più forte negli ultimi suoi lavori».
Come nasce questo suo lavoro?
«La figura di Pino Pascali è travolgente - conclude Anna D'Elia - La parola chiave è vitalità. Con la sua forza, il suo entusiasmo, collegandosi sempre alle sue opere, faceva entrare lo spettatore all'interno dell'Opera. È così che è nato il contagio svincolato da canoni svincolato da obblighi, un arte per la libertà. Per poter fondere vita e opera del personaggio, luoghi, storia e biografia, ho pensato di seguire la traccia di un soggetto cinematografico. È stato un mio espediente di scrittura».
La presentazione si è svolta con i dialoghi dell'autrice Marilena di Tursi, critico d'arte; Regina Gambatesa, designer; Alessandro Piva, regista e con le letture a cura di Sara Vecchietti.
«La storia di un personaggio interessante - spiega Piva - che simulerebbe molto bene la sceneggiatura di uno dei più importanti film della storia del cinema, 8½ di Fellini. Una bella storia da far vedere in Tv. Santamaria potrebbe interpretarlo bene».
23 fotoPino Pascali
Pino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino PascaliPino Pascali
  • Mediateca regionale
Altri contenuti a tema
Lutto nel giornalismo della Puglia, addio ad Adriano Silvestri Lutto nel giornalismo della Puglia, addio ad Adriano Silvestri La sua firma era fra le più prestigiose nella critica cinematografica
Jova Beach Party, da Bari la presentazione del libro fotografico del tour Jova Beach Party, da Bari la presentazione del libro fotografico del tour In Mediateca un incontro sul lavoro dell'autore Francesco Faraci: “Un ritratto di mezzo milione di persone, tanta voglia di futuro, tanta speranza e tanta vita”.
Bari, una petizione per intitolare la Mediateca ad Alfonso Marrese Bari, una petizione per intitolare la Mediateca ad Alfonso Marrese Uno dei più importanti nomi del cinema pugliese è scomparso lo scorso 24 ottobre
Bari piange Alfonso Marrese, fu fondatore della Mediateca Bari piange Alfonso Marrese, fu fondatore della Mediateca La proposta dell'ex assessore Maselli: «Quel luogo venga dedicato alla sua memoria»
Bari, il regista David Grieco racconta Alberto Sordi Bari, il regista David Grieco racconta Alberto Sordi In Mediateca fino al 25 luglio le proiezioni degli ultimi episodi inediti della serie televisiva “Storia di un Italiano”
Da Bari a Kathmandu, il racconto del giovane fotoreporter barese Marco Sacco Da Bari a Kathmandu, il racconto del giovane fotoreporter barese Marco Sacco Fotografia sociale e documentaria in Mediateca. Proiettato "Itaca Sempre" il lavoro del giornalista Marcello Carrozzo
"Nel Segno delle Intersezioni": a Bari torna il Festival delle Donne e dei Saperi di Genere "Nel Segno delle Intersezioni": a Bari torna il Festival delle Donne e dei Saperi di Genere Presentate le attività in Mediateca Regionale Pugliese. Titti Caterina De Simone: «Questo evento restituisce il punto di vista delle donne sul mondo»
Settimana Santa. Puglia e Spagna a favore dei più bisognosi  Settimana Santa. Puglia e Spagna a favore dei più bisognosi  Plenilunio di Primavera, presentato il progetto in Mediateca
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.