Tragedia Ferrotramviaria
Tragedia Ferrotramviaria
Cronaca

Ferrotramviaria e Ministero responsabili civili nel processo, Astip: «Fu strage di Stato»

Si è tenuta oggi l'udienza a Trani, Regione Puglia esclusa, soddisfazione dell'associazione di familiari delle vittime

Elezioni Regionali 2020
Si è tenuta oggi l'udienza relativa allo scontro tra treni avvenuto due anni fa sulla linea Andria-Corato. Il giudice avrebbe dovuto decidere se ammettere come responsabili civili Ferrotramviaria spa, la Regione Puglia e il Ministero dei Trasporti. La Regione Puglia è stata esclusa dalla lista dei responsabili civili del procedimento penale. L'ha deciso in tarda mattinata il giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Trani, Angela Schiralli, sostenendo che «è inconciliabile la posizione di parte civile con quella di responsabile civile» e che «la Regione non potrebbe rispondere civilmente per un fatto illecito altrui atteso che nessun imputato è dipendente o funzionario regionale». Respinte, invece, le richieste di esclusione, sempre come responsabili civili, del Ministero dei Trasporti e di Ferrotramviaria. Il gup ha rigettato anche l'eccezione di nullità del decreto di citazione pure sollevata da Ferrotramviaria. Soddisfazione da parte di Astip (Associazione Strage Treni In Puglia), che riunisce molti dei familiari delle vittime, che scrive: «Ora possiamo definirla strage di Stato». Prossime udienze 25 ottobre e poi 6, 8, 13 e 15 novembre. Già nella prossima udienza potrebbero giungere richieste di rito abbreviato. Diciotto gli imputati a vario titolo: la società Ferrotramviaria (quale persona giuridica) e 17 persone fisiche.
  • Ferrotramviaria
  • Ministero
Altri contenuti a tema
Disastro ferroviario in Puglia, i parenti delle vittime: «No a strumentalizzazioni politiche» Disastro ferroviario in Puglia, i parenti delle vittime: «No a strumentalizzazioni politiche» La dura posizione dell'associazione Anna Aloysi in merito alle diverse esternazioni degli ultimi giorni da parte di diversi esponenti
Salvini attacca la Puglia: «I morti non sono serviti a far adeguare il trasporto su ferro» Salvini attacca la Puglia: «I morti non sono serviti a far adeguare il trasporto su ferro» Replica dell'assessore Giannini: «Prima di parlare, lasciandosi andare nelle sue consuete operazioni di sciacallaggio, è meglio che le notizie le legga con più attenzione»
Sicurezza ferrovie in Puglia, ANSF: «Ferrotramviaria ancora in corso di adeguamento» Sicurezza ferrovie in Puglia, ANSF: «Ferrotramviaria ancora in corso di adeguamento» Interventi a rilento e disagi per gli utenti: il report dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie
Processo disastro ferroviario in Puglia, le motivazioni dell'assoluzione di Molinaro Processo disastro ferroviario in Puglia, le motivazioni dell'assoluzione di Molinaro Pubblicata la sentenza con cui il Tribunale di Trani scagiona la dirigente del Ministero dei Trasporti
Forte vento su Bari, crolla una ringhiera di vetro a Madonnella Forte vento su Bari, crolla una ringhiera di vetro a Madonnella Il fatto in via Dalmazia. Al momento dell'impatto nessuno si è trovato di passaggio
Licenziamenti alla Saicaf di Bari, domani incontro al Ministero Licenziamenti alla Saicaf di Bari, domani incontro al Ministero I sindacati convocati per il discorso cassa integrazione straordinaria, i dipendenti fuori per la dismissione del reparto produttivo e magazzino
Auto travolta da treno Ferrovie Nord Barese: le precisazioni di Apulia Vigilanza Auto travolta da treno Ferrovie Nord Barese: le precisazioni di Apulia Vigilanza Il comunicato dell'azienda dà una versione diversa rispetto alla ricostruzione di Ferrotramviaria s.p.a.
Treno contro auto sulla Bari-Barletta, sfiorata la tragedia Treno contro auto sulla Bari-Barletta, sfiorata la tragedia Il mezzo di un vigilante è passato mentre le sbarre si stavano abbassando, l'uomo è riuscito ad uscire in tempo
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.