Test HIV
Test HIV
Servizi sociali

"Accesso rapido", l'Assessorato al Welfare in prima linea contro l'HIV

Parte oggi un progetto che prevede una volta al mese l'esecuzione del test rapido salivare per avere informazioni sull'eventuale contagii

Oggi pomeriggio, dalle ore 17.30 alle 20, nella sede operativa del CAMA LILA, in via Castromediano 66, prende il via il progetto denominato "Accesso rapido: interventi per favorire la diagnosi tempestiva dell'infezione da Hiv", finanziato dall'assessorato al Welfare attraverso l'avviso pubblico "Azioni di contrasto alla grave marginalità adulta".

Unico nel sud Italia, il progetto rientra nell'area di intervento dedicata all'individuazione, alla conoscenza e all'accompagnamento di soggetti adulti a rischio di marginalità sociale al fine di migliorare le informazioni socio-sanitarie in loro possesso e orientarli nei servizi, agevolandoli nelle attività di accesso e fruizione di prestazioni urgenti, come il test rapido salivare per ricevere informazioni su infezioni da Hiv.

I destinatari sono persone che vivono in situazioni di forte esclusione sociale e marginalità (senza dimora, in condizioni di povertà estrema anche sotto il profilo socio-relazionale, persone dedite alla prostituzione come unica alternativa alla sopravvivenza). Attraverso iniziative di sensibilizzazione sull'importanza di usufruire del test rapido Hiv/Hcv, di ascolto e di orientamento verso i servizi socio-sanitari del territorio, si tenderà ad offrire ai destinatari protezione ed eventuale accompagnamento all'assistenza e alla cura.

A partire da oggi , quindi, i test rapidi per la diagnosi tempestiva dell'infezione da Hiv e/o da Hcv saranno proposti una volta al mese e in occasione di giornate significative, come la European Testing Week 2018 o la Giornata mondiale di lotta contro l'Aids, in programma il 1 dicembre, San Valentino o la festa della donna. Sono previsti, inoltre, 10 incontri di sensibilizzazione presso i servizi a bassa soglia del Comune di Bari e nei contesti sociali a rischio individuati dall'assessorato al Welfare. In queste occasioni sarà possibile effettuare colloqui di supporto e orientamento su tutti i temi relativi all'Hiv: prevenzione, salute, diritti, nonché un eventuale accesso "facilitato" ai centri clinici, qualora necessario.

"L'Aids è tornato a manifestarsi tra gli adolescenti - commenta l'assessora al Welfare Francesca Bottalico - spesso perché si sottovaluta il rischio di contagio e ciò si deve anche alla mancanza di campagne di informazione e prevenzione. È necessario tornare a investire nei corsi di sessualità responsabile, riprendere con forza la sensibilizzazione sull'Hiv e, più in generale, sulle infezioni sessualmente trasmissibili».

I test verranno eseguiti da personale formato e saranno accompagnati da colloqui di counselling finalizzati alla valutazione dei rischi corsi: prima di effettuare lo screening è necessario astenersi dal bere, fumare e mangiare per almeno 30 minuti. Oggi pomeriggio l'accoglienza e l'accettazione delle richieste di esecuzione del test avverranno dalle ore 17.30 alle 20: l'esito del test verrà consegnato dopo soli 20 minuti. Se il test risulterà reattivo (ovvero preliminarmente positivo), la persona sarà indirizzata verso un centro specializzato, con un percorso di accesso facilitato, dove potrà eseguire un test di conferma convenzionale ed essere inserito in un programma di cura.

Ulteriori informazioni possono essere richieste al numero 080 5563269.
  • Medicina e prevenzione
  • Welfare
Altri contenuti a tema
Comunità Chiccolino di Bari, aggiudicato servizio per l'accoglienza dei minori dell'area penale Comunità Chiccolino di Bari, aggiudicato servizio per l'accoglienza dei minori dell'area penale La proposta fa capo alla ATI Occupazione e Solidarietà Società Cooperativa sociale-C.R.I.S.I. S.c.ar.l. onlus
Abusi sui minori, a Bari una linea telefonica dedicata Abusi sui minori, a Bari una linea telefonica dedicata Chiamando è possibile denunciare a qualsiasi ora eventuali problematiche su cui intervenire
Diagnosticare tumori con un respiro, in Puglia apre il primo centro pubblico di Breath Analysis Diagnosticare tumori con un respiro, in Puglia apre il primo centro pubblico di Breath Analysis Il direttore generale IRCCS "Giovanni Paolo II": «Si tratta di qualcosa che funziona e quindi va immediatamente messo a disposizione di tutti»
Aifa ritira alcuni antibiotici anche in Puglia Aifa ritira alcuni antibiotici anche in Puglia Rischio di reazioni avverse e invalidanti
Bari, i fondi del cinque per mille in sostegno della genitorialità Bari, i fondi del cinque per mille in sostegno della genitorialità C'è il sì della giunta comunale per destinare gli introiti alle associazioni attive nel campo
Tumori, nuove speranze di cura grazie ad un fisico barese Tumori, nuove speranze di cura grazie ad un fisico barese Gabriele Grittani ha brevettato un macchinario che rivoluzionerebbe la radioterapia
Donazione di farmaci e supporto alla marginalità, a Bari i progetti Far@Banco e Sicar Hub Donazione di farmaci e supporto alla marginalità, a Bari i progetti Far@Banco e Sicar Hub Presentati ieri sono sostenuti dall'assessorato al Welfare e rivolti alle persone in situazioni di fragilità relazionale, economica, sociale e culturale
Una delegazione del governo greco a Bari per studiare i servizi welfare comunali Una delegazione del governo greco a Bari per studiare i servizi welfare comunali La visita dei rappresentanti della prefettura del Peloponneso è prevista a partire da domani e per i successivi 2 giorni
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.