Scuola Don Bosco
Scuola Don Bosco
Scuola e Lavoro

«In classe troppi stranieri», i genitori chiedono il trasferimento. Succede alla don Bosco a Bari

Il dirigente scolastico Marchitelli: «Rifiutato il cambio classe, la scuola non accetta ricatti di alcun tipo e non discrimina»

Troppi bambini stranieri in classe con i loro figli, e per questo motivo un gruppo di genitori della Don Bosco al quartiere Libertà di Bari hanno chiesto al dirigente scolastico Gerardo Marchitelli di cambiare classe. Ma il preside è stato fermo, e ha ribadito loro che la presenza di stranieri in classe non è motivo per chiedere un cambio, ma solo motivo di ricchezza. E così i genitori hanno preso il nulla osta e hanno deciso di cambiare scuola. Solo alcuni di loro sono tornati sui propri passi e hanno deciso di desistere.

«Stiamo parlando di una classe in cui c'erano circa 20 alunni, di cui 7 o 8 stranieri - spiega Marchitelli -. Quando mi hanno chiesto il cambio classe ho detto loro che a Bari ci sono tante scuole e che ero disponibile a dare loro il nulla osta. La scuola non si fa ricattare in questo modo».

Stando a quanto aggiunge Marchitelli, non sembra che ci fossero problemi legati alla didattica, e alla non conoscenza della lingua dei piccoli alunni stranieri, che aggiunge il preside: «Sono ragazzi che a casa non hanno internet e la tv magari, ma studiano si libri più dei liceali, parlano almeno due lingue perché oltre all'italiano conoscono l'inglese o il francese a seconda da dove vengono, e che alla moschea leggono anche l'arabo».

«Nella scuola ci sono ancora molti muri da abbattere - conclude Marchitelli - che riguardano non solo gli stranieri, ma anche gli alunni portatori di handicap. Dovremmo invece imparare la bellezza che c'è nella diversità, io stesso da questi alunni stranieri imparo tantissime cose, e tante usanze che non conoscevo. La scuola deve essere un porto in cui possono ormeggiare tutti, e non farà mai selezione sulla base del colore della pelle»
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Il Liceo Da Vinci di Bisceglie ospite di Mastrototaro Food Il Liceo Da Vinci di Bisceglie ospite di Mastrototaro Food Gli studenti del liceo hanno trascorso una giornata di formazione in azienda
A Bari arriva un laboratorio gratuito per favorire l'apprendimento A Bari arriva un laboratorio gratuito per favorire l'apprendimento Si tratta di un'iniziativa rivolta ai ragazzi dai 13 ai 19 anni
Pesce puzzolente e frutta marcia, la rivolta dei genitori contro la mensa scolastica a Bari Pesce puzzolente e frutta marcia, la rivolta dei genitori contro la mensa scolastica a Bari Nella giornata di ieri arrivate diverse immagini eloquenti contro il servizio di Ladisa che non ci sta e risponde alle critiche
“Pillole di… Sicurezza", il 19 dicembre incontro all'“Aristide - Gabelli” di Santo Spirito “Pillole di… Sicurezza", il 19 dicembre incontro all'“Aristide - Gabelli” di Santo Spirito Una giornata di formazione per docenti e studenti
In cerca di una soluzione temporanea per gli alunni della scuola primaria del plesso “Anna Frank” In cerca di una soluzione temporanea per gli alunni della scuola primaria del plesso “Anna Frank” L’edificio scolastico sarà interessato dai lavori di demolizione e ricostruzione da giugno 2024
Scuole, online l'avviso per sostenere progetti culturali e sociali Scuole, online l'avviso per sostenere progetti culturali e sociali Le modalità illustrate dall'assessora Paola Romano
Bari, bimbo di tre anni e mezzo dimenticato nello scuolabus Bari, bimbo di tre anni e mezzo dimenticato nello scuolabus È accaduto ieri mattina, lasciato alle 9 è stato ritrovato verso le 12
Ragazzi sospesi al Romanazzi, parla la preside: «Predisposto un progetto rieducativo» Ragazzi sospesi al Romanazzi, parla la preside: «Predisposto un progetto rieducativo» Obiettivo far loro capire «gli errori fatti e i doveri che discendono dall’appartenere a una comunità»
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.