Fiaccolata cellamare
Fiaccolata cellamare
Cronaca

Sindaci e assessori sotto tiro, Puglia seconda per atti intimidatori nel 2019

La provincia di Bari stabile con 14 casi, prima la provincia di Foggia con 21. Decaro: «Presenza ingombrante dell'anti-Stato»

Elezioni Regionali 2020
«Dal Rapporto di Avviso Pubblico emerge la presenza ingombrante dell'anti-Stato, che non è più soltanto rappresentato dalla criminalità organizzata, ma da vere e proprie forze che, attraverso la corruzione e il disprezzo delle regole, alimentano sentimenti eversivi nei confronti dei valori democratici su cui si basa la nostra Costituzione. Non è un caso che la maggior parte delle minacce venga rivolta nei mesi che precedono le elezioni amministrative e che i sindaci, tra gli amministratori locali, siano i più bersagliati».

Con queste parole il sindaco Antonio Decaro, in qualità di presidente Anci, ha commentato il rapporto "Amministratori Sotto Tiro" pubblicato da Avviso Pubblico, da cui emerge una situazione non rosea in tutta Italia. Sono 559 gli atti intimidatori censiti nel 2019, uno ogni 15 ore e 83 le province coinvolte, oltre il 75% del territorio nazionale, e 336 i comuni colpiti, il dato più alto mai registrato. Per la seconda volta nella storia di questo Rapporto sono stati censiti atti intimidatori in tutte le regioni d'Italia.

Per il terzo anno consecutivo la Campania si conferma la regione in cui si è registrato il maggior numero di intimidazioni a livello nazionale, con 92 casi censiti. Segue la Puglia che, con i suoi 71 casi, ha fatto segnare il maggior incremento di tutto il territorio nazionale rispetto al 2018. Terzo posto per la Sicilia con 66 casi censiti, regione in cui emerge un dato in netta controtendenza rispetto al recente passato (-24%).

È la provincia di Foggia la più bersagliata del 2019, con 21 casi censiti (+50% rispetto al 2018). Pressoché stabili le intimidazioni registrate nella provincia di Bari (14 casi distribuiti in 11 Comuni). Ad Altamura spari nella notte contro il garage di proprietà del consigliere Marco Colonna. A Polignano a Mare il vicesindaco Salvatore Colella ha deciso di lasciare la delega Suap dopo aver subito minacce reiterate rivolte alla sua persona e ai componenti della sua famiglia. A Gioia del Colle una busta contenente due bossoli di pistola è recapitata al Sindaco Giovanni Mastrangelo. Sul bordo interno della missiva la scritta "la vendetta si serve a freddo". A Cellamare una lettera contenente minacce è recapitata al Sindaco Gianluca Vurchio, oggetto di intimidazioni anche nel 2020.
  • Minaccia
  • Amministrazione comunale
Altri contenuti a tema
Minacce ai testimoni, sotto accusa il pm di Bari Michele Ruggiero Minacce ai testimoni, sotto accusa il pm di Bari Michele Ruggiero I fatti risalgono al 2015 a quando il magistrato era in forze alla procura di Trani
Lettera minatoria al sindaco di Cellamare, Decaro: «Non ci fate paura» Lettera minatoria al sindaco di Cellamare, Decaro: «Non ci fate paura» Gianluca Vurchio ha ricevuto una missiva che diceva: «Ti consigliamo di non fare tanto il rispettoso della giustizia. Ci siamo capiti»
Gioia del Colle, busta con proiettili per il sindaco Gioia del Colle, busta con proiettili per il sindaco Sereno il primo cittadino Giovanni Mastrangelo: «Abbiamo consegnato tutto alle forze dell'ordine»
Messaggi minatori al sindaco di Mola di Bari. La replica: «Andrò avanti a testa alta» Messaggi minatori al sindaco di Mola di Bari. La replica: «Andrò avanti a testa alta» Giuseppe Colonna, primo cittadino del Comune del sud barese: «Non posso assolutamente permettere che si trascenda in questo»
Amministrative a Bari, Ascanio Amenduni candidato sindaco Amministrative a Bari, Ascanio Amenduni candidato sindaco Il nome dell'avvocato barese è stato comunicato ieri dai vertici del Partito Liberale Italiano cittadino
Anci Puglia e Decaro a sostegno del sindaco di Trani Anci Puglia e Decaro a sostegno del sindaco di Trani Il primo cittadino barese come presidente dei sindaci: «Non ti abbattere, Amedeo, tutti i sindaci italiani sono con te»
Minacce a Pinuccio, proiettili nella cassetta delle lettere Minacce a Pinuccio, proiettili nella cassetta delle lettere L'inviato di Striscia ha denunciato l'accaduto ai Carabinieri, l'intimidazione dopo le inchieste pugliesi
Tentano l'occupazione al De Nittis, studenti minacciati da un vigilante Tentano l'occupazione al De Nittis, studenti minacciati da un vigilante Secondo la versione degli studenti l'uomo avrebbe puntato loro un'arma, smentisce la dirigente Irma D'Ambrosio
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.