Palagiustizia ex telecom
Palagiustizia ex telecom
Cronaca

Crac Fusillo, 14 indagati fra imprenditori ed ex vertici della Banca popolare di Bari

Chiusa l'attività investigativa della Procura. Per Jacobini e Papa accusa anche di bancarotta fraudolenta

La Procura di Bari ha chiuso le indagini sulla presunta bancarotta delle società Fimco e Maiora del gruppo imprenditoriale Fusillo di Noci, contestando a vario titolo a 14 persone, tra imprenditori ed ex vertici della Banca popolare di Bari, i reati di bancarotta fraudolenta e autoriciclaggio.

Stando alle indagini del procuratore aggiunto Roberto Rossi e del sostituto Lanfranco Marazia, la Popolare di Bari sarebbe stata complice del fallimento delle società del gruppo Fusillo, di fatto gestendo buona parte delle operazioni finanziarie che in un decennio hanno portato al crac.

L'inchiesta il 29 settembre scorso ha portato all'arresto di sei indagati e alla interdizione di altri due; a quegli otto se ne sono aggiunti altri sei. L'avviso di conclusione delle indagini preliminari, come anticipato oggi dalla "Gazzetta del Mezzogiorno", è stato infatti notificato a 14 persone, tra le quali oltre agli imprenditori Emanuele, Giacomo, Giovanni e Vito Fusillo e a Marco e Gianluca Jacobini, padre e figlio rispettivamente ex presidente ed ex condirettore generale della banca, figurano anche l'ex amministratore delegato dell'istituto di credito barese, Giorgio Papa.

Tra gli indagati figurano anche gli ex dirigenti della Popolare di Bari Nicola Loperfido e Benedetto Maggi e gli imprenditori Massimiliano Curci, Vincenzo Elio Giacovelli, Nicola Valerio Lamanna, Salvatore Leggiero e Girolamo Stabile.

Stando alle indagini della Guardia di Finanza e alle consulenze tecniche disposte dalla Procura di Bari, gli imprenditori, con la complicità dei vertici della banca, avrebbero dissipato i beni aziendali con cessioni di quote e immobili per almeno 93 milioni di euro fino al 2019, data del fallimento, e accumulato debiti stimati in circa 430 milioni di euro.
  • Procura di Bari
  • Banca Popolare di Bari
Altri contenuti a tema
Banca Popolare di Bari, il 25 settembre nuova assemblea dei soci per nominare il collegio sindacale Banca Popolare di Bari, il 25 settembre nuova assemblea dei soci per nominare il collegio sindacale Preoccupazione di clienti e azionisti in seguito alle dimissioni
Giustizia, Roberto Rossi è il nuovo procuratore di Bari Giustizia, Roberto Rossi è il nuovo procuratore di Bari Decaro: "La scelta premia l'ottimo lavoro svolto con competenza, professionalità ed equilibrio"
Popolare di Bari: «La Banca e i soci meritano ben altro management» Popolare di Bari: «La Banca e i soci meritano ben altro management» Non ancora presentata la relazione semestrale 2021 nonostante gli obblighi di legge
Processo Banca Popolare di Bari, ammesse 2.700 parti civili Processo Banca Popolare di Bari, ammesse 2.700 parti civili Oltre a circa mille soci anche il Comune e la Regione Puglia
Popolare di Bari, associazioni in protesta: «Chiediamo le dimissioni o la rimozione dell'attuale CDA» Popolare di Bari, associazioni in protesta: «Chiediamo le dimissioni o la rimozione dell'attuale CDA» Presentato il bilancio dei primi 3 mesi con forti perdite e diminuzione delle masse finanziarie raccolte e degli impieghi
Banca Popolare di Bari, presto un tavolo di conciliazione con i soci Banca Popolare di Bari, presto un tavolo di conciliazione con i soci Carrieri (AssoAzionisti BpB): "Nei prossimi mesi, pretendiamo che la Banca possa in qualche modo ristorare gran parte dei 60mila soci"
Bari, il processo agli ex vertici della Banca Popolare si terrà nella Fiera del Levante Bari, il processo agli ex vertici della Banca Popolare si terrà nella Fiera del Levante La notizia, già ipotizzata alcune settimane fa dopo che era sfumata l'ipotesi del multisala Showville, è stata ufficializzata oggi in aula dal presidente del collegio dei giudici, Marco Guida
Banca Popolare di Bari, non si riesce a fare il processo. Nuovo rinvio al 2 marzo Banca Popolare di Bari, non si riesce a fare il processo. Nuovo rinvio al 2 marzo Di nuovo la problematica legata alla mancanza di una sede idonea ad accogliere i 252 avvocati, diverse le proposte per risolvere il problema
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.