QM San Paolo
QM San Paolo
Vita di città

Live painting di C215 e azioni di attivismo civico per la festa finale del progetto QM San Paolo

Due le sessioni previste una la mattina a partire dalle 11 e una il pomeriggio a partire dalle 16.30, presenti le autorità cittadine

Domenica a Bari la festa conclusiva del progetto artistico QM San Paolo, realizzato dalla fondazione Mecenate 90 che ha coinvolto artisti del panorama locale, nazionale e internazionale nell'esecuzione di dieci opere murali sulle facciate di edifici di proprietà di Arca Puglia Centrale, con l'obiettivo di trasformare il quartiere San Paolo in museo a cielo aperto.

Il progetto di museoformazione urbana del San Paolo, basato sugli esiti dello studio condotto da un centro si ricerca interdisciplinare e interuniversitario, è sostenuto dal Comune di Bari e dalla Regione Puglia con l'intento di avviare un percorso di rigenerazione dei luoghi attraverso l'arte urbana intesa come strumento di bellezza in grado di migliorare il contesto fisico e sociale stimolando un maggior senso di appartenenza della comunità. Grazie a un ampio coinvolgimento delle principali realtà associative ed educative del quartiere, tra cui I.C. Don Milani, I.C. Grimaldi Lombardi, I.I.S.S. Majorana, La Paranza, scuola di ciclismo Franco Ballerini, Aps Cellule Creative, Un Clown per amico, fondazione Giovanni Paolo II onlus, Retake Bari, Generazione San Paolo, Rete Civica Urbana San Paolo - Stanic - Villaggio del Lavoratore, delegazione FAI Bari e I bambini di Truffaut, la giornata di domenica prossima sarà scandita da una serie di attività gratuite e aperte a tutti.

La festa è organizzata in due sessioni: l'evento della mattina, alla presenza del presidente del Municipio III Nicola Schingaro e dell'assessora alle Culture Ines Pierucci, si rivolge prevalentemente al pubblico di famiglie, docenti e genitori delle scuole, ragazzi e bambini e prevede una biciclettata tra le opere d'arte a cura della scuola di ciclismo Franco Ballerini, con l'introduzione alle opere affidata agli esperti di Mecenate 90. A seguire sono previste l'inaugurazione della mostra dei disegni realizzati dai bambini della scuola Don Milani nell'ambito dei laboratori curati da Mecenate 90 e ospitati presso la sede dell'associazione La Paranza, e l'esibizione degli studenti della scuola media Lombardi impegnati in una performance rap.

Nel corso della mattinata, inoltre, sull'area verde di pertinenza degli edifici ARCA interessati dal progetto, i volontari di Retake Bari e Generazione San Paolo svolgeranno un'azione di attivismo civico, ripulendo l'area e il muro dell'edificio che ospita uno dei murales, mentre i giocolieri di Un Clown per amico proporranno una performance circense per strada. Intorno alle 12.30 si terrà il concerto della street band La Bandita con un piccolo rinfresco finale. A partire dalle ore 16.30, invece, alla presenza del sindaco Antonio Decaro, dell'assessore regionale alla Cultura Massimo Bray e del presidente di Mecenate 90 Ledo Prato, i curatori di Mecenate 90, in collaborazione con il FAI Bari, illustreranno le opere degli artisti che coinvolti nel progetto, mentre il noto artista francese C215 lavorerà sulla sua opera in modalità live painting.

Il programma prevede inoltre la riflessione murale collettiva "Before I die" sulle aspirazioni dei residenti del San Paolo, secondo il format del progetto globale di arte pubblica che invita le persone a riflettere sulle proprie vite, sulla propria mortalità e a condividere i propri desideri, che diventano così l'espressione più nuda delle loro speranze. La giornata, che ha come obiettivo quello di sensibilizzare la cittadinanza e i residenti del San Paolo sul valore di un'iniziativa che propone un dialogo tra arte pubblica e città, operando una riflessione site specific sui luoghi del quartiere, si chiuderà con un piccolo rinfresco a cura dell'alberghiero Majorana.

La festa di quartiere del 24 ottobre celebra la conclusione degli interventi artistici affidati ad artisti di fama nazionale e internazionale - James Reka (Australia), Christian Guemy a.k.a C215 (Francia), Gionata Gesi a.k.a. Ozmo (Italia), Hogre (Italia) - e ad altri selezionati attraverso una call aperta - Rizek, Giovanni Chiantera, Mattia Lorusso, Davide Casavola, Francesco Ferreri a.k.a. Chekos, Felice Limosani, Nicolò Loprieno a.k.a. Skolp, Caktus&Maria - e l'inizio di un percorso che nei prossimi mesi vedrà la creazione di una associazione impegnata a valorizzare questo nuovo patrimonio artistico a cielo aperto perché diventi un attrattore turistico-culturale per il quartiere San Paolo.
  • Street Art
Altri contenuti a tema
Terminata la prima fase del progetto QM San Paolo, ecco il San Nicola di C215 Terminata la prima fase del progetto QM San Paolo, ecco il San Nicola di C215 L'artista francese ha realizzato nei giorni scorsi la decima opera prevista, e ora si va avanti per rendere il quartiere un museo
Bari, il quartiere San Paolo diventa un museo a cielo aperto Bari, il quartiere San Paolo diventa un museo a cielo aperto Dieci le opere previste realizzate da cinque artisti del panorama internazionale e nazionale e cinque locali
Provincia di Bari, l'arte contro il degrado sui portoni della scuola Marconi a Casamassima Provincia di Bari, l'arte contro il degrado sui portoni della scuola Marconi a Casamassima Gli studenti, guidati da Giuseppe D’Asta, hanno dato vita a un progetto, finanziato con fondi destinati dal Comune
Bari, a Madonnella spunta la supereroina Maria Callas Bari, a Madonnella spunta la supereroina Maria Callas Il murales è stato realizzato per l'8 marzo dalle street artists anonime Lediesis
Street art contro il degrado nel mercato di piazza Mazzini a Bari Street art contro il degrado nel mercato di piazza Mazzini a Bari I disegni sono opera di Giuseppe De Palma: «Quello che ci è stato donato non è per il nostro piacere o altro, ma per chi ci è vicino»
Un campo da basket diventa opera d'arte grazie al muralista di Bari Nico Skolp Un campo da basket diventa opera d'arte grazie al muralista di Bari Nico Skolp L’intervento sul playground in piazza degli Olmi a Matera si chiama “Let’s Play Culture” e rientra nel progetto “Open Playful Space”
Bari, il murale invaso dai rifiuti: «Un colpo al cuore» Bari, il murale invaso dai rifiuti: «Un colpo al cuore» A denunciare la situazione l'autore dell'opera Giuseppe D'Asta, e si chiede un'isola ecologica
Bari, Retake: «Impossibile salvare il tag con quelle scritte sopra» Bari, Retake: «Impossibile salvare il tag con quelle scritte sopra» I volontari dicono la loro in merito alla vicenda del murale di Pao a cui hanno cancellato una parte
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.