Agenda
Agenda
Scuola e Lavoro

Garanzia Giovani: per la Puglia venti milioni di euro

Si tratta di un programma che finanzia gli under 30 che non lavorano e non studiano

Torna in un periodo difficile come questo caratterizzato dalla crisi economica per il coronavirus, il programma Garanzia Giovani per finanziare con venti milioni di euro le attività in favore dei giovani NEET che non seguono percorsi di formazione e che non lavorano.

La Giunta regionale ha approvato - con delibera di variazione di bilancio e su proposta dell'assessore all'Istruzione, alla Formazione, al Lavoro, Sebastiano Leo,Leo – l'ulteriore impegno di spesa. Con la dotazione finanziaria odierna, l'importo complessivo - per questo nuovo finanziamento di Garanzia Giovani - ammonta a 20 milioni di euro essendo stata già deliberata, nei giorni scorsi, una prima tranche di 10 milioni.
"Si tratta di un'importante programmazione – afferma Leo – che ci permette di rilanciare con forza Garanzia Giovani. Con questo robusto investimento diamo opportunità di formazione professionalizzante nel rispetto delle misure di distanziamento sociale necessarie a contenere il rischio di infezione. Bisogna cogliere le opportunità che anche questa crisi, determinata dalla pandemia, può offrire in termini di nuovi sbocchi lavorativi e servizi che si stanno delineando nettamente grazie all'apporto della tecnologia".
L'assessore conclude: "Nell'ambito del programma Garanzia Giovani finanzieremo i corsi di formazione professionale, l'accoglienza, la presa in carico e l'orientamento dei giovani NEET che intendono aderire o hanno già aderito al programma. Si tratta di attività che possono essere effettuati grazie al web e, quindi, a distanza grazie a una piattaforma informatica che garantisce la privacy dei ragazzi. Quindi tutto l'iter: dall'iscrizione a Garanzia Giovani, al patto di servizio, fino al corso di formazione, è online. Stiamo dando tante possibilità e sostegno al tessuto produttivo pugliesi, ma siamo consapevoli dei grandi sacrifici a cui obbliga questa pandemia e di come sia difficile pensare alla ripartenza quando la quotidianità affligge. Noi comprendiamo e supportiamo".
  • lavoro
Altri contenuti a tema
Bari, la bella storia di Maurizio, ragazzo down assunto in piena pandemia Bari, la bella storia di Maurizio, ragazzo down assunto in piena pandemia Il 28enne ha firmato pocbhi giorni fa il contratto, grazie anche al supporto della sezione AIPD cittadina
Decreto Agosto, le agevolazioni sul lavoro Decreto Agosto, le agevolazioni sul lavoro A cura di Dott. Perrone Vincenzo
ARPAL Puglia, l'assessore Leo: «Pubblicati bandi per oltre 100 assunzioni» ARPAL Puglia, l'assessore Leo: «Pubblicati bandi per oltre 100 assunzioni» Il commissario straordinario Massimo Cassano: «Obiettivo maggiore qualità ed efficacia dell'attività dell'Agenzia e dei servizi offerti»
"Così la Costituzione entrò in fabbrica", una targa a Bari per il 50° anniversario dello Statuto dei Lavoratori "Così la Costituzione entrò in fabbrica", una targa a Bari per il 50° anniversario dello Statuto dei Lavoratori La cerimonia alla Manifattura Tabacchi al quartiere Libertà, luogo simbolo del lavoro e in cui fino agli anni '70 sono stati impiegati migliaia di operai
Camerieri, cuochi e parrucchieri di Bari protestano insieme, ecco chi sono Camerieri, cuochi e parrucchieri di Bari protestano insieme, ecco chi sono Uniti dalla richiesta ad Emiliano e al ministro del lavoro: "Ancora nessuna cassa integrazione"
"Fase 2" per le imprese: dubbi, rischi, proposte e soluzioni per ripartire "Fase 2" per le imprese: dubbi, rischi, proposte e soluzioni per ripartire Nel corso del dibattito ospitato dal VivaNetwork Tammacco rivela: «In arrivo due misure da Puglia Sviluppo»
Bari, l'emergenza Coronavirus e il dramma delle famiglie rimaste senza soldi Bari, l'emergenza Coronavirus e il dramma delle famiglie rimaste senza soldi Tanti i cittadini che in seguito alle chiusure per contenere l'epidemia sono senza lavoro e senza reddito, e le misure del Governo per ora non bastano
Sospiro di sollievo per i 99 dipendenti BRSI, no al licenziamento Sospiro di sollievo per i 99 dipendenti BRSI, no al licenziamento Firmato l'accordo dopo una trattativa durata tre mesi, Uilm: «Necessario mantenere alta l'attenzione sulla vertenza»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.