tribunale
tribunale
Cronaca

Gestivano un traffico di droga in provincia di Bari, dieci condanne

Pene dai 15 ai 6 anni. Al comando dell'organizzazione con base a Capurso ci sarebbe stata una giovane coppia

Dalla base di Capurso avrebbero gestito un traffico di droga con articolazioni in diversi altri comuni della provincia di Bari. Il gup del tribunale di Bari, Valeria La Battaglia, ha emesso condanne per dieci presunti membri di un'associazione criminale attiva nel commercio di stupefacenti, con pene che vanno dai 15 anni e 10 mesi ai 6 anni di reclusione.

Gli arresti erano stati operati nel 2017, per fatti che si sarebbero verificati fra 2015 e 2016. Secondo le indagini dei carabinieri, coordinati dal pm Chiara Giordano, al vertice del gruppo criminale ci sarebbe stata una coppia di 25enni originari di Capurso: il pregiudicato Michele Angelini vicino agli ambienti del clan mafioso Di Cosola (15 anni e 10 mesi di condanna) e Melissa Carlone (destinataria di una condanna a 6 anni e 8 mesi). Lui è accusato di aver gestito il business della droga (hashish, cocaina e marijuana), della quale si sarebbe rifornito dalla Spagna, da Bari Vecchia e da un agricoltore del posto che aveva messo a disposizione i suoi terreni per coltivare marijuana tra i vigneti.

Lei, secondo l'accusa, sarebbe stata incaricata di gestire i contatti con gli acquirenti e la rete dei pusher quando il marito era in carcere. La madre di Angelini, Anna Rita Pasca (condannata a 6 anni e 8 mesi di reclusione), è accusata di aver messo a disposizione casa sua per gli incontri tra i membri dell'organizzazione e per custodire la droga, occupandosi anche di gestire il recupero dei crediti dovuti. Un'amica di Melissa Carlone, Teresa Lamacchia (6 anni e 8 mesi di condanna), sarebbe stata incaricata di custodire in casa armi e munizioni.

Le indagini hanno fatto anche emergere una presunto tentata estorsione per 10mila euro da parte di Angelini ai danni di un imprenditore titolare di una ditta di trasporto per un debito di droga, con minacce di morte e l'esplosione di colpi d'arma da fuoco contro il portone della sua abitazione come intimidazione.


  • Droga
  • tribunale di bari
Altri contenuti a tema
Polignano, scoperti con eroina e cocaina. Due arresti Polignano, scoperti con eroina e cocaina. Due arresti In manette finiscono un 35enne e un 41enne del luogo
Putignano, sorpreso con 100 grammi di eroina in macchina. Arrestato 44enne Putignano, sorpreso con 100 grammi di eroina in macchina. Arrestato 44enne L'uomo, che custodiva altra droga in casa, è stato fermato dai carabinieri impegnati nei controlli per l'emergenza Coronavirus
Stop alle visite per i genitori non collocatari, lo decide il Tribunale di Bari Stop alle visite per i genitori non collocatari, lo decide il Tribunale di Bari La sentenza è stata espressa in relazione a una causa di separazione: precedenza alla salute del minore
Droga e armi nascoste in casa, arrestato un pregiudicato al San Paolo di Bari Droga e armi nascoste in casa, arrestato un pregiudicato al San Paolo di Bari L'operazione rientra in una più ampia atta a disarticolare dei gruppi armati, e segue altre due effettuate nel 2019 e nel 2018
Bari, scoperto con la droga nel quartiere Libertà. Arrestato 22enne Bari, scoperto con la droga nel quartiere Libertà. Arrestato 22enne Il giovane, di origine gambiana, è stato anche denunciato per violazione del decreto Coronavirus
Alberobello, in giro con 200 grammi di hashish. Arrestati Alberobello, in giro con 200 grammi di hashish. Arrestati In manette un 45enne e un 54enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti
In casa aveva un bazar della droga, arrestato 17enne in provincia di Bari In casa aveva un bazar della droga, arrestato 17enne in provincia di Bari Il giovane è stato scoperto dai carabinieri mentre spacciava sostanze stupefacenti in strada
Scoperti a spacciare nel cento di Bari, arrestati due pusher Scoperti a spacciare nel cento di Bari, arrestati due pusher Entrambi sono stati deferiti anche per la mancata osservanza del decreto Coronavirus
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.