Il murales di Zaky insieme a Regeni
Il murales di Zaky insieme a Regeni
Cronaca

Patrick Zaky, giovane ricercatore e attivista in carcere in Egitto, è cittadino onorario di Bari

La consigliera Micaela Paparella: «Lo accogliamo come simbolo di tutti gli studenti del mondo e di tutti i portatori di pace»

Patrick Zaky, il giovane ricercatore e attivista per la tutela dei diritti umani e di genere egiziano, da ieri, è cittadino onorario di Bari. Zaky, 29enne, arrestato lo scorso 7 febbraio in Egitto, dove era tornato per andare a trovare la sua famiglia, è a tutt'oggi ancora nel carcere di Tora con l'accusa di "istigazione al rovesciamento del governo e della Costituzione" per aver pubblicato notizie false con l'intento di disturbare la pace sociale, per aver provocato proteste contro l'autorità pubblica, per aver utilizzato i social network minando l'ordine sociale e la sicurezza pubblica e per aver istigato alla violenza ed al terrorismo.

In questi mesi in molti in Italia e non solo stanno lottando per far tornare libero il ricercatore che studiava e lavorava a Bologna. La consigliera comunale Micaela Paparella ha presentato un ordine del giorno con la richiesta di cittadinanza onoraria per Patrick, controfirmata da tutto il gruppo consiliare del PD, in cui si sottolinea che: «Patrick Zaky aveva deciso di vivere in Italia, di studiare a Bologna e formarsi nelle nostre Università e concedergli la cittadinanza onoraria, come richiesto da intellettuali, giornalisti, accademici, parlamentari e come già effettuato dai Comuni di Bologna, Milano, Napoli, Caserta, Avellino, contribuirebbe a rafforzare l'azione dell'Italia a fermare le torture, a restituirgli la libertà ed a salvargli la vita», soprattutto: «Riconoscendo nella sua figura quei valori di libertà, di studio, di libertà di pensiero e di libertà alla partecipazione pubblica propri della cultura del nostro territorio e delle Istituzioni che lo rappresentano». Richiesta approvata all'unanimità dal Consiglio nella seduta tenutasi nella giornata di ieri.

D'altronde, ricorda la stessa Paparella citando Saviano: «È italiano chi nelle scuole e nelle università italiane studia e fa ricerca in nome della libertà e, in nome della libertà da noi difesa, viene perseguitato».

«Ringrazio tutti i consiglieri comunali per la sensibilità dimostrata nel votare all'unanimità la concessione della cittadinanza onoraria a Patrick Zaky - commenta Paparella - Il consenso così largamente condiviso ha conferito ancora più forza al provvedimento. Accogliamo tra i cittadini di Bari Patrick Zaky, come simbolo di tutti gli studenti del mondo e di tutti i portatori di pace».
  • Cittadinanza
  • città di bari
Altri contenuti a tema
Oltre 50 ospiti, 32 eventi, mostre e workshop. A settembre arriva BiArch-Bari International Archifestival Oltre 50 ospiti, 32 eventi, mostre e workshop. A settembre arriva BiArch-Bari International Archifestival La prima edizione del festival in programma dall'1 al 20, Decaro: «Invito tutti i cittadini a partecipare portando il proprio contributo, in termini di esperienze e di idee»
Renato Ciardo e i Famila Superstore raccontano Bari e le sue bellezze Renato Ciardo e i Famila Superstore raccontano Bari e le sue bellezze L’iniziativa sarà presto online e nei negozi grazie al supporto dell’agenzia “I Monelli”
La luna rossa illumina il mare di Bari La luna rossa illumina il mare di Bari La foto postata via social dal sindaco Decaro
Bari, revocata l'ordinanza sindacale. I negozi aperti dopo le 19 Bari, revocata l'ordinanza sindacale. I negozi aperti dopo le 19 L'assessore Palone: «Crediamo che le restrizioni della zona rossa limitino già le occasioni di assembramento e di contagio»
Bari, Lolita Lobosco chiude in bellezza. Ci sarà la seconda serie? Bari, Lolita Lobosco chiude in bellezza. Ci sarà la seconda serie? Circa 7 milioni di spettatori per l'ultima puntata e un 28,8% di share
Bari sogna di diventare capitale della cultura, presentato oggi il dossier Bari sogna di diventare capitale della cultura, presentato oggi il dossier La seduta pubblica si è svolta stamattina in videoconferenza, entro il 18 gennaio si saprà chi avrà vinto
Classifica qualità della vita, Bari si posiziona all'88mo posto Classifica qualità della vita, Bari si posiziona all'88mo posto La nostra città perde due posti rispetto al 2019. Ultima è la provincia di Foggia
Bari capitale della cultura 2022, inoltrata candidatura. Decaro: «Guardiamo al futuro con coraggio» Bari capitale della cultura 2022, inoltrata candidatura. Decaro: «Guardiamo al futuro con coraggio» Il sindaco lo annuncia in una lettera ai cittadini: «Simbolo sarà la figura di San Nicola, che rappresenta l'unità religiosa»
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.