Ospedale
Ospedale
Servizi sociali

A Bari uno sportello d'ascolto per i familiari dei bambini ospedalizzati

Il servizio è curato dall'associazione Agebeo e amici di Vincenzo attraverso un finanziamento dell'assessorato al Welfare comunale

Elezioni Regionali 2020
A partire dal 15 marzo, due venerdì al mese, dalle ore 10 alle 12, i familiari dei bambini ospedalizzati potranno contare su un sostegno qualificato grazie all'attivazione di uno sportello di ascolto dedicato, in viale Unità d'Italia 63. Il servizio, gratuito per i cittadini, è curato dall'associazione Agebeo e amici di Vincenzo attraverso un finanziamento dell'assessorato al Welfare comunale. Lo sportello, coordinato e gestito dalla dott.ssa Angela Quacquarelli, permetterà alle famiglie in difficoltà di ricevere, in forma del tutto anonima e privata, il supporto necessario per affrontare un momento traumatico come quello di una diagnosi medica. È importante, infatti, per le famiglie, realizzare e gestire ogni tipo di dinamica privata e familiare in un passaggio doloroso e delicato come quello della malattia dei propri bambini.

«Continua ad ampliarsi la rete di sostegno che come assessorato al Welfare stiamo costruendo in questi anni grazie alle competenze del mondo del terzo settore e del volontariato, laico e cattolico, per raggiungere tutte le persone in difficoltà - osserva Francesca Bottalico -. L'attivazione di questo servizio è pensata, in particolare, per i familiari dei bambini ricoverati in ospedale che, dopo una diagnosi, vengono proiettati, letteralmente, nel peggiore degli incubi e che spesso, per attraversare questo passaggio, hanno bisogno del confronto e del conforto non solo degli esperti ma anche di chi abbia già vissuto esperienze analoghe. Lo sportello dell'Agebeo, una delle realtà cittadine storicamente impegnate su questo fronte, è stato finanziato ad esito del bando comunale a contrasto delle povertà, e rappresenta un nuovo tassello delle politiche di quel welfare di prossimità che crediamo fortemente rappresenti la risposta per i molteplici bisogni rilevati sul nostro territorio».
  • Ospedale
  • Bambini
  • Agebeo
Altri contenuti a tema
Post Covid-19, l'ospedale di Monopoli torna a pieno regime Post Covid-19, l'ospedale di Monopoli torna a pieno regime Sanguedolce: «La ripartenza coincide con un profondo lavoro di riorganizzazione dell’ospedale secondo i canoni della sicurezza»
Fase 2, all'ospedale di Putignano ripartono cardiologia e gli ambulatori di pediatria e ostetricia Fase 2, all'ospedale di Putignano ripartono cardiologia e gli ambulatori di pediatria e ostetricia Contestualmente rinnovata la diagnostica per immagini e aumentati i servizi per il percorso donna e l’area materno infantile
Son tutte belle le mamme del Coronavirus a Bari come a Milano Son tutte belle le mamme del Coronavirus a Bari come a Milano Quest'anno è nata una nuova figura mitologica metà donna e metà pc che fa lavoretti e studia le poesie dedicate a lei
Dal 4 maggio in Italia via alla fase 2, che fine faranno i bambini? Dal 4 maggio in Italia via alla fase 2, che fine faranno i bambini? La scuola non riprenderà prima di settembre, e sono chiusi ludoteche e oratori. Basteranno congedi e voucher per i genitori che lavorano?
Mascherine con arcobaleno e benedette, il dono delle suore di Conversano ai bimbi malati Mascherine con arcobaleno e benedette, il dono delle suore di Conversano ai bimbi malati Sono state consegnate ai reparti di Oncoematologia Pediatrica, Neuropischiatria infantile del Policlinico e ai reparti dell'Ospedale pediatrico Giovanni XXIII.
Coronavirus, associazioni e aziende donano uova di Pasqua al personale del Policlinico di Bari Coronavirus, associazioni e aziende donano uova di Pasqua al personale del Policlinico di Bari Il pensiero per gli operatori sanitari impegnati nella lotta contro il Covid-19 anche nei giorni di festività
Passeggiate coi bambini? Il chiarimento del garante dei minori in Puglia Passeggiate coi bambini? Il chiarimento del garante dei minori in Puglia Ludovico Abbaticchio: «Consentite solo ed esclusivamente per motivi di necessità o di salute»
Bari, i bambini possono uscire? Una circolare del Viminale dice di sì Bari, i bambini possono uscire? Una circolare del Viminale dice di sì In un chiarimento inviato ai Prefetti si sottolinea che il decreto prevede anche la possibilità per minori, anziani e disabili di fare passeggiate, ecco come
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.