Le due foto a confronto
Le due foto a confronto
Vita di città

Bari, Buonvino: "il viso della Madonna della Purificazione è quello della mia bisnonna"

Il direttore del coro del Conservatorio, custode di diversi aneddoti della Città Vecchia, racconta la storia di come nacque il volto di quella statua

Arriva da Bari Vecchia una storia affascinante che riguarda una statua con sembianze di una persona realmente vissuta. A raccontarla è Emanule Buonvino docente di musica e direttore del coro del Conservatorio di Bari. "Oggi - spiega - nella Chiesa di Sant'Anna di Bari Vecchia, è conservata una statua ottocentesca della Madonna della Purificazione, che si venera il 2 febbraio giorno della Candelora. Prima, questa statua si trovava nella Vallisa, quando era una Chiesa a tutti gli effetti. Bene, il viso di quella Madonna è il viso della mia bisnonna materna: Filomena Traversa".
Buonvino racconta quindi che il suo bisnonno, Andrea Traversa, a metà del 1800 circa, fece fare da un artigiano, quella statua ed il viso doveva essere quello di sua moglie, morta in giovane età.
"Raccontava una mia anziana zia - prosegue Buonvino - che questo mio bisnonno, ogni mattina prima di recarsi al lavoro passava dalla Vallisa, a salutare la sua amata moglie, guardando la statua della Madonna. Potrete notare lo stesso taglio degli occhi della Madonna, con quello della nipote, (la foto ritrae lei, non la bisnonna, ndr) Zia Filomena, che portava anche lo stesso nome della nonna".
Buonvino conserva la memoria di molti fatti della storia di Bari e della Chiesa barese, a lui raccontati negli anni e che presto potrebbero anche diventare un libro.
  • Bari vecchia
Altri contenuti a tema
Bari vecchia, locali comunali in largo Annunziata diventano Punto Luce e Spazio Mamme di Save the Children Bari vecchia, locali comunali in largo Annunziata diventano Punto Luce e Spazio Mamme di Save the Children Iniziativa a contrasto della povertà educativa. Decaro: «Iportante lavoro in rete. In momenti come questo un sindaco si sente meno solo»
Bari, fili scoperti e rifiuti abbandonati nei lampioni sulla muraglia Bari, fili scoperti e rifiuti abbandonati nei lampioni sulla muraglia La segnalazione di un lettore a due passi dalla basilica di San Nicola
Clio Make Up, una passeggiata a Bari vecchia fra selfie e orecchiette Clio Make Up, una passeggiata a Bari vecchia fra selfie e orecchiette Breve tappa nel borgo antico per la nota truccatrice, fashion blogger e conduttrice TV
Minorenne evaso da comunità rintracciato a Bari Vecchia Minorenne evaso da comunità rintracciato a Bari Vecchia Il giovane si era allontanato lo scorso 26 luglio, era agli arresti per spaccio di stupefacenti
Ferimento Cantalice a Bari Vecchia, arrestati due fratelli. Uno è minorenne Ferimento Cantalice a Bari Vecchia, arrestati due fratelli. Uno è minorenne I due, originari di San Girolamo, sono i presunti esecutori del pestaggio e della sparatoria avvenuti lo scorso 8 luglio
Parcheggio selvaggio e discarica a cielo aperto sulla Banchina Parcheggio selvaggio e discarica a cielo aperto sulla Banchina La denuncia di SOS Città: «Zona abbandonata a sè stessa, necessario intervento immediato»
Il ricordo di Michele Fazio. I genitori: «Non lasciare il territorio nelle mani della mafia» Il ricordo di Michele Fazio. I genitori: «Non lasciare il territorio nelle mani della mafia» Il sindaco Antonio Decaro: «Questa piazza era omertosa, oggi sono orgoglioso che molti denuncino»
Bari vecchia, ripreso il cantiere per il rifacimento della fognatura in strada Annunziata Bari vecchia, ripreso il cantiere per il rifacimento della fognatura in strada Annunziata I lavori erano stati bloccati dai ritrovamenti archeologici. Galasso: «Sulla muraglia raccordo tra nuovi tronchi e quelli sotto il manto stradale»
© 2001-2018 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.