carabinieri noe
carabinieri noe
Cronaca

Da produttori di energia pulita a deposito di sostanze cancerogene. Sigilli a un'azienda di Gioia del Colle

Lo stabilimento, nelle intenzioni, si occupava di trasformare i rifiuti in fonti di sostentamento "green". Sequestro da 4 milioni

Ufficialmente si occupavano di trasformare i rifiuti in energia pulita per soddisfare il fabbisogno di 2.200 famiglie, ma in realtà stoccavano e lavoravano materiali pericolosi senza nessun tipo di autorizzazione. I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Bari e i militari della Sezione di PG della Capitaneria di Porto, hanno eseguito il sequestro preventivo, predisposto dalla Procura di Bari, dell'Impianto ISOTHERM Pwr", gestito dalla società "ITEA s.p.a" e situato all'interno dell'insediamento "AC Boylers s.p.a." (ex "Ansaldo Caldaie s.p.a) di Gioia del Colle. Lo stabilimento effettuava attività di smaltimento di rifiuti anche pericolosi tra i quali materiale cancerogeno e teratogeno, miscelazione di rifiuti mediante macinazione con acqua, diffusione in atmosfera emissioni gassose potenzialmente pericolose, tutto in mancanza delle necessarie autorizzazioni. Il valore del bene sequestrato ammonta a circa 4 milioni di euro.

L'impianto, della capacità di 5 MWt, veniva utilizzato per la verifica e test di nuove applicazioni industriali e prometteva, nelle intenzioni, di poter trasformare in maniera innocua qualsiasi tipo di rifiuto in energia pulita.

All'ispezione degli inquirenti si è palesata la presenza, tra gli altri, di pericolosi fanghi acidi, residui di reazioni chimiche industriali, e tutta una serie di composti chimici cancerogeni e mutageni del feto materno.
  • Carabinieri
  • Rifiuti
  • Procura di Bari
Altri contenuti a tema
Reclutavano braccianti in provincia di Bari per sfruttarli nei campi. Otto patteggiamenti Reclutavano braccianti in provincia di Bari per sfruttarli nei campi. Otto patteggiamenti I lavoratori, tutti italiani, venivano impiegati per 14 ore sotto i tendoni e dovevano restituire 2 euro al giorno al caporale
Mise a segno dieci colpi nei negozi di Santeramo e Cassano. Preso rapinatore 50enne Mise a segno dieci colpi nei negozi di Santeramo e Cassano. Preso rapinatore 50enne L'uomo aveva seminato il panico fra novembre 2018 e marzo 2019. Incastrato dalle telecamere di sorveglianza
Maltratta, deruba e segrega in casa un anziano. Arrestata badante 37enne Maltratta, deruba e segrega in casa un anziano. Arrestata badante 37enne A far scattare le indagini dei Carabinieri l'aggressione che la donna operò nei confronti di militari e sanitari intervenuti a marzo per una caduta in casa
Bari, svuotavano cantine e abbandonavano gli ingombranti in un terreno a Japigia. Presi Bari, svuotavano cantine e abbandonavano gli ingombranti in un terreno a Japigia. Presi Gli agenti della Polizia locale hanno pedinato e fermato in flagranza un gruppo di baresi a bordo di un furgone sospetto in via Gentile
Conversano, tenta di uccidere il figlio neonato con un coltello. Preso 40enne di Bari Conversano, tenta di uccidere il figlio neonato con un coltello. Preso 40enne di Bari L'intervento dei Carabinieri evita la tragedia. L'uomo aveva picchiato la compagna dopo una lite per problemi economici
Putignano, scoperto con la droga tenta la fuga ma viene investito. Preso pusher 17enne Putignano, scoperto con la droga tenta la fuga ma viene investito. Preso pusher 17enne In manette anche un 58enne che era in macchina con il giovane al momento del controllo stradale operato dai Carabinieri
Consumo di droga nelle strade di Bari, segnalati sei giovani Consumo di droga nelle strade di Bari, segnalati sei giovani Fioccano i sequestri dei Carabinieri. Controlli e multe anche per automobilisti indisciplinati e parcheggiatori abusivi
Cantiere edile senza verifiche del piano di sicurezza. Denunciato coordinatore dei lavori Cantiere edile senza verifiche del piano di sicurezza. Denunciato coordinatore dei lavori I Carabinieri scoprono anche tre appartamenti popolari occupati abusivamente. Scattano indagini e denunce
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.