Il Fallacara di Triggiano
Il Fallacara di Triggiano
Attualità

Fallacara di Triggiano, potenziato il polo ambulatoriale polispecialistico

In programma una serie di attivazioni: un ambulatorio destinato alla Nutrizione, un percorso per l’obesità e il diabete, e un servizio di Logopedia

Nel presidio post acuzie di Triggiano la ASL ha potenziato il polo ambulatoriale polispecialistico organizzato per offrire prestazioni di venti diverse branche specialistiche, comprendente anche percorsi dedicati al post Covid, alla cura della obesità, alla Logopedia per adulti e alla Cardiologia di genere, in una struttura che, nello stesso tempo, è anche di ricovero, tanto che ospiterà a breve un nuovo Centro Risvegli con 25 posti letto di degenza, un polo dermatologico con due ambulatori chirurgici e un'officina di servizi trasfusionali, a servizio della intera Area metropolitana di Bari.

È stata, dunque, incrementata la assistenza sanitaria territoriale e ospedaliera garantita dal presidio post acuzie Fallacara di Triggiano dove prosegue il processo di trasformazione e riconversione partito nel 2019 con la firma del Protocollo di intesa tra Regione Puglia, ASL Bari e Comune di Triggiano per la riconversione del presidio ospedaliero in Presidio Post Acuzie (P.P.A.).

"Questa struttura - commenta il direttore generale della ASL, Antonio Sanguedolce - rappresenta plasticamente il cambiamento culturale in atto che punta ad una politica della sanità a misura di cittadini, orientata più direttamente sui reali bisogni delle persone, sulla promozione della loro salute e sulla tutela del loro diritto al benessere psicofisico".

Il nuovo corso della struttura parte dalla implementazione della specialistica ambulatoriale che trova sede nella ala monumentale del presidio con 27 stanze dedicate a servizi afferenti a venti branche tra cui Pneumologia, Cardiologia, Ortopedia, Endocrinologia, Diabetologia, Dermatologia, Neurologia, Geriatria, Oncologia, e di recente anche Ostetricia e Ginecologia. In programma ci sono una serie di attivazioni: un ambulatorio destinato alla Nutrizione, un percorso per l'obesità e il diabete, e un servizio di Logopedia afferente alla Neurologia con una equipe multidisciplinare comprendente fisiatra e otorinolaringoiatra. Altra novità è il finanziamento regionale ottenuto dal distretto socio sanitario per mettere in piedi da settembre in poi un ambulatorio Post Covid, gestito da due pneumologi, per cui sono state già acquisite le strumentazioni dedicate.

Fiore all'occhiello della struttura che punta a rispondere a tutti i bisogni assistenziali di tutta l'Area Metropolitana di Bari, è il Centro risvegli in fase di ultimazione. Si tratta di una unità ospedaliera ad alta specializzazione neuro riabilitativa pensata con una serie di comfort per utenti e accompagnatori: oltre alle stanze di degenza per i pazienti, il centro ospiterà ambulatori, studi medici, locali medicheria e una zona ristoro. Sono stati completati i lavori in progetto per il secondo piano.

Il Centro risvegli è parte integrante della mission del presidio orientata alla Lungodegenza e alla Riabilitazione pneumologica, cardiologica e neuromotoria. La struttura può contare su venti posti letto di Lungodegenza, ossia un livello immediatamente successivo al ricovero per acuti indicato ad accogliere in modo specifico pazienti complessi/fragili in fase di stabilizzazione con diagnosi e piano terapeutico impostato e con possibilità di recupero funzionale. Oltre alla Lungodegenza, saranno a disposizione dei pazienti: 10 posti letto di Riabilitazione cardiologica, 10 di Riabilitazione pneumologica e altri 20 di Riabilitazione neuromotoria, a conferma della vocazione ospedaliera del presidio, che si connota come una struttura di riferimento regionale in questi settori.

Tra i servizi territoriali, punto di forza storico della offerta sanitaria è l'Oculistica, potenziata di recente con l'acquisizione di cinque nuove attrezzature che assicurano l'erogazione di 5.500 prestazioni ambulatoriali e 3.500 interventi chirurgici l'anno. Tra le nuove apparecchiature per l'Oculistica, due laser per la diagnosi di patologie retiniche, un ecografo e un macchinario per la diagnosi del glaucoma, oltre ad una performante Angio Otc che assicura una diagnosi minuziosa delle patologie retiniche, e infine un altro microscopio di ultima generazione che serve a studiare il tipo di lente da utilizzare in caso di operazione di cataratta.

Molte specialità ambulatoriali sono cresciute negli ultimi mesi: è il caso dell'Ambulatorio di Cardiologia che, in appena un anno dalla sua attivazione, ha attualmente incarico 500 pazienti, per la maggior parte donne, di cui il 60 per cento in menopausa che sono state inserite in un percorso di genere, mirato su prevenzione, diagnosi e trattamento delle patologie cardiovascolari. E' attivo un ambulatorio dedicato alla Demenze, nato dalla sinergia di più discipline quali Neurologia, Geriatria e Psicologia.

Da febbraio 2020 è operativo un Ambulatorio dedicato alla Terapia del dolore. L'equipe si occupa di pazienti affetti da dolore cronico dovuto a patologie degenerative, oncologiche e neuropatiche. Si effettuano terapie farmacologiche, blocchi antalgici in loco regionali, peridurali antalgiche, infiltrazioni articolari, e neuro modulazioni periferiche. Tutte le procedure sono ecoguidate. Di recente è stato inserito anche un ambulatorio di Reumatologia nella offerta specialistica.

Sono in funzione 2 sale operatorie per l'attività di Day service chirurgico per le branche di chirurgia generale e ortopedia più un'altra sala operatoria dedicata al Day service oculistico. Di recente sono ripresi i lavori di ristrutturazione per realizzare due ambulatori chirurgici che saranno impiegati per un nuovissimo polo dermatologico che potrà prevedere anche interventi di chirurgia plastica.

Per quanto riguarda infine la dotazione tecnologica, sono a disposizione dell'utenza una TAC di ultima generazione e un nuovo Telecomandato.

Entro fine giugno è prevista infine l'aggiudicazione dei lavori per procedere all'ampliamento e realizzazione dell'Officina dei servizi trasfusionali, che sarà punto di riferimento per i donatori del territorio e le varie associazioni, e darà un contributo decisivo per soddisfare le necessità trasfusionali dei presidi ospedalieri e dei distretti.
  • Ospedale
Altri contenuti a tema
Pronto soccorso di Bari al collasso, Usppi scrive al prefetto Pronto soccorso di Bari al collasso, Usppi scrive al prefetto Pronti ad una manifestazione di protesta dei medici del Di Venere e del San Paolo
Ospedale di Monopoli, nuova sala d'attesa per Cup e Pronto Soccorso Ospedale di Monopoli, nuova sala d'attesa per Cup e Pronto Soccorso Approvato il progetto esecutivo per realizzare ex novo uno spazio esterno al presidio ospedaliero
Ospedale di Altamura, la medicina generale torna all'attività ordinaria non Covid Ospedale di Altamura, la medicina generale torna all'attività ordinaria non Covid ​«Parte una nuova fase di convivenza i cui presupposti sono stati sviluppati proprio in questo ospedale»
Chirurgia d'eccellenza in provincia di Bari, salvata 40enne Chirurgia d'eccellenza in provincia di Bari, salvata 40enne Al "Santa Maria degli Angeli" di Putignano eseguito con successo intervento salvavita in emergenza di Chirurgia Torace-Addominale
Ospedale Covid in Fiera a Bari, spesi 1 milione e 200 mila euro di troppo Ospedale Covid in Fiera a Bari, spesi 1 milione e 200 mila euro di troppo La cifra emerge dalla audizione in Commissione Bilancio e Programmazione della Regione Puglia
Indagini sull'ospedale Covid a Bari, perquisizioni ad imprenditori nel barese Indagini sull'ospedale Covid a Bari, perquisizioni ad imprenditori nel barese Dopo l'arresto di Lerario l'inchiesta si allarga, coinvolto nelle operazioni della gdf anche un funzionario regionale
L'ospedale Di Venere di Bari al top in Italia con il reparto di Ortopedia e Traumatologia L'ospedale Di Venere di Bari al top in Italia con il reparto di Ortopedia e Traumatologia Primo posto, col 97,6% di operazioni chirurgiche eseguite tempestivamente, tra i 193 ospedali italiani, per la frattura del collo del femore
Accoltellamento in discoteca, esce dall'ospedale il giovane di Bari Accoltellamento in discoteca, esce dall'ospedale il giovane di Bari La vittima della brutale aggressione è stata dimessa ed è tornata a casa
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.