La discarica abusiva
La discarica abusiva
Cronaca

Area di 10mila metri quadri adibita a discarica, scatta il sequestro in provincia di Bari

Accertato anche che i rifiuti venivano spesso smaltiti bruciandoli in lodo distruggendo la vegetazione e l'habitat naturale presente

Nella giornata di ieri, il personale della guardia costiera del nucleo operativo di polizia ambientale della direzione marittima di Bari, a seguito di attività di indagine finalizzata al controllo del territorio, ha posto sotto sequestro preventivo, in agro del comune di Alberobello, un'area di circa 10MILA metri quadri.

La misura cautelare, operata con il coordinamento della locale Procura della Repubblica, si è resa necessaria al fine di bloccare un rischioso stoccaggio illecito di rifiuti speciali anche pericolosi. In particolare, il personale del N.O.P.A. ha accertato l'abbandono di diverse lastre di eternit, le carcasse di n.02 autovetture, materiali e fusti in plastica (pieni di liquido indefinito), sanitari in porcellana, bottiglie in vetro, piatti e contenitori in ceramica, contenitori metallici (taniche, contenitori di caffè, lattine, fusti vari), reti metalliche, scaffali, biciclette, televisori, strumentazioni elettroniche, pneumatici fuori uso, sedie, arredi vari e giocattoli per bambini.

Infine, particolare ancora più grave, si è accertato che, i rifiuti venivano spesso smaltiti mediante combustione illecita in loco distruggendo la vegetazione e l'habitat naturale presente.

Gli autori del reato, identificati nei n.03 (tre) proprietari del terreno, sono stati deferiti alla locale Autorità Giudiziaria per la violazione dei pertinenti reati ambientali.
I rifiutiI rifiutiI rifiuti
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Valenzano, il centro raccolta si farà. Arrivano i soldi dalla Regione Puglia Valenzano, il centro raccolta si farà. Arrivano i soldi dalla Regione Puglia «Finalmente doteremo la città di un'opera fin troppo attesa, che sarà realizzata in via Casamassima»
Bari, a Torre a Mare arriva un nuovo "pesce mangia plastica" Bari, a Torre a Mare arriva un nuovo "pesce mangia plastica" Getto, questi il nome, è stato installato sul piazzale antistante il porto grazie all'impegno di Progetto Bari
Interravano rifiuti nelle campagne: un arresto e 14 indagati Interravano rifiuti nelle campagne: un arresto e 14 indagati I rifiuti provenivano da quattro aziende che avrebbero risparmiato circa 100mila euro sui costi di smaltimento dei materiali
Bari, rifiuti di ogni tipo in una discarica abusiva a Poggiofranco Bari, rifiuti di ogni tipo in una discarica abusiva a Poggiofranco Sequestrata l'area di circa 450 metri quadrati, le indagini della polizia locale sono durate due mesi
World Clean Up Day, a Bari raccolti chili di mozziconi di sigaretta, reti da pesca e plastica World Clean Up Day, a Bari raccolti chili di mozziconi di sigaretta, reti da pesca e plastica Diverse le associazioni cittadine che questa mattina insieme ad Amiu Puglia si sono date appuntamento a Santo Spirito
Bari, a Mungivacca discarica abusiva di pneumatici e rifiuti speciali Bari, a Mungivacca discarica abusiva di pneumatici e rifiuti speciali La denuncia delle Guardie dell'ANUU Migratoristi: "Molti hanno segni di bruciatura pregressa"
Proseguono i controlli contro gli sporcaccioni a Bari, multe per tre ristoratori Proseguono i controlli contro gli sporcaccioni a Bari, multe per tre ristoratori Sorpresi a gettare rifiuti non differenziati in zona Murat, la polizia locale continua il servizio in abiti civile e con mezzi civetta
Rifiuti in strada in centro a Bari, multe alle attività colpevoli Rifiuti in strada in centro a Bari, multe alle attività colpevoli Il sindaco Decaro avverte che alla prossima sanzione scatta l'ordinanza di chiusura del locale per tre giorni
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.