scuola bari
scuola bari
Scuola e Lavoro

Parte la scuola a Bari, mascherine e ingressi contingentati. Ma non mancano i disagi

Ritorno fra i banchi nei plessi cittadini. In alcuni casi è intervenuta la polizia locale per gli assembramenti

Primo giorno di scuola per la Puglia, che ha deciso di posticipare di dieci giorni il ritorno fra i banchi come Abruzzo, Basilicata, Calabria e Campania. Anche a Bari stamattina il primo giorno di scuola ha fatto da "test" per le nuove regole contro la diffusione del Covid-19.

Banchi singoli e distanziati di almeno un metro, obbligo di mascherine fino a quando non si prende posto al banco, igienizzazione delle mani, distanziamento interpersonale obbligatorio e ingressi scaglionati per evitare assembramenti. Gli studenti non potranno scambiarsi oggetti di cancelleria e gli insegnanti dovranno tenere un registro delle uscite dalla classe. Ogni scuola ha dovuto indicare un responsabile Covid, incaricato di mettere in isolamento eventuali casi sospetti.

In molte scuole superiori della città, poi, l'ingresso delle prime classi è scaglionato di un quarto d'ora l'una dall'altra; l'uscita di cinque minuti. Gli studenti all'ingresso seguono percorsi differenziati, indicati con segnaletiche orizzontali di diverso colore.

Non sono mancati, però, disagi: all'ingresso della San Filippo Neri, per esempio, sono dovuti intervenire gli agenti di polizia locale per evitare gli assembramenti.
  • Scuola
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Bari, Coronavirus alla "Duca d'Aosta". Sanificazione e classe in quarantena Bari, Coronavirus alla "Duca d'Aosta". Sanificazione e classe in quarantena Alunni e docenti a casa su comunicazione della Asl, domani chiusura per provvedere ad igienizzare i luoghi interessati
Casamassima, nel weekend ingressi contingentati al parco commerciale: 2.500 persone limite massimo Casamassima, nel weekend ingressi contingentati al parco commerciale: 2.500 persone limite massimo Il sindaco Giuseppe Nitti: «CI saranno controlli, in caso di assembramenti gli inadempienti e il negozio saranno multati»
Covid in provincia di Bari, a Triggiano 90 casi. Stop alle manifestazioni pubbliche Covid in provincia di Bari, a Triggiano 90 casi. Stop alle manifestazioni pubbliche Il sindaco ha vietato anche le assemblee di condominio e chiuso le biblioteche. La situazione negli altri comuni
Covid, rinviato il concorsone per le assunzioni in Arpal Puglia Covid, rinviato il concorsone per le assunzioni in Arpal Puglia La decisione del commissario Massimo Cassano. In ballo 181 posti a tempo determinato e 948 indeterminati
Covid, positivo il ministro Boccia: «Sono asintomatico» Covid, positivo il ministro Boccia: «Sono asintomatico» Il rappresentante pugliese del governo: «In isolamento già da giorni. Siate prudenti»
Focolaio in Rssa di Triggiano, Asl Bari: «Sono 90 i positivi» Focolaio in Rssa di Triggiano, Asl Bari: «Sono 90 i positivi» Si contano 71 contagi tra i pazienti e 19 tra gli operatori, rimodulata la struttura isolando i casi
Emergenza Covid, continuano a salire i casi in Puglia. Oggi sono 590 Emergenza Covid, continuano a salire i casi in Puglia. Oggi sono 590 Registrato anche un decesso in provincia di Taranto. Sono 5.253 i test effettuati e la provincia di Bari resta la più colpita
Bari, alcuni frati positivi al Coronavirus. Chiusa la chiesa dei Carmelitani Bari, alcuni frati positivi al Coronavirus. Chiusa la chiesa dei Carmelitani La struttura al quartiere Libertà recava stamattina un cartello di avviso, non noto quando riaprirà
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.