Un passaggio a livello
Un passaggio a livello
Territorio

Passaggi a livello a Bari, FS conferma le opere a Catino

Bloccato Lamasinata, ancora al lavoro sulla variante per eliminare i 5 presenti a Palese e Santo Spirito

Ferrovie dello Stato, in conferenza dei servizi e, a seguire, il consiglio comunale hanno confermato le opere alternative ai passaggi a livello solo in corrispondenza di Catino.

A spiegare la situazione a che punto sia arrivata è il consigliere comunale e presidente del consiglio Michelangelo Cavone. «Lamasinata - aggiunge Cavone - seppur con parere positivo del consiglio comunale, è al momento congelata per una viziosità nel parere paesaggistico. Sul quartiere Catino sono previsti interventi infrastrutturali che risolveranno definitivamente i problemi di viabilità tra Catino e Santo Spirito. È previsto un sottovia carrabile tra via Caravella e strada rurale Caladoria, con rampe di raccordo e una nuova strada di collegamento tra via Napoli e via Lucca; un sottovia carrabile al passaggio a livello di strada Catino con relative rampe di raccordo e una nuova viabilità di collegamento tra Strada Catino e Corso Umberto a Santo Spirito. Il prossimo passaggio è la sottoscrizione della convenzione tra Comune ed RFI. A seguire, la conclusione della fase progettuale e la gara di appalto».

Una volta arrivati al termine della progettazione verrà previsto un incontro con la cittadinanza per illustrare le opere. Per quanto riguarda invece i cinque passaggi a livello, quattro a Palese e uno a Santo Spirito, da sempre al centro del dibattito in quanto dividono in due il territorio, Cavone aggiunge: «Ferrovie dello Stato sta lavorando alla variante per portare i binari fuori dal centro abitato. Stabiliremo poi con i cittadini cosa fare della ferrovia esistente. Ogni decisione dovrà sempre passare dal Consiglio Comunale. Attendiamo, ora, la pubblicazione del nuovo contratto di programma da parte del Governo e di RFI per conoscere le ulteriori somme stanziate per la progettazione dell'aggiramento».
  • Ferrovie dello Stato
  • bari catino
Altri contenuti a tema
Bari-Napoli, un altro passo verso la realizzazione Bari-Napoli, un altro passo verso la realizzazione Pubblicato il bando di gara per il raddoppio della tratta Bovino-Orsara
Bari, riprendono i lavori nel giardino Peppino Impastato a Catino Bari, riprendono i lavori nel giardino Peppino Impastato a Catino Il cantiere entrerà a pieno regime nel mese di luglio. Primi interventi sulle alberature
Bari, anche a Catino arriva la "casa dell'acqua" Bari, anche a Catino arriva la "casa dell'acqua" L'erogatore è stato installato all'interno della parrocchia di San Nicola
Bari, approvato il progetto del centro di raccolta differenziata a Catino Bari, approvato il progetto del centro di raccolta differenziata a Catino La giunta accende il semaforo verde. Petruzzelli: «Non possiamo perdere il finanziamento, ascolteremo tutte le posizioni»
Centro raccolta a Catino, Cavone: «La scelta del luogo va condivisa con i cittadini» Centro raccolta a Catino, Cavone: «La scelta del luogo va condivisa con i cittadini» Intanto il consigliere Picaro sta raccogliendo firme per dire No al progetto, e lunedì in Commissione Trasparenza se ne valuterà la fattibilità
Nuovo centro raccolta differenziata a Catino, Picaro: «Legittime preoccupazioni dei residenti» Nuovo centro raccolta differenziata a Catino, Picaro: «Legittime preoccupazioni dei residenti» Il Comune ha organizzato un incontro per il 6 febbraio per chiarire alcuni aspetti, Petruzzelli: «Non è una discarica»
Bari, un nuovo centro per la raccolta differenziata a Catino. C'è il progetto Bari, un nuovo centro per la raccolta differenziata a Catino. C'è il progetto Si attende l'ok della giunta alla realizzazione di un edificio in un'area attualmente libera
Due immobili a Mungivacca e Catino da destinare a iniziative sociali, c'è il bando Due immobili a Mungivacca e Catino da destinare a iniziative sociali, c'è il bando Si tratta dell'ex Cnipa e dell'ex Debar. Possono partecipare persone fisiche e giuridiche, imprenditori e commercianti
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.