Arif
Arif
Scuola e Lavoro

I lavoratori di Arif annunciano lo sciopero, la protesta il 31 gennaio a Bari

Sit-in davanti alla sede della presidenza regionale. Sul tavolo la stabilizzazione del personale a tempo determinato

I lavoratori dell'agenzia Arif della Regione Puglia annunciano un nuovo sciopero, tramite un comunicato diramato dalle sigle sindacali regionali Fai, Flai e Uila. La giornata di mobilitazione dei lavoratori con contestuale sit-in di protesta è in programma per venerdì 31 gennaio davanti alla sede della presidenza della Regione Puglia, sul lungomare di Bari a partire dalle ore 9.30.

Al centro della protesta diverse le questioni che attengono, soprattutto, all'iter attivato dal management Arif volto alla stabilizzazione del personale impiegatizio a tempo determinato. «Alla base di questo percorso, teso a chiudere la querelle stabilizzazioni, c'è l'ormai famoso Piano di Fabbisogni che dovrebbe mettere, nero su bianco, le esigenze dell'agenzia in materia di risorse umane indispensabili per la sua operatività - si legge nella nota delle tre sigle. Nella riunione sindacale del 3 gennaio scorso Fai, Flai e Uila avevano condiviso col commissario Ranieri la necessità di effettuare una ricognizione documentale per ciascun lavoratore finalizzata a verificare i requisiti in possesso da ognuno per l'accesso alle procedure previste dall'art. 20 del comma 1 e 2 del D.Lgs n° 75/2017. Avevano, altresì, richiesto (formalmente) la nomina del responsabile unico del procedimento così come previsto dalla ex Legge 241/1990».

«In assenza di chiarimenti da parte del commissario Ranieri il 20 gennaio le segreterie regionali hanno inviato una comunicazione formale con la quale si chiedevano al presidente Emiliano ragguagli sull'operato dell'agenzia e sull'orientamento dell'amministrazione regionale verso l'applicazione della contrattazione di tipo pubblicistica, pur nella consapevolezza della vigenza di norme regionali, quali la legge regionale n° 3 del 2010, norma istitutiva dell'Arif stessa», continua la nota.

Per queste ragioni i segretari regionali «Chiedevano un confronto urgente, al fine di chiarire le posizioni e gli orientamenti in campo in merito al tipo di contratto da applicare, anche alla luce delle numerose richieste di incontro per l'avvio di una trattativa per il rinnovo dello stesso Contratto di lavoro regionale idraulico-forestali. A fronte di questa richiesta di incontro, rimasta disattesa, i sindacati annunciano una giornata di sciopero per venerdì 31 gennaio», conclude il comunicato.
  • Sciopero
  • Cgil
  • cisl
  • uil
  • Arif
Altri contenuti a tema
Negozi di alimentari aperti di domenica in Puglia, via allo sciopero Negozi di alimentari aperti di domenica in Puglia, via allo sciopero Filcams Cgil: «In questi giorni, anche i lavoratori del comparto del commercio sono rimasti colpiti dal COVID-19. Necessaria omogeneità»
Bari, supermercati chiusi la domenica, Lidl non si adegua. Lavoratori in sciopero Bari, supermercati chiusi la domenica, Lidl non si adegua. Lavoratori in sciopero Barbara Neglia (Filcams Cgil): «Siamo veramente sconcertati da come questa azienda non abbia avuto alcuna sensibilità»
Acquedotto pugliese, Uiltucs: «Rischiano il posto le guardie giurate» Acquedotto pugliese, Uiltucs: «Rischiano il posto le guardie giurate» La denuncia della sigla sindacale: «La volontà di tagliare i costi mette in ginocchio l'indotto della vigilanza armata»
Stabilizzazione dei dipendenti Arif, revocato lo sciopero del 31 gennaio a Bari Stabilizzazione dei dipendenti Arif, revocato lo sciopero del 31 gennaio a Bari Sindacati soddisfatti dopo l'incontro nella sede della Regione Puglia: «Continueremo a lavorare per abolizione del precariato»
Lavoro, in Puglia peggiorano le condizioni e aumenta il rischio demografico Lavoro, in Puglia peggiorano le condizioni e aumenta il rischio demografico L'analisi di Cgil sui dati Istat: «Paghe in ribasso, penalizzate soprattutto le donne»
Casi di assenteismo all'Arif, chiuse le indagini su tre dipendenti Casi di assenteismo all'Arif, chiuse le indagini su tre dipendenti I sospetti, secondo la polizia, si servivano di colleghi compiacenti per falsificare le firme di presenza
Mercatone Uno, lavoratori in presidio davanti alla sede della Regione Puglia Mercatone Uno, lavoratori in presidio davanti alla sede della Regione Puglia I sindacati chiedono intervento da parte della task force occupazione per i dipendenti dei negozi di Bari e San Cesario
Appalti pulizie nelle scuole, è sciopero nazionale Appalti pulizie nelle scuole, è sciopero nazionale L'astensione dal lavoro prevista domani 21 gennaio, i sindacati: «Ancora non ci sono soluzioni per tutti»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.