napoleone cera
napoleone cera
Cronaca

Nomine Sanità in Puglia, chiuse le indagini sui Cera, Ruggieri ed Emiliano

Ora si attendono gli eventuali rinvii a giudizio, i reati ipotizzati sono tentata concussione per tutti e quattro gli indagati

Elezioni Regionali 2020
La Procura di Foggia ha chiuso le indagini della vicenda sulla nomine in Sanità in Puglia che vede coinvolti Napoleone Cera e suo padre Angelo, oltre al presidente Michele Emiliano e l'assessore Ruggieri. Ora si attendono gli eventuali rinvii a giudizio.

I reati ipotizzati a carico di tutti e quattro gli indagati sono la tentata concussione mentre i due Cera dovranno rispondere anche di concorso in induzione indebita a dare o promettere utilità.

A comunicare il termine delle indagini lo stesso Napoleone Cera con un post sulla sua pagina Facebook: «Finalmente una buona notizia. Stamattina mi hanno notificato la conclusione delle indagini per la vicenda giudiziaria che mi ha riguardato. Cosa nota come nota era il fatto che arrivasse la comunicazione di chiusura. Ora però si faccia presto ad accertare e fare chiarezza su una vicenda della quale sono totalmente estraneo avendo agito sempre nell'interesse collettivo. Sono un uomo delle Istituzioni e come tale ho piena fiducia nell'operato della Magistratura.»
  • Sanità
  • procura
Altri contenuti a tema
In Puglia un nuovo piano ospedaliero, 1255 posti in più e raddoppio terapia intensiva In Puglia un nuovo piano ospedaliero, 1255 posti in più e raddoppio terapia intensiva Il Ministero della Salute approva la riorganizzazione della Regione. Emiliano: «Il virus circola, mascherine e distanziamento sono fondamentali»
Asl Bari, assunzione di 117 medici Asl Bari, assunzione di 117 medici Si tratta però di contratti a tempo determinato per circa sei mesi
La scelta di un dentista a Bari: i fattori dell’atteggiamento e della trasparenza La scelta di un dentista a Bari: i fattori dell’atteggiamento e della trasparenza Importanti due fattori: igiene e affidabilità
Evasero dal carcere di Foggia, in 15 accusati anche di rapina. Tre di loro sono di Bari Evasero dal carcere di Foggia, in 15 accusati anche di rapina. Tre di loro sono di Bari I baresi Lamaparelli, Sardella e Caladarola, insieme agli altri, si impossessarono di auto per fuggire, anche minacciando i conducenti
Sit-in degli operatori sanitari a Bari: «Stabilizzazione dei precari e internalizzazione dei soccorritori» Sit-in degli operatori sanitari a Bari: «Stabilizzazione dei precari e internalizzazione dei soccorritori» Fials ha indetto la manifestazione davanti al palazzo della Regione. Il segretario incontra Montanaro: «Speriamo nella fine di un calvario»
Protesta disabili, delegato regionale Fioto, Squeo: «accordo tariffario alternativa alla gara per le protesi» Protesta disabili, delegato regionale Fioto, Squeo: «accordo tariffario alternativa alla gara per le protesi» Lo stato di agitazione delle associazioni di categoria dei disabili parte dalla mancata fornitura delle protesi da parte dell’Asl Ba
Gli operatori sanitari annunciano manifestazione a Bari. Soccorritori 118: «Accelerare internalizzazione» Gli operatori sanitari annunciano manifestazione a Bari. Soccorritori 118: «Accelerare internalizzazione» Appuntamento il 25 giugno sul lungomare per protestare contro il governo della Regione Puglia. Riconoscimento economico per la crisi Covid fra le altre richieste
Livelli essenziali di assistenza sanitaria, la Puglia fra le regioni virtuose Livelli essenziali di assistenza sanitaria, la Puglia fra le regioni virtuose Il monitoraggio del Ministero della Salute premia la nostra regione in tutti i tre indicatori della ricerca
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.