rete volontariato emergenza covid
rete volontariato emergenza covid
Servizi sociali

Emergenza Coronavirus, a Bari una rete di aziende e associazioni per sostenere 600 bisognosi

Bottalico: «La risposta della città è stata davvero commovente. In tantissimi ci contattano per rendersi utili»

La macchina della solidarietà a Bari si muove a pieno regime per sostenere chi è in difficoltà durante il periodo di emergenza legato al diffondersi del Coronavirus. Proseguono la raccolta e la distribuzione di beni alimentari e di prima necessità per il sostegno alle fasce più vulnerabili della cittadinanza, grazie alla rete Welfare della città di Bari, costituita dall'assessorato e dalle associazioni di volontariato.

L'assessorato al Welfare ha avviato una serie di azioni finalizzate a supportare le persone sole e over 70 in isolamento domiciliare, soggetti fragili asintomatici e i cittadini non autosufficienti e con disabilità, coerentemente con le misure intraprese sul territorio comunale in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19. Un programma straordinario reso possibile grazie alla collaborazione di oltre 200 volontari cui sono stati assegnati, con la partecipazione del Segretariato sociale comunale, i cittadini che in queste ore stanno richiedendo un sostegno per ricevere a domicilio beni e prodotti. Allo stato attuale sono circa 600 i beneficiari del programma straordinario coordinato dall'assessorato al Welfare.

Allo stesso tempo, sono tanti i cittadini e le realtà associative e imprenditoriali che hanno deciso di donare prodotti alimentari e beni di prima necessità da distribuire a quanti sono in condizioni di difficoltà. Questa mattina all'associazione InConTra una pescheria della città ha donato un'intera pedana di pesce, e anche un grossista della zona industriale ha rifornito i volontari di beni di prima necessità.

È stato, inoltre, attivato un ulteriore servizio, in rete con Federfarma, per sostenere le farmacie attive in città nelle consegne dei farmaci a domicilio attraverso la disponibilità dei volontari.
Infine, nelle ultime ore è stata avviata una collaborazione tra l'assessorato al Welfare e l'ordine regionale degli Psicologi al fine di coordinare le segnalazioni di casi per cui è richiesto un ascolto psicologico continuativo.

«Desidero ringraziare pubblicamente tutti i volontari, che stanno dedicando il loro tempo agli altri in giornate davvero difficili come queste, e tutte le realtà locali che, assieme a tantissimi cittadini, con grande generosità, hanno fornito il loro preziosissimo contributo per sostenere quanti rischiano di vivere, con maggiore sofferenza, questo periodo di emergenza sanitaria - commenta Francesca Bottalico, assessore al Welfare. La risposta della città è commovente. Tantissime persone ci stanno contattando per rendersi utili in qualsiasi modo possibile e il loro numero cresce di ora in ora. Grazie di cuore a tutti».

Dal Comune di Bari ricordano che è possibile contribuire alle azioni del programma straordinario coordinato dall'assessorato al Welfare secondo le seguenti modalità:

· per quanto riguarda la richiesta di spesa e farmaci domicilio, bisogna contattare:
1. il Segretariato sociale comunale dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle 13, e il martedì e giovedì anche nel pomeriggio, dalle ore 15.30 alle 17 (080 5772508)
2. la segreteria dell'assessorato al Welfare dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 13, e il martedì e giovedì anche nel pomeriggio, dalle ore 14.30 alle 17 (segreteriawelfarebari@comune.bari.it. - 080 5772523/2503).

· per le segnalazioni in merito a situazioni di forte isolamento e grave disagio, contattare:
1. il numero verde del Pronto Intervento Sociale - P.I.S. attivo h24 (800 093 470)
2. il Segretariato sociale comunale
3. il numero per l'ascolto sociale in rete con Arci Bari, anche in lingua inglese e francese, dalle ore 16 alle 19 (393 8393197).
· per partecipare alla raccolta straordinaria di beni alimentari e di prima necessità o per donare beni di prima necessità e per l'igiene, contattare i numeri 080 5772503 / 2523 o scrivere a segreteriawelfarebari@comune.bari.it.
· per aderire alla rete di volontari, inviare la propria disponibilità alla mail segreteriawelfarebari@comune.bari.it.
· per le farmacie che necessitano del supporto dei volontari per la consegna a domicilio dei farmaci, contattare il numero telefonico 080 5772504 o scrivere alla casella di posta elettronica segreteriawelfarebari@comune.bari.it, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 13, e il martedì e giovedì, dalle ore 15 alle 17.
  • Volontariato
  • Francesca Bottalico
  • Welfare
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid, 104 i positivi ricoverati negli ospedali pugliesi Covid, 104 i positivi ricoverati negli ospedali pugliesi Segnalati due decessi nelle ultime ore
Contrasto alla marginalità adulta, a Bari arrivano altri 600mila euro Contrasto alla marginalità adulta, a Bari arrivano altri 600mila euro L'assessorato al Welfare ha ottenuto il finanziamento dal ministero delle Politiche sociali
Il Covid in Puglia circola sempre con minore intensità Il Covid in Puglia circola sempre con minore intensità Sono soltanto 8 i posti letto occupati nelle terapie intensive da pazienti positivi
Covid in Puglia, poco più di 9000 gli attualmente positivi Covid in Puglia, poco più di 9000 gli attualmente positivi Continua a scendere il numero dei contagiati costretti al ricovero ospedaliero
Covid in Puglia, calo inesorabile del numero di positivi ricoverati Covid in Puglia, calo inesorabile del numero di positivi ricoverati La circolazione del virus è sempre più ristretta
Impatto del Covid sulla povertà in Puglia, studio UniBa pubblicato dalla stampa scientifica internazionale Impatto del Covid sulla povertà in Puglia, studio UniBa pubblicato dalla stampa scientifica internazionale La ricerca finisce sulle pagine della rivista “International Journal of Environmental Research and Public Health”
Covid, numeri in attenuazione Covid, numeri in attenuazione Incoraggiante tendenza alla diminuzione complessiva dei casi positivi
Covid in Puglia, appena 259 casi nelle ultime ore Covid in Puglia, appena 259 casi nelle ultime ore 10 i pazienti ricoverati attualmente in terapia intensiva
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.