Tribunale di Bari
Tribunale di Bari
Cronaca

Maga delle marche da bollo al Tribunale del Lavoro di Bari

Truffava avvocati e cittadini riciclando i contrassegni su note di trascrizioni e iscrizioni a ruolo

Una vera e propria maga delle marche da bollo è stata scoperta dalla Guardia di Finanza in azione nella sezione del Lavoro del tribunale di Bari. Invece di mettere i contrassegni sui documenti, la dipendente se ne appropriava facendosi consegnare il denaro, oppure li riciclava, in questo modo aveva incassato indebitamente circa 20mila euro. Con l'accusa di peculato, sottrazione, distruzione ed occultamento di atti veri, truffa aggravata in danno dello Stato, autoriciclaggio a seguito di una complessa indagine disposta dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari, militari della Guardia di Finanza hanno proceduto alla notifica dell'ordinanza applicativa della sospensione dall'esercizio di un pubblico ufficio o servizio per la durata di mesi 12, nei confronti di Manfredi Stellina,
La donna nella qualità di operatore giudiziario presso la Sezione Lavoro del Tribunale Civile di Bari, a partire dall'anno 2013 e fino all'anno 2016, ha posto in essere plurime e reiterate condotte fraudolente, finalizzate all'ottenimento di indebiti vantaggi patrimoniali, consistite in: asportazione e susseguente appropriazione di numerosissime marche di contributo unificato applicate sulle note di iscrizione a ruolo delle controversie in materia di lavoro, di cui aveva la disponibilità in ragione del proprio Ufficio; sottrazione, occultamento e distruzione delle note di iscrizione a ruolo di cui al punto primo, tale condotta era propedeutica all'asportazione del contributo unificato precedentemente apposto; riutilizzo delle marche di contributo unificato oggetto del peculato di cui al punto mediante riapposizione su nuove note di iscrizione a ruolo, dissimulando artificiosamente i segni dell'annullo precedente; induzione in errore di avvocati, tramite artifici e raggiri, a cui prometteva falsamente di provvedere personalmente all'apposizione dei citati valori bollati sulle note di iscrizione a ruolo in corso di deposito, facendosi così consegnare il denaro corrispondente al valore delle marche ovvero le stesse marche non ancora applicate adesivamente all'atto.
  • Truffa
Altri contenuti a tema
Truffavano un Comune in provincia di Taranto, scattano i sequestri anche a Bari Truffavano un Comune in provincia di Taranto, scattano i sequestri anche a Bari Operazione della Guardia di finanza nei confronti di un'azienda incaricata della riscossione dei tributi
Truffa dei Rolex venduti online, denunciata una 46enne di Bari e il suo compagno Truffa dei Rolex venduti online, denunciata una 46enne di Bari e il suo compagno I due, entrambi di origine pugliese, hanno provato a raggirare un acquirente della provincia di Reggio Emilia per 24mila euro
Matera, truffa un rivenditore di Rolex. Ai domiciliari 35enne di Bari Matera, truffa un rivenditore di Rolex. Ai domiciliari 35enne di Bari L'uomo era riuscito a farsi vendere 3 orologi di valore senza mai pagarli
Sospeso il presidente commissione tributaria provinciale di Bari. Falso e truffa le accuse Sospeso il presidente commissione tributaria provinciale di Bari. Falso e truffa le accuse Secondo gli inquirenti faceva redigere ad altri le sentenze, raggirando il ministero dell'Economia
Si fingeva finanziere per truffare imprenditori e professionisti. Preso 40enne pregiudicato Si fingeva finanziere per truffare imprenditori e professionisti. Preso 40enne pregiudicato L'uomo contattava le vittime per sollecitare l'acquisto di pubblicazioni giuridico-economiche
"Meraviglioso Natale" a Polignano, organizzatore irreperibile. Soldi spariti? "Meraviglioso Natale" a Polignano, organizzatore irreperibile. Soldi spariti? Oggi la GPuglia e Michele Lestingi avrebbero dovuto recarsi in Comune ma non si sono fatti vedere
Truffavano Acquedotto Pugliese, presi amministratore e dipendente di una ditta di Bari. Sequestro da 1 milione Truffavano Acquedotto Pugliese, presi amministratore e dipendente di una ditta di Bari. Sequestro da 1 milione I due sono accusati di frode nelle pubbliche forniture. Chiesta la sospensione dai pubblici uffici per 4 funzionari di Aqp
Presunte truffe sui fondi agricoli della Regione Puglia, indagati due baresi e tre bitontini Presunte truffe sui fondi agricoli della Regione Puglia, indagati due baresi e tre bitontini L'inchiesta della Procura di Bari era partita da una denuncia del governatore Michele Emiliano: i nomi
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.