Lopalco
Lopalco
Politica

Caos vaccini in Puglia, Fratelli d'Italia e Lega: «Vogliamo le dimissioni di Lopalco»

Dai capigruppo della maggioranza arriva invece un appello alla collaborazione: «Non è il tempo delle polemiche politiche»

Polemiche politiche in seguito alle notizie contrastanti sulla campagna di vaccinazione anti-Covid in Puglia.

«Gli errori, le inefficienze e i ritardi nella gestione del Covid e della campagna vaccinale ci spingono a chiedere le dimissioni dell'assessore Lopalco - dichiarano i consiglieri regionali di Fratelli d'Italia - La Puglia resterà in zona rossa mentre la maggior parte delle Regioni godrà di un destino diverso e migliore. La permanenza in zona rossa, oltre a costituire un colpo sotto il profilo psicologico per una comunità ormai esausta, rappresenta un danno incalcolabile per tutti i nostri operatori economici. Prima abbiamo dovuto lottare contro la miopia dell'assessore le cui teorie, come la "tamponite", hanno fatto andare in tilt ogni tentativo di tracciamento del contagio. E, così, siamo state una delle ultime Regioni d'Italia per numero di tamponi effettuati. Per non parlare dell'assistenza domiciliare: per mesi e mesi le Usca non sono partite, nonostante i milioni spesi, lasciando i cittadini in isolamento domiciliare in uno stato di totale abbandono. Poi, la realizzazione dell'ospedale della Fiera del Levante: una mitragliata di errori, costi alle stelle e tanto altro che ha indignato noi e l'opinione pubblica. Per arrivare alla campagna vaccinale: siamo in coda a livello nazionale per numero di dosi inoculate e abbiamo offerto uno spettacolo indecoroso con il fenomeno dei "furbetti" dei vaccini, tanto da finire persino sulle pagine dei giornali stranieri».

«Sui vaccini Lopalco mostra tutta la sua inadeguatezza Emiliano lo sostituisca domani mattina - dichiara il senatore Roberto Marti Segretario Regionale della Lega Puglia, dopo l'annuncio e il successivo ritiro della circolare per vaccinare gli over 60 senza prenotazione da parte dell'assessorato alla sanità - Lopalco forse ignora che in Puglia vivono oltre un milione di over 60 e richiamarli da domani mattina al "vaccino per tutti senza prenotazione" avrebbe rappresentato un disastro in termini di contagi e di ordine pubblico. In momenti così delicati come quelli che viviamo l'inadeguatezza e l'inesperienza possono rappresentare un serio pericolo per la comunità, per questo chiediamo al Presidente Emiliano di sostituire immediatamente l'assessore Lopalco».

«In Puglia le vaccinazioni finalmente stanno aumentando, la media giornaliera dell'ultima settimana è salita a 14.629 dosi/giorno, con un picco di 24mila vaccinazioni nella giornata di ieri - scrivono in una nota i capigruppo Gianfranco Lopane, Filippo Caracciolo, Massimiliano Stellato e Grazia Di Bari, interpretando il pensiero dell'intera maggioranza sulla campagna vaccinale anti-Covid - Per accelerare ulteriormente il numero di vaccinazioni giornaliere, ieri il Dipartimento ha emanato una circolare per iniziare subito le vaccinazioni dai 60 anni in su. Si inizierà da domani con sedute straordinarie con vaccino AstraZeneca per i nati nel 1942 (79 anni) che non si sono registrati e i quali possono recarsi agli hub vaccinali senza prenotazione. Fermo restando che coloro i quali si sono prenotati avranno precedenza e fila autonoma. Si continuerà martedì con i 78enni e via dicendo. Queste sedute straordinarie servono ad aumentare le dosi che ogni giorno vengono inoculate per rendere immune la popolazione pugliese quanto prima. In questa settimana è stato vaccinato con la prima dose oltre l'83% dei pazienti afferenti alla rete oncologica pugliese. E nei prossimi giorni si passerà a vaccinare i 22mila pazienti con malattie rare. La Puglia deve accelerare con ogni mezzo, perché abbiamo la necessità di tornare alla normalità il prima possibile, per far ripartire presto tutte le attività economiche. Invitiamo tutti alla massima collaborazione in questo momento, non è il tempo delle polemiche politiche, è il tempo di vaccinare i pugliesi il più velocemente possibile».
  • Pier Luigi Lopalco
  • vaccino anti covid
Altri contenuti a tema
Vaccino anti-Covid, a Bari due giornate dedicate a soggetti con patologia rara Vaccino anti-Covid, a Bari due giornate dedicate a soggetti con patologia rara Il 18 e 21 dicembre potranno recarsi con i loro familiari nel pomeriggio a Catino
Domenica di vaccinazioni all'Istituto Tumori di Bari Domenica di vaccinazioni all'Istituto Tumori di Bari Grande affluenza nel weekend anche alla Fiera del Levante, non solo terze dosi ma anche prime
Campagna vaccinale per la terza dose, a Bari il poliambulatorio si trasforma in hub Campagna vaccinale per la terza dose, a Bari il poliambulatorio si trasforma in hub A Japigia, sino al venerdì esami e visite specialistiche, al sabato centro vaccinale contro il Covid
Terze dosi, Asl Bari dà priorità a scuola e fragili Terze dosi, Asl Bari dà priorità a scuola e fragili Oggi i primi richiami per 150 docenti di cinque istituti scolastici baresi
Il benessere del lavoratore nell’era post-Covid19. I vantaggi nel welfare aziendale Il benessere del lavoratore nell’era post-Covid19. I vantaggi nel welfare aziendale Un convegno a Trani per analizzarne il cambiamento dopo la pandemia
Associazione segreta No Vax, la polizia esegue perquisizioni anche a Bari Associazione segreta No Vax, la polizia esegue perquisizioni anche a Bari Contestati i reati di costituzione e partecipazione ad associazione segreta, istigazione all'interruzione di pubblico servizio e associazione a delinquere
Vaccini anti-Covid, dalla prossima settimana si faranno anche in farmacia Vaccini anti-Covid, dalla prossima settimana si faranno anche in farmacia È quanto emerge da un incontro tenutosi oggi al Dipartimento per la Promozione della Salute e del Benessere Animale
Lopalco si dimette da assessore in Puglia, Emiliano: "Ripensaci" Lopalco si dimette da assessore in Puglia, Emiliano: "Ripensaci" Tra le divergenze con il governatore ci sarebbe una diversa visione della storia del piccolo Paolo
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.