Un termometro
Un termometro
Cronaca

Influenza, settimana di picco ma la Puglia tra le regioni meno colpite

Nel Tacco d'Italia solo dieci casi gravi e due decessi. l consigli dei medici per evitare ulteriori contagi

È di dieci casi gravi e di due decessi l'ultimo bollettino influenzale per la regione Puglia. Un bollettino tutto sommato positivo che porta la Puglia tra le regioni meno colpite. La più colpita infatti è la Lombardia con 43 casi gravi e 6 decessi, a seguire Emilia Romagna, Lazio, Veneto e Marche.
Dall'inizio della sorveglianza dell'epidemia e cioè da ottobre 2018, sono stati segnalati in tutta Italia, 192 casi gravi di influenza ricoverati in terapia intensiva, 39 dei quali sono deceduti. I dati del ministero della Salute sono raccolti dalle segnalazioni delle varie regioni attraverso il
Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità. Grazie a queste si può stilare una sorta di identikit di chi viene colpito da influenza. Il 60% dei casi gravi è di sesso maschile e l'età media è pari a 60 anni; il 75% dei casi si è verificato in soggetti di età pari o superiore a 50 anni. Tra i deceduti l'età media è pari a 68 anni e il 92% dei decessi si è verificato in soggetti d'età pari o superiore a 50 anni.
Nel 77% dei casi gravi e nell'82% dei deceduti era presente almeno una condizione di rischio preesistente (diabete, tumori, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie croniche, obesità, ecc.) e l'84% dei casi risulta non vaccinato. Quattro casi gravi si sono verificati in donne in stato di gravidanza.
Interessanti anche i dati sulla copertura vaccinale che in Puglia si è attestata sotto la soglia del 60% degli ultra 65enni.
Per chi ancora non fosse stato contagiato è bene ricordare che l'influenza è contraddistinta da un repentino manifestarsi di sintomi generali e respiratori, dopo un'incubazione in genere abbastanza breve (circa 1-2 giorni) e che durano solitamente per 3-4 giorni, potendo tuttavia prolungarsi per una/due settimane: febbre, che si manifesta bruscamente, accompagnata da brividi, dolori ossei e muscolari, mal di testa, grave malessere generale, astenia, mal di gola, raffreddore, tosse. Come si trasmette? I virus influenzali si trasmettono prevalentemente per via aerea e si diffondono molto facilmente attraverso le goccioline di saliva che il malato produce tossendo, starnutendo o semplicemente parlando, soprattutto negli ambienti affollati e chiusi. La trasmissione avviene anche per contatto diretto con persone infette o attraverso oggetti.
Le persone infette, sono contagiose da un giorno o due prima che i sintomi compaiono, fino a circa cinque giorni dopo l'inizio della sintomatologia, talvolta fino a 10 giorni dopo. Questo significa che il virus può essere trasmesso anche da persone apparentemente sane. I consigli dei medici: il miglior rimedio è il riposo a casa, stare al caldo e bere molta acqua per evitare la disidratazione. Si può assumerne se necessario, paracetamolo o ibuprofene per abbassare la temperatura se la febbre è elevata e alleviare i dolori.
  • Igiene e salute pubblica
Altri contenuti a tema
Trapianti, anche a Bari arriva un rene "samaritano" Trapianti, anche a Bari arriva un rene "samaritano" La donazione alla collettività, libera e gratuita, effettuata al policlinico di Milano, ricevente un paziente barese
Tania Cagnotto a Bari madrina di un evento sulla prevenzione della meningite Tania Cagnotto a Bari madrina di un evento sulla prevenzione della meningite In piazza Ferrarese un minivillaggio dedicato al gioco e alla salute per famiglie e bambini per combattere le fake news
Centri diurni, psicologi sul piede di guerra: "Ci stanno cancellando" Centri diurni, psicologi sul piede di guerra: "Ci stanno cancellando" Il presidente dell'Ordine: "Al Policlinico, nei distretti socio sanitari e nelle scuole le figure che si occupano di salute mentale stanno scomparendo"
Trapianto riuscito per il piccolo Alex, dal Bambin Gesù di Roma una nuova speranza Trapianto riuscito per il piccolo Alex, dal Bambin Gesù di Roma una nuova speranza Il bambino di 20 mesi, in attesa di trapianto di midollo osseo, è stato al centro di una rete di solidarietà che ha riguardato anche Bari
Giornata mondiale del diabete, a Bari stand e test gratuiti Giornata mondiale del diabete, a Bari stand e test gratuiti Appuntamento stamattina in corso Vittorio Emanuele e alla Biblioteca dei Ragazzi[e]
Screening gratuito al seno, ma che fine hanno fatto le lettere Asl? Screening gratuito al seno, ma che fine hanno fatto le lettere Asl? In Puglia una comunicazione su tre torna indietro perché l'indirizzo è sbagliato
Finestre chiuse con lo scotch e un solo infermiere, lo scandalo del padiglione Chini a Bari Finestre chiuse con lo scotch e un solo infermiere, lo scandalo del padiglione Chini a Bari La denuncia dei pazienti ripresa dall'associazione SOS Città: «Si prendano provvedimenti affinchè un diritto del cittadino, non si trasformi in una tortura medievale
Teresa 101 anni e in piedi a 48 ore dall'intervento Teresa 101 anni e in piedi a 48 ore dall'intervento Il suo segreto le lunghe passeggiate a cui non sa rinunciare
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.