ristorante
ristorante
Attualità

Bar e ristoranti, da domani cambiano le regole. Ecco come

Le nuove linee guida pubblicate lo scorso 29 maggio prevedono il superamento di alcune restrizioni

Da domani cambiano le regole per bar e ristoranti in zona gialla. Stando all'ultimo decreto pubblicato dal Governo, infatti, dall'1 giugno diventa possibile la consumazione al tavolo non solo all'esterno ma anche all'interno dei locali. Per i bar torna quindi anche la possibilità di consumare al banco.

Di seguito le regole da seguire in tutti i locali di ristorazione, quali ristoranti, trattorie, pizzerie, self-service, bar, pub, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie.

Nei locali dovrà essere messo a disposizione igienizzante per i clienti e dovrà essere indicato all'ingresso il numero massimo di persone che possono essere presenti contemporaneamente. Nei ristoranti sarà possibile accogliere clienti sia a pranzo che a cena (nei limiti orari ancora imposti dal coprifuoco) ma è consigliato l'accesso tramite prenotazione. Se gli spazi lo consentono si potrà accedere anche senza prenotazione, ma il locale è tenuto a conservare la lista dei clienti per 14 giorni.

In tutti gli esercizi si dovranno disporre i tavoli in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra i clienti di tavoli diversi negli ambienti al chiuso (estendibile ad almeno 2 metri in base allo scenario epidemiologico di rischio) e di almeno 1 metro di separazione negli ambienti all'aperto (giardini, terrazze, plateatici, dehors), ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale. Detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale. Tali distanze possono essere ridotte solo con barriere fisiche di separazione, avendo cura che le stesse non ostacolino il ricambio d'aria. Non ci sarà più il limite di 4 persone per tavolo se non conviventi.

I clienti dovranno indossare la mascherina in ogni occasione in cui non sono seduti al tavolo e si consiglia la consultazione online del menu tramite soluzioni digitali, oppure predisporre menu in stampa plastificata, e quindi disinfettabile dopo l'uso, oppure cartacei a perdere. Al termine di ogni servizio al tavolo, assicurare pulizia e disinfezione delle superfici.

Negli esercizi che non dispongono di posti a sedere, sarà obbligatorio consentire l'ingresso ad un numero limitato di clienti per volta, in base alle caratteristiche dei singoli locali, in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione (estendibile ad almeno 2 metri in base allo scenario epidemiologico di rischio).

Per la consumazione al banco necessario assicurare il mantenimento della distanza interpersonale di almeno 1 metro tra i clienti (estendibile ad almeno 2 metri in base allo scenario epidemiologico di rischio), ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale.

Sarà obbligatorio mantenere aperte, a meno che le condizioni meteorologiche o altre situazioni di necessità non lo consentano, porte, finestre e vetrate al fine di favorire il ricambio d'aria naturale negli ambienti interni. Per gli impianti di condizionamento, è obbligatorio, se tecnicamente possibile, escludere totalmente la funzione di ricircolo dell'aria. In ogni caso vanno rafforzate ulteriormente le misure per il ricambio d'aria naturale e/o attraverso l'impianto, e va garantita la pulizia, ad impianto fermo, dei filtri dell'aria di ricircolo per mantenere i livelli di filtrazione/rimozione adeguati. Se tecnicamente possibile, va aumentata la capacità filtrante del ricircolo, sostituendo i filtri esistenti con filtri di classe superiore, garantendo il mantenimento delle portate. Nei servizi igienici va mantenuto in funzione continuata l'estrattore d'aria.

Sono consentite le attività ludiche che prevedono l'utilizzo di materiali di cui non sia possibile garantire una puntuale e accurata disinfezione (quali ad esempio carte da gioco), purché siano rigorosamente rispettate le seguenti indicazioni: obbligo di utilizzo di mascherina; igienizzazione frequente delle mani e della superficie di gioco. Necessario il rispetto della distanza di sicurezza di almeno 1 metro tra giocatori dello stesso tavolo e di almeno 1 metro tra tavoli adiacenti (estendibile ad almeno 2 metri in base allo scenario epidemiologico di rischio). Nel caso di utilizzo di carte da gioco è raccomandata inoltre una frequente sostituzione dei mazzi di carte usati con nuovi mazzi.
  • Coronavirus
  • ristorazione
Altri contenuti a tema
Covid in Puglia, oltre 350 nuovi casi nelle ultime ore Covid in Puglia, oltre 350 nuovi casi nelle ultime ore Stabile il dato degli attualmente positivi. Registrati altri 4 decessi
Terza dose, quattro open day l'8 e il 12 dicembre in provincia di Bari Terza dose, quattro open day l'8 e il 12 dicembre in provincia di Bari Si potrà accedere senza prenotazione negli hub di Triggiano, Bitonto, Alberobello e Valenzano
6900 positivi deceduti in Puglia dall'inizio della pandemia 6900 positivi deceduti in Puglia dall'inizio della pandemia 4632 gli attualmente positivi
Covid, sensibile aumento dei ricoveri in Puglia Covid, sensibile aumento dei ricoveri in Puglia Gli attualmente positivi superano quota 4500
Bollettino Covid, in Puglia altri 369 casi e due decessi Bollettino Covid, in Puglia altri 369 casi e due decessi Dato molto preoccupante: quasi il 15% dei ricoverati è in terapia intensiva
Si alza ancora il numero degli attualmente positivi in Puglia Si alza ancora il numero degli attualmente positivi in Puglia Scende però il numero dei ricoverati
Covid in Puglia, 367 nuovi contagi e 3 decessi nelle ultime ore Covid in Puglia, 367 nuovi contagi e 3 decessi nelle ultime ore Lieve calo del numero dei ricoverati
Covid e scuola, 61 casi positivi nell'ultima settimana a Bari Covid e scuola, 61 casi positivi nell'ultima settimana a Bari Il virus continua a circolare in maniera contenuta
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.