giusy frallonardo
giusy frallonardo
Eventi e cultura

Giusy Frallonardo in scena a Bari con "Morsi d'amore": «Spettacolo sulla Puglia contadina»

Appuntamento questa sera all'Abeliano con un una «Favola in versi, musica e danza per un mondo di cartapesta»

Amore, passione, desiderio di rivalsa sociale, riflessione storica e divertimento: questi solo alcuni degli ingredienti nel grande cocktail di "Morsi d'amore", lo spettacolo teatrale scritto dall'attrice pugliese Giusy Frallonardo che andrà in scena alle 21 di stasera, giovedì 14 febbraio, presso il teatro Abeliano di Bari.

«Lo spettacolo si chiama "Morsi d'amore - favola in versi, musica e danza per un mondo di cartapesta" ed è una storia che racconta di lontani parenti - ci spiega Giusy Frallonardo. Parla della nostra realtà contadina e comincia nella seconda metà dell'800, dopo l'unità d'Italia, quando in un Sud già depresso dal padronato arrivarono anche i piemontesi. In questo contesto i contadini cercano di vivere bene, si innamorano».

Co-protagonista dello spettacolo una Puglia metonimica, che con il suo ventaglio di dialetti locali diventa rappresentazione dell'intero Sud Italia. «Il meridione in generale e la Puglia in particolare sono fra i protagonisti di questa storia - continua Frallonardo. Abbiamo voluto recuperare la forma dei cantastorie, solo che al posto del tradizionale "tabellone" compare una grande valigia da cui vengono fuori i personaggi dipinti da Lidia Bressan, che ha fatto le sagome di cartapesta indossate dai vari attori in scena. Luigia Bressan è anche autrice di animazioni che saranno proiettate sul fondo della valigia. Il racconto è intriso di musica meridionale, arrangiata da Raffaele Tammorra, che recupera la tradizione della pizzica, della musica di protesta del Sud».

Ecco, quindi, che lo spettacolo offre anche spunti di lettura più profondi, che vanno a indagare nel passato e presente della cosiddetta "questione meridionale", una delle ferite che la storia d'Italia ancora non è riuscita del tutto a rimarginare. «In un pezzo dello spettacolo - continua l'attrice/autrice - si dice che i nostri contadini non sapevano contrastare padroni che troppo riuscivano a comandare. Credo che questo sia uno dei mali del Sud: non riuscire a organizzarsi per poter essere indipendenti rispetto a una forza economicamente più potente che lo soverchia. Ancora oggi siamo sotto una cappa e sentiamo lo strapotere di altre zone della Terra e della nostra stessa Italia. L'ultimo rapporto Istat dice che la forbice Nord-Sud si è ancora allargata: vuol dire che non siamo ancora in grado di essere autonomi. Un peccato perché, come viene descritto nello spettacolo, la Puglia e il Sud hanno tante altre risorse; non ultima la cultura contadina e l'attaccamento alla nostra terra bellissima».

Il consiglio di Giusy Frallonardo, dunque, è di «Venire a vedere lo spettacolo perché è allegro, nonostante i temi. È scritto, interpretato e vissuto come una favola a lieto fine. Va bene per grandi e piccini ed è nato per far capire ai bambini il rito delle tarantate, che per loro può essere di difficile comprensione. In questo momento il teatro è necessario, perché è l'unico spazio creativo "non media". Tutti, soprattutto i più giovani, siamo sempre davanti a uno schermo, e vedere attori in carne e ossa che sudano, cantano, ballano e ti regalano la loro carne è molto importante. Il teatro restituisce quella "corrispondenza di amorosi sensi" che un po' si sta perdendo», conclude l'attrice.
  • Arte e spettacolo
Altri contenuti a tema
"Denuncio tutti", il coraggio di Lea Garofalo al Piccolo Teatro di Bari "Denuncio tutti", il coraggio di Lea Garofalo al Piccolo Teatro di Bari Lo spettacolo, portato in scena dalla Compagnia Teatro Prisma, racconta le vicende della donna uccisa dall'ex compagno perché testimone di giustizia
Uomini e donne, la rivelazione della barese Pamela Barretta: «Mio marito mi ha sfondato un timpano» Uomini e donne, la rivelazione della barese Pamela Barretta: «Mio marito mi ha sfondato un timpano» La dama pugliese parla del passato fatto di violenze in studio fra lo sgomento di Maria De Filippi e Gianni Sperti
Marcello Cirillo e Demo Morselli, parte da Bitritto l'"Hit Parade Tour" Marcello Cirillo e Demo Morselli, parte da Bitritto l'"Hit Parade Tour" Il cantante e il direttore d'orchestra ospiti d'eccezione per la festa patronale
Bari, personaggi Lego in mezzo al degrado di piazza Garibaldi grazie a Pao Bari, personaggi Lego in mezzo al degrado di piazza Garibaldi grazie a Pao Il murales è stato realizzato ieri dall'artista in collaborazione e con l'autorizzazione del Comune
1 Bari, pittrice per strada al Libertà Bari, pittrice per strada al Libertà A pubblicare la foto l'assessore Maselli, a sottolineare che "la bellezza è nell'occhio di chi guarda"
Da Bari a Uomini e Donne, il dottor "Giorgio Clone" protagonista del trono over Da Bari a Uomini e Donne, il dottor "Giorgio Clone" protagonista del trono over Uno dei protagonisti della sit-com "ER Medici al Capolinea" sbarca nel programma di Maria De Filippi
Ciao Darwin, il 14 e 15 gennaio i casting a Bari Ciao Darwin, il 14 e 15 gennaio i casting a Bari Le modalità per iscriversi
Foto che diventano quadri, ecco DipingiaAMO Bari Foto che diventano quadri, ecco DipingiaAMO Bari Presentato il calendario con le opere del fotografo Michele Cassano
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.