ospedale di venere JPG
ospedale di venere JPG
Cronaca

Infermieri ubriachi richiamati dalla Asl Bari, Andreula: «Iniziativa inopportuna»

Una nota a firma di Alessandro Sansonetti scatena la bufera e la risposta del presidente di OPI Bari

Una circolare emanata dal direttore medico facente funzione del presidio ospedaliero Bari Sud Alessandro Sansonetti che "accusa" gli infermieri del Di Venere e del Fallacara di Triggiano di recarsi al lavoro ubriachi contravvenendo alla legge. E scoppia la polemica, con la pronta risposta di OPI Bari.

La notizia, riportata questa mattina dal Corriere del Mezzogiorno e ripresa da tutte o quasi le testate locali, non lascia adito a dubbi, in quanto nella nota si legge che: «Nonostante i divieti imposti dalla vigente legislazione in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e le raccomandazioni emanate nel corso degli anni sono giunte notizie a questa Direzione, di personale sanitario che si presenta sul posto di lavoro in evidente stato di ebbrezza».

Accuse pesanti nei confronti dei direttori delle unità operative e del personale dirigente e di comparto delle due strutture, a cui non esitano a rispondere da OPI (Ordine delle Professioni Infermieristiche) di Bari: «Va stigmatizzata l'iniziativa del dottor Alessandro Sansonetti che ha scatenato una bufera e gettato discredito sul lavoro di decine di professionisti della sanità impegnati quotidianamente, tra mille difficoltà, a garantire adeguati livelli di assistenza ai cittadini seppure tra mille difficoltà - scrive il presidente Saverio Andreula - Il dottor Sansonetti ha puntato il dito, in maniera generica, contro il personale sanitario gettandolo, al tempo stesso, in pasto ai giornali che alla vicenda hanno dato ampia eco con una sintesi che discredita chi lavora nella sanità pubblica. Sarebbe stato più opportuno svolgere una funzione di controllo e, accertate le eventuali responsabilità, sanzionatoria contro chi avesse trasgredito la legge. Una leggerezza, quella del dottor Sansonetti, che mette all'indice dell'opinione pubblica chi, invece, lavora al servizio della comunità, rischiando spesso anche la propria incolumità fisica, come accade nei pronto soccorso dei nostri ospedali».
  • Ospedale
Altri contenuti a tema
"Fiabe in corsia a distanza" per i piccoli ricoverati a Bari, l'iniziativa di Agebeo "Fiabe in corsia a distanza" per i piccoli ricoverati a Bari, l'iniziativa di Agebeo «Vogliamo che sia i bambini che i genitori nonostante l'emergenza sappiano che possono sempre contare su di noi»
Emergenza Coronavirus, Puglia accoglie due pazienti della Lombardia Emergenza Coronavirus, Puglia accoglie due pazienti della Lombardia Richiesta a tutte le regioni italiane la disponibilità per 50 soggetti bisognosi di terapia intensiva affetti da COVID-19
Piano di emergenza, in Puglia 209 posti di terapia intensiva Piano di emergenza, in Puglia 209 posti di terapia intensiva La regione si prepara ad affrontare l'eventuale situazione di crisi legata al Coronavirus
Putignano, le vietano di entrare in ambulatorio con la nuora prende a schiaffi il medico Putignano, le vietano di entrare in ambulatorio con la nuora prende a schiaffi il medico L'accaduto nel pronto soccorso, il dottore si è poi sentito male. Anelli: «Episodi ancora più drammatici in un momento come questo»
La Puglia non dimentica Nadia Toffa, il suo nome per un reparto di oncoematologia pediatrica La Puglia non dimentica Nadia Toffa, il suo nome per un reparto di oncoematologia pediatrica Intitolazione questa mattina alla memoria della Iena scomparsa da poco, si era battuta per la salute dei bimbi di Taranto
Intervento eccezionale al Miulli, asportato un tumore di 20 chili Intervento eccezionale al Miulli, asportato un tumore di 20 chili La donna sottoposta alla delicata operazione era giunta all'attenzione dell’ambulatorio per distensione e senso di peso addominale da diversi mesi
Servizi dedicate alle donne, Santa Maria e Miulli ottengono due Bollini Rosa Servizi dedicate alle donne, Santa Maria e Miulli ottengono due Bollini Rosa Il riconoscimento della Fondazione Onda premia le strutture si distinguono per l’offerta dedicata alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie femminili
Edvige è tornata a casa, Apleti: «Grazie a tutti» Edvige è tornata a casa, Apleti: «Grazie a tutti» La civetta di Harry Potter trafugata da oncologia pediatrica qualche giorno fa è stata fatta ritrovare in un sacchetto
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.