svalbard Aprilvisit
svalbard Aprilvisit
Scuola e Lavoro

L'Università di Bari va al Polo Nord. Dal 27 maggio in viaggio con i ricercatori del Centro Fermi

Pronto a partire l'esperimento Extreme Energy Events: l'obiettivo della spedizione è monitorare le particelle cosmiche

Un anno dopo la missione PolarquEEEst2018, l'Università di Bari ritorna al Polo Nord con l'esperimento Extreme Energy Events, questa volta per rimanerci a lungo. Nella settimana del 27 maggio 2019, un team di ricercatori del progetto EEE (eee.centrofermi.it) installerà a Ny Alesund, la stazione di ricerca più a nord del mondo, a circa 79° di latitudine Nord nelle remote isole Svalbard, tre rivelatori per raggi cosmici, con l'obiettivo di monitorare il flusso di particelle cosmiche cariche a terra su lunghi periodi, e di correlarlo alle condizioni atmosferiche e ad eventi astrofisici.

L'esperimento, convenzionalmente denominato PolarquEEEst2019: EEE@NyAlesund, è condotto dal Museo Storico della Fisica e Centro Studio e Ricerche "E. Fermi" (www.centrofermi.it), in collaborazione con l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, nello specifico le sezioni INFN di Bari e Bologna, e diverse università Italiane, tra cui in particolare le Università di Bari, Bologna, e il Politecnico di Torino.

Si tratta di misurazioni mai effettuate prima in maniera così sistematica e con strumentazione così sofisticata. I rivelatori che saranno usati sono quelli sviluppati specificatamente per la missione PolarquEEEst2018; uno di essi, in particolare, nell'estate dello scorso anno è stato imbarcato sulla barca eco-sostenibile Nanuq per una crociera di sei settimane con partenza dall'Islanda, circumnavigazione delle Svalbard, ed arrivo in Norvegia. Tornato in Italia, è ripartito per una campagna di misure da Genova, e Savona, per poi scendere al sud Italia, a Cosenza, Erice e Lampedusa, per poi viaggiare in Germania e completare le misure necessarie ad Hannover e Francoforte.

L'installazione alle Svalbard avverrà anche grazie alla preziosa collaborazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche, che gestisce a Ny Alesund la base "Dirigibile Italia", e che ha gentilmente messo a disposizione supporto logistico ed i locali presso cui posizionare i rivelatori.

Ny Alesund è una stazione di ricerca internazionale, e la permanenza del team di ricercatori EEE sarà una preziosissima occasione per intessere collaborazioni con team anche stranieri. Il progetto di ricerca, che ha richiesto un notevole sforzo organizzativo data l'inusuale location in cui si svolgerà (a qualche centinaia di metri dal punto di partenza delle spedizioni di Umberto Nobile e del suo equipaggio al polo Nord), ha già ricevuto manifestazioni di interesse a livello internazionale e permetterà di raccogliere preziose informazioni sul flusso dei raggi cosmici a latitudini elevante e le possibili correlazioni con fattori ambientali, magari gettando luce sui meccanismi che regolano i cambiamenti climatici e lungo e breve termine.

Il Dipartimento Interateneo di Fisica e la Sezione INFN di Bari, nelle persone del prof. Marcello Abbrescia e del dott. Mario Nicola Mazziotta, in particolare, hanno avutola responsabilità del coordinamento scientifico ed organizzativo della missione, e la responsabilità della progettazione e realizzazione della parte di acquisizione dati (hardware e software) e sensoristica, oltre che di importanti item nell'analisi dati da effettuare.
Sarà un'avventura eccezionale ai confini della scienza ed ai confini della Terra.

Ulteriori informazioni sul progetto:
http://www.centrofermi.it
http://eee.centrofermi.it
http://www.polarquest2018.org
  • Università
  • uniba
Altri contenuti a tema
Università di Bari, il rettore Uricchio passa ad Anvur. Il 25 giugno il saluto Università di Bari, il rettore Uricchio passa ad Anvur. Il 25 giugno il saluto In attesa dell'elezione del nuovo numero uno dell'ateneo, il congedo nell'aula magna Cossu
Università di Bari, in arrivo nuove agevolazioni sulle tasse. Tutte le info Università di Bari, in arrivo nuove agevolazioni sulle tasse. Tutte le info Approvato il testo unico. Bonus libri da 260 euro per chi ha la media del 28, riduzioni per iscritti con fratelli nelle scuole di specializzazione
Il prof. Pavan di Uniba e il suo studio sul dna della mandorla Il prof. Pavan di Uniba e il suo studio sul dna della mandorla Le ricerche effettuate da un team di studiosi coordinati dall'università di Copenaghen
L'Università di Bari apre Medicina a Taranto, opportunità per 60 studenti L'Università di Bari apre Medicina a Taranto, opportunità per 60 studenti L'attivazione risponde a una necessità vista l’emergenza sanitaria dell’area jonica
Bari, addio a Marialuisa Zuppetta. Insegnava diritto in UniSalento Bari, addio a Marialuisa Zuppetta. Insegnava diritto in UniSalento Lottava da oltre un anno con una malattia ma non aveva mai smesso di fare lezione ai suoi studenti
Università di Bari, altra fumata nera per il nuovo rettore. Si andrà al terzo turno Università di Bari, altra fumata nera per il nuovo rettore. Si andrà al terzo turno Bronzini finisce in testa ma senza maggioranza assoluta. Insegue Vacca, più staccati Bellotti e Logroscino
La classifica della Commissione europea premia l'Università di Bari. È settima in Italia La classifica della Commissione europea premia l'Università di Bari. È settima in Italia Pubblicato il ranking degli atenei U-Multirank 2019. L'ente pugliese è secondo fra quelli generalisti
Università di Bari, si elegge il nuovo rettore. Affluenza al 54 percento nella giornata di oggi Università di Bari, si elegge il nuovo rettore. Affluenza al 54 percento nella giornata di oggi Corsa a quattro nel secondo turno: Bronzini e Vacca sono usciti in vantaggio dal primo turno, Bellotti e Logroscino inseguono
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.