Un termometro
Un termometro
Cronaca

Influenza, settimana di picco ma la Puglia tra le regioni meno colpite

Nel Tacco d'Italia solo dieci casi gravi e due decessi. l consigli dei medici per evitare ulteriori contagi

Elezioni Regionali 2020
È di dieci casi gravi e di due decessi l'ultimo bollettino influenzale per la regione Puglia. Un bollettino tutto sommato positivo che porta la Puglia tra le regioni meno colpite. La più colpita infatti è la Lombardia con 43 casi gravi e 6 decessi, a seguire Emilia Romagna, Lazio, Veneto e Marche.
Dall'inizio della sorveglianza dell'epidemia e cioè da ottobre 2018, sono stati segnalati in tutta Italia, 192 casi gravi di influenza ricoverati in terapia intensiva, 39 dei quali sono deceduti. I dati del ministero della Salute sono raccolti dalle segnalazioni delle varie regioni attraverso il
Centro nazionale per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità. Grazie a queste si può stilare una sorta di identikit di chi viene colpito da influenza. Il 60% dei casi gravi è di sesso maschile e l'età media è pari a 60 anni; il 75% dei casi si è verificato in soggetti di età pari o superiore a 50 anni. Tra i deceduti l'età media è pari a 68 anni e il 92% dei decessi si è verificato in soggetti d'età pari o superiore a 50 anni.
Nel 77% dei casi gravi e nell'82% dei deceduti era presente almeno una condizione di rischio preesistente (diabete, tumori, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie croniche, obesità, ecc.) e l'84% dei casi risulta non vaccinato. Quattro casi gravi si sono verificati in donne in stato di gravidanza.
Interessanti anche i dati sulla copertura vaccinale che in Puglia si è attestata sotto la soglia del 60% degli ultra 65enni.
Per chi ancora non fosse stato contagiato è bene ricordare che l'influenza è contraddistinta da un repentino manifestarsi di sintomi generali e respiratori, dopo un'incubazione in genere abbastanza breve (circa 1-2 giorni) e che durano solitamente per 3-4 giorni, potendo tuttavia prolungarsi per una/due settimane: febbre, che si manifesta bruscamente, accompagnata da brividi, dolori ossei e muscolari, mal di testa, grave malessere generale, astenia, mal di gola, raffreddore, tosse. Come si trasmette? I virus influenzali si trasmettono prevalentemente per via aerea e si diffondono molto facilmente attraverso le goccioline di saliva che il malato produce tossendo, starnutendo o semplicemente parlando, soprattutto negli ambienti affollati e chiusi. La trasmissione avviene anche per contatto diretto con persone infette o attraverso oggetti.
Le persone infette, sono contagiose da un giorno o due prima che i sintomi compaiono, fino a circa cinque giorni dopo l'inizio della sintomatologia, talvolta fino a 10 giorni dopo. Questo significa che il virus può essere trasmesso anche da persone apparentemente sane. I consigli dei medici: il miglior rimedio è il riposo a casa, stare al caldo e bere molta acqua per evitare la disidratazione. Si può assumerne se necessario, paracetamolo o ibuprofene per abbassare la temperatura se la febbre è elevata e alleviare i dolori.
  • Igiene e salute pubblica
Altri contenuti a tema
Difficoltà ad accedere ai servizi sanitari? A Bari arriva uno sportello autogestito Difficoltà ad accedere ai servizi sanitari? A Bari arriva uno sportello autogestito L'idea di un gruppo di ragazzi tra medici, infermieri e studenti aiuta chi ha problemi di varia natura ad avere consulenze mediche e psicologiche
Cardioprotezione regionale, via alla distribuzione di defibrillatori ai comuni Cardioprotezione regionale, via alla distribuzione di defibrillatori ai comuni La Puglia ha stanziato 200 mila euro per l'acquisto e i corsi di formazione, Emiliano: «Iniziativa di civiltà»
Violenza sui medici in Puglia, Laricchia: «Videosorveglianza come deterrente» Violenza sui medici in Puglia, Laricchia: «Videosorveglianza come deterrente» Il Movimento 5 Stelle punta il dito contro le condizioni in cui sono costretti a lavorare specie nelle guardie mediche
Sospetto Coronavirus a Bari, primi esami negativi Sospetto Coronavirus a Bari, primi esami negativi Il direttore del Dipartimento Salute della Regione Puglia Montanaro rassicura dopo la notizia del caso venuto da Lecce
Slalom tra bisogni di cani, protestano i genitori della San Filippo Neri a Bari Slalom tra bisogni di cani, protestano i genitori della San Filippo Neri a Bari Sos Città: «Chiediamo all'Amiu maggiore sensibilità. Necessario un intervento di igienizzazione e lavaggio dei marciapiedi»
In Puglia 100 mila malati di tumore, il 75% promuove la sanità regionale In Puglia 100 mila malati di tumore, il 75% promuove la sanità regionale Tasto dolente rimane le liste d'attesa, discrepanza tra l'idea che hanno i malati e l'opinione pubblica
Il 18 Dicembre giornata della prevenzione del rischio cardiovascolare nei Laboratori Pennetti Il 18 Dicembre giornata della prevenzione del rischio cardiovascolare nei Laboratori Pennetti Esami di prevenzione a prezzo scontato
"Never give up!", si parla di depressione a Bari tra teatro, musica e testimonianze "Never give up!", si parla di depressione a Bari tra teatro, musica e testimonianze Evento al Salvemini nella giornata europea sulla depressione: "Accendere i riflettori per snidare una delle più subdole tra le patologie della mente"
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.