Il cimitero monumentale di Bari
Il cimitero monumentale di Bari
Territorio

Illuminazione votiva nei cimiteri di Bari, approvata la gestione mista del servizio

C'è il sì del consiglio comunale alla delibera. Previsto l'adeguamento tecnologico degli impianti

L'assessore al Patrimonio Vito Lacoppola rende noto che, nella seduta di ieri, il Consiglio comunale ha approvato la delibera per l'affidamento della concessione mista del servizio di gestione e di manutenzione ordinaria e straordinaria dell'illuminazione votiva nonché dei relativi impianti elettrici esistenti nei cimiteri comunali di Bari ed ex-frazioni (Carbonara, Ceglie del Campo, Loseto, Palese, Santo Spirito e Torre a Mare), con preventivo adeguamento tecnologico degli impianti esistenti.

Considerando che dopo un ampio dibattito, la Legge n. 221/2012 è giunta al riconoscimento normativo della natura economico-produttiva del servizio di illuminazione votiva, da affidarsi pertanto all'esterno a mezzo di procedura ad evidenza pubblica, l'amministrazione procederà all'indizione di una gara.

La concessione avrà per oggetto il servizio di gestione delle lampade elettriche votive dei loculi, dei campi di inumazione, delle tombe di famiglia esistenti e degli impianti elettrici ad esse afferenti, gli adempimenti di adeguamento tecnologico degli stessi, gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sui medesimi, nonché l'installazione di nuove lampade votive a richiesta degli interessati.

L'appalto sarà aggiudicato per mezzo di una concessione mista con procedura aperta e con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa.

Il canone di concessione annuale da corrispondere al Comune di Bari da parte del concessionario per lo svolgimento del servizio posto a base d'asta sarà pari al 10% dell'importo fatturato complessivamente per l'erogazione del servizio (oltre Iva come per legge).

La concessione mista avrà la durata di 19 anni, tempo ritenuto necessario ad assicurare il pareggio di bilancio economico-finanziario tra i costi che dovranno essere sostenuti dal concessionario e i ricavi derivanti dall'erogazione del servizio.

«Si tratta di un primo, importante step per il futuro restyling dei sette cimiteri cittadini - spiega Lacoppola -. La scelta della procedura di concessione mista, che comprende sia servizi sia lavori di manutenzione, comporterà un ammodernamento e un'implementazione degli impianti tecnologici (impianto elettrico, luce perpetua, videosorveglianza, allarme sonoro, sistema audio, digitalizzazione per ricerca cappelle o loculi, soluzioni ecosostenibili per efficientamento energetico) molti dei quali vetusti, in particolare nei cimiteri delle ex frazioni. Ciò avverrà senza oneri per l'amministrazione comunale. Infatti l'intervento del Comune in questo settore, accanto ai privati, nasce dal rispetto dell'attuale assetto normativo e dalla volontà di garantire un servizio pubblico, fortemente sentito e richiesto dai cittadini, che abbia elevati livelli qualitativi e venga svolto nel rispetto di specifici obblighi di servizio. Così facendo, una volta espletata la gara, potremo superare la situazione che vede da tempo la gestione del servizio in regime di proroga. Ringrazio il Consiglio comunale che ieri ha approvato la delibera, riconoscendone l'indirizzo di pubblica utilità».
  • Consiglio comunale
  • vito lacoppola
Altri contenuti a tema
Domani a  Palazzo di Città il Consiglio Comunale di Bari Domani a Palazzo di Città il Consiglio Comunale di Bari Inizio ore 16, link per seguire la diretta streaming
Comune di Bari, entrano in servizio i 61 dipendenti neoassunti Comune di Bari, entrano in servizio i 61 dipendenti neoassunti Lacoppola: «Nel 2023 previsto il reclutamento di altre 47 nuove figure con concorso pubblico»
Comune di Bari, approvata la delibera per assunzione di 100 dipendenti entro fine anno Comune di Bari, approvata la delibera per assunzione di 100 dipendenti entro fine anno Via libera anche alla nuova programmazione del fabbisogno di personale per il triennio 2023/2025
Pnrr, a Bari arrivano un micronido e una fattoria sociale nelle ville confiscate alla mafia Pnrr, a Bari arrivano un micronido e una fattoria sociale nelle ville confiscate alla mafia Si tratta di due immobili, a San Giorgio e a Ceglie del campo, sottratti ai boss Parisi e Di Cosola
Fondo per le reti ciclabili, Consiglio comunale di Bari approva le richieste a Governo e Parlamento Fondo per le reti ciclabili, Consiglio comunale di Bari approva le richieste a Governo e Parlamento A esecutivo e legislativo si chiede di inserire il tema all'interno della legge di bilancio 2023
Piano sociale di zona, ok dal consiglio comunale: 170 milioni in due anni Piano sociale di zona, ok dal consiglio comunale: 170 milioni in due anni Un documento tecnico-strategico, amministrativo e contabile, costituito da sette macroaree progettuali
"Basta vittime della strada", torna a Bari la campagna per la prevenzione degli incidenti "Basta vittime della strada", torna a Bari la campagna per la prevenzione degli incidenti ’evento si svolgerà domani, sabato 19, e domenica 20 novembre presso il parco commerciale Barimax
Villaggio dell'accoglienza Agebeo a Bari, quasi terminata l'installazione degli impianti Villaggio dell'accoglienza Agebeo a Bari, quasi terminata l'installazione degli impianti Prende sempre più forma la struttura che ospiterà i piccoli pazienti oncologici e le loro famiglie
© 2001-2023 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.