arresto violenza monopoli
arresto violenza monopoli
Cronaca

Monopoli, abusi e violenze sessuali sui figli e la moglie. Arrestato 62enne

I maltrattamenti sarebbero iniziati già negli anni '80 con il matrimonio della coppia. Scoperti altri tre casi nella città in provincia di Bari

Da anni maltrattava la moglie e i due figli, con abusi fisici e psicologici oltre a episodi di violenza sessuale. I poliziotti del commissariato di Monopoli hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Bari, nei confronti di un 62enne con precedenti di polizia, marito violento che per decenni ha maltrattato sua moglie e i suoi due figli, ormai maggiorenni.

Già condannato per violenza sessuale su minori, il 62enne è stato accusato dai suoi familiari che hanno trovato il coraggio di denunciare l'accaduto, stanchi di subire continue vessazioni. L'attività d'indagine, immediatamente avviata dagli investigatori della Polizia di Stato, ha consentito di far emergere un caso di maltrattamenti in famiglia, iniziati già negli anni '80 con il matrimonio della coppia, caratterizzato da continue vessazioni, fisiche e psicologiche, minacce ed episodi di violenza sessuale nei confronti della moglie e dei due figli.

Gli agenti hanno immediatamente adottato specifiche misure di protezione nei confronti delle vittime e, successivamente, hanno rintracciato e arrestato l'uomo che attualmente è ristretto nel carcere di Bari.

Altri tre sono i casi su cui i poliziotti di Monopoli hanno fatto luce, denunciando tre persone per maltrattamenti in famiglia: un figlio tossicodipendente che aggredisce quotidianamente sua madre, un fidanzato violento, ed un convivente alcolizzato, aggressivo e minaccioso nei confronti della sua compagna.
  • Polizia di Stato
  • Violenza
  • Violenza sessuale
  • violenza di genere
  • Monopoli
Altri contenuti a tema
Stalking contro l'ex fidanzato, allontanata da Bari una 34enne Stalking contro l'ex fidanzato, allontanata da Bari una 34enne Il gip del tribunale ha ordinato il "divieto di dimora nel territorio della città" per la donna
Erano specializzati nelle rapine alle filiali della Popolare di Bari in Campania, sei arresti Erano specializzati nelle rapine alle filiali della Popolare di Bari in Campania, sei arresti L'operazione della polizia di Stato a Napoli. I fatti si sono consumati fra il novembre 2017 e il settembre 2018
Mola di Bari, sulla SS16 con un camion e un escavatore rubati. Ladro in fuga a piedi Mola di Bari, sulla SS16 con un camion e un escavatore rubati. Ladro in fuga a piedi I mezzi erano stati sottratti da una ditta di soccorso stradale, informata del furto dalla telefonata della polizia
Pedopornografia e violenze su minori, casi triplicati in Puglia Pedopornografia e violenze su minori, casi triplicati in Puglia I dati nel rapporto presentato da Terre des Hommes, Di Gioia: «Il dialogo è l’unica chiave per carpire i primi segni di abuso»
Accusato di violenza sessuale sulla dottoressa, il Tribunale di Bari lo assolve: «Denuncia in ritardo» Accusato di violenza sessuale sulla dottoressa, il Tribunale di Bari lo assolve: «Denuncia in ritardo» I fatti contestati a un 52enne di Acquaviva risalgono al 2017, e sono relativi a presunte molestie in una guardia medica
A Bari un flash-mob per ricordare i poliziotti uccisi a Trieste A Bari un flash-mob per ricordare i poliziotti uccisi a Trieste Appuntamento venerdì 11 ottobre davanti alla sede della Questura
Bari omaggia i due agenti uccisi a Trieste, un cittadino deposita fiori davanti alla questura Bari omaggia i due agenti uccisi a Trieste, un cittadino deposita fiori davanti alla questura Il ringraziamento della polizia all'autore del gesto
Tenta di rubare auto sul lungomare di Bari, arrestato Tenta di rubare auto sul lungomare di Bari, arrestato L'uomo è stato trovato dagli agenti con addosso diversi arnesi da scasso
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.