Una delle aree sequestrate
Una delle aree sequestrate
Attualità

Abbandonavano letame in un'area recintata abusivamente, sequestro e multa a Bari

Tre operazioni della polizia locale contro l'abbandono indiscriminato di rifiuti

Continua la lotta contro l'inquinamento ambientale e la tutela del territorio da parte della Polizia Locale di Bari.
Tre importanti operazioni eseguite nelle ultime settimane, dopo una puntuale attività di indagine ed monitoraggio di zone sensibili, con sequestro di aree e veicoli utilizzati nelle attività illecite.
La prima in località Mungivacca ha portato al sequestro di un'area recintata in cui venivano scaricate tonnellate di rifiuti organici (letame) senza alcun titolo autorizzatorio; indagato il titolare di una ditta per il reato previsto e punito dall'art. 256 del Testo Unico Ambientale, quale esercente l'attività di coltivazioni agricole associata all'allevamento di animali e sequestrato un autoarticolato utilizzato per il trasporto dei rifiuti , tra l'altro senza iscrizione all'Albo dei Gestori Ambientali.
La seconda operazione, in località di Bari-Palese, ha portato al sequestro di un autocarro sorpreso a trasportare rifiuti costituiti da cartongesso rivenienti da attività di demolizione; in questo caso l'impresa proprietaria del mezzo pur iscritta all'Albo dei Gestori Ambientali non aveva registrato il veicolo tra quelli utilizzati per l'attività e senza il prescritto Formulario Identificazione Rifiuti con il Codice EER identificativo.
La terza operazione della Locale barese, ha visto il sequestro di un sito e indagate in concorso due persone per attività di gestione di rifiuti non autorizzata; in località San Girolamo, in un'area privata, regolarmente recintata chiusa con cancelli, di circa 1000 mq, erano rinvenuti rifiuti speciali pericolosi di varia natura (rottami ferrosi, bidoni in ferro con residui di sostanze chimiche, scocche di veicoli privi di targhe e non altrimenti identificabili, natanti in disuso, pneumatici usati, prodotti R.A.E.E., frigoriferi e lavatrici rottamate, mobilio in disuso, il tutto accatastato ed ammassato alla rinfusa.
Tutti i sequestri preventivi operati dalla Polizia Locale sono stati oggetto di convalida da parte dell'Autorità Giudiziaria
  • polizia locale
Altri contenuti a tema
Polizia Locale Bari, sequestrato un furgone per condotta irregolare Polizia Locale Bari, sequestrato un furgone per condotta irregolare Il conducente scaricava sul suolo tutti i rifiuti presenti nel veicolo, impiegato altre volte per fini analoghi
Maltempo a Bari, chiuso il sottopasso della Metro Maltempo a Bari, chiuso il sottopasso della Metro La pioggia è arrivata e da stamattina non dà tregua dopo giorni di "primavera"
Trasporta merci pericolose senza autorizzazione, multa e ritiro della patente Trasporta merci pericolose senza autorizzazione, multa e ritiro della patente Il carico è risultato privo del necessario documento di trasporto
Polizia Locale Bari, sanzioni per autoarticolato: 17 violazioni al Codice della Strada Polizia Locale Bari, sanzioni per autoarticolato: 17 violazioni al Codice della Strada Gli autisti non avevano rispettato i tempi di guida e di riposo, oltre a viaggiare a velocità superiore ai limiti
Degrado e prostituzione: a Bari arrestata 30enne, estorceva denaro a prostitute Degrado e prostituzione: a Bari arrestata 30enne, estorceva denaro a prostitute Scatta l'arresto da parte della Polizia locale
Oltre 3mila incidenti a Bari nel 2023, il report della polizia locale Oltre 3mila incidenti a Bari nel 2023, il report della polizia locale Dato importante relativo a chi circola senza assicurazione, sono 745 le multe elevate
Trasportava clienti da Taranto a Bari senza autorizzazione, fermato taxi abusivo all'aeroporto Trasportava clienti da Taranto a Bari senza autorizzazione, fermato taxi abusivo all'aeroporto Multa per il conducente e fermo amministrativo per il veicolo per un periodo da 2 a 8 mesi
Ruba iPhone a una 17enne e la schiaffeggia: arrestato 25enne a Bari Ruba iPhone a una 17enne e la schiaffeggia: arrestato 25enne a Bari Il soggetto, di nazionalità straniera, è stato tratto in arresto e lo smartphone restituito alla vittima
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.