Il murales sui silos
Il murales sui silos
Attualità

Finita la prima parte del murales di Van Helten, i silos del porto trasformati in opera d'arte

Non ci sono date definite per il termine dell'opera, Patroni Griffi: Artista perfezionista, ha cancellato e rifatto

La prima parte del grande murale dell'artista australiano Guido Van Helten è stata portata a termine. E ora i silos granari del porto sono già diventati un'opera d'arte.

«Quest'opera è un "colossal", è gigantesca - sottolinea il presidente dell'autorità di sistema portuale, Ugo Patroni Griffi -. Sono interessati 16 silos alti 32 metri e lunghi oltre 50 metri. Parliamo di un'opera monumentale e complessa, dato che la distorsione del cilindro è difficile da gestire. Per questo abbiamo voluto Guido Van Helten, artista specializzato in silos. Dietro c'è molta tecnologia, in modo da evitare la distorsione e allo stesso tempo permettere da qualunque angolo visivo di avere una visione dell'opera, che così è godibile da tutte le prospettive».

«Inoltre, per questa opera si stanno utilizzando vernici fotocataliche, che hanno la stessa funzione degli alberi, e permettono di segregare gli inquinanti e ripulire l'aria in prossimità del centro abitato, di conseguenza ridurre l'impatto che l'attività portuale può esercitare sulla collettività», aggiunge il presidente.

Non ci sono comunque tempi certi per la realizzazione completa dell'opera in quanto, conclude Patroni Griffi: «Guido è un vero artista, e proprio per questo i tempi al momento sono sforati. Ad un certo punto aveva dipinto sull'intera superficie una cosa che non gli è piaciuta, e allora l'ha cancellata e ha ricominciato da capo».

Le bambine rappresentate, una delle quali si è riconosciuta nel dipinto, sono bambine reali che l'artista ha fotografato durante la festa di San Nicola.

«Quest'opera è molto importante, ed è un primo passaggio dell'apertura del porto alla città - aggiunge il sindaco Antonio Decaro -. È in corso la progettazione del parco del Castello, che aprirà questo dialogo tra il porto e la città. Tra poco inizierà anche l'opera di Tresoldi. Sono due opere d'arte che dialogheranno, questa in particolare richiama i volti della nostra città attraverso il percorso nicolaiano, e rappresentano i valori identitari di Bari».

«Sarà una porta ideale per coloro che vengono dal mare, un bel messaggio che vogliamo dare a chi arriva a Bari, una città dove sono partite e sono arrivate tante persone», conclude il sindaco.
  • Porto di Bari
  • Street Art
Altri contenuti a tema
Quasi 120mila calzature di contrabbando sequestrate nel porto di Bari Quasi 120mila calzature di contrabbando sequestrate nel porto di Bari L'azione è frutto di un importante Protocollo di Intesa siglato tra Guardia di Finanza e Agenzia Dogane e Monopoli
Operaio morto al porto di Bari, Patroni Griffi: «Impegno elevare standard sicurezza» Operaio morto al porto di Bari, Patroni Griffi: «Impegno elevare standard sicurezza» Si tratta del secondo episodio in due anni, interessato lo Spesal e la polizia giudiziaria
Porto di Bari, in arrivo 244 migranti a bordo della Ocean Viking Porto di Bari, in arrivo 244 migranti a bordo della Ocean Viking Sono stati tratti in salvo in tre diversi interventi, 12 i minori e 8 le donne di cui 2 incinte
Porto di Bari: completata la prima parte della più grande opera d'arte a cielo aperto di Bari Porto di Bari: completata la prima parte della più grande opera d'arte a cielo aperto di Bari Domani la conferenza stampa con Emiliano e Patroni Griffi
I "Tre San Nicola" di Ozmo stanno sparendo, Bari rischia di perdere un'opera d'arte I "Tre San Nicola" di Ozmo stanno sparendo, Bari rischia di perdere un'opera d'arte L'autore: «Responsabilità dell’amministrazione riconoscere l’importanza di un bene che andrebbe recuperato»
Oggi la cerimonia per l'80° anniversario del bombardamento del porto di ​Bari Oggi la cerimonia per l'80° anniversario del bombardamento del porto di ​Bari Il ricordo del tragico episodio del 2 dicembre del 1943
Sei nuovi murales "mangia-smog" nel sottopasso di via Mola Sei nuovi murales "mangia-smog" nel sottopasso di via Mola Domani l'inaugurazione con il sindaco Decaro nell'ambito del progetto "Aria a colori"
Porto di Bari, estate da record: registrati 1.640 approdi in otto mesi Porto di Bari, estate da record: registrati 1.640 approdi in otto mesi Tra imbarchi e sbarchi sono state movimentate oltre 5 milioni di tonnellate di merci, +9,4% sul 2022
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.