Polpette per gatti avvelenate
Polpette per gatti avvelenate

San Girolamo, attacco ai gatti randagi. Polpette avvelenate lasciate in strada

La consigliera del Municipio III Sabrina Gelao: «Allertate immediatamente il Comune»

Polpette avvelenate abbandonate in strada per uccidere i gatti randagi. È la turpe abitudine che parrebbe aver preso qualche incivile cittadino di San Girolamo.

La cosa è stata segnalata su diversi gruppi Facebook dai residenti, e dell'allarme si è fatta megafono Sabrina Gelao, consigliera del Municipio III. «Ricordo a tutti gli autori di queste cattiverie - scrive sulla sua pagina - che l'uccisione di animali (domestici e non) è un REATO previsto dall' ART. 544 bis del codice penale, secondo il quale "Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da quattro mesi a due anni." Inoltre, anche se l'animale si salva, a causa delle forti sofferenze inflitte dal veleno si configura comunque il "reato di maltrattamento" (art. 544 ter), punibile con la pena della reclusione sino a 18 mesi. Se invece l'animale non solo soffre ma come spesso accade muore dopo una lunga agonia, si ha "maltrattamento aggravato dalla morte", per il quale è previsto un aumento di pena».

L'invito della consigliera, quindi, è a segnalare il grave gesto alle autorità. «Se notate qualcosa (polpette sospette o altri tipi di esche) allertate immediatamente il Comune, che provvederà a porre un avviso ai cittadini di sospetto avvelenamento, facendo intervenire le autorità sanitarie per prelevare campioni e verificarne l'effettiva pericolosità - si legge più avanti nel post. In caso affermativo, lo stesso, dovrà provvedere a bonificare l'intera zona. Se invece beccate sul fatto l'autore del reato chiamate immediatamente le autorità competenti. Azioni di questo tipo devono essere fermate e poi punite amaramente!».
  • gatti randagi
  • sabrina gelao
Altri contenuti a tema
«Aiutateci, dobbiamo salvare 100 gatti», l'appello del canile di Bari «Aiutateci, dobbiamo salvare 100 gatti», l'appello del canile di Bari Via social la struttura chiede il supporto per una situazione delicata, ecco come supportarli
A Bari un corso per diventare tutori delle colonie feline A Bari un corso per diventare tutori delle colonie feline L'iniziativa di Enpa si svolgerà il 23 e 24 novembre nell'auditorium della polizia locale
Strage di gatti a Bari, l'ultimo caso in via Giulio Petroni Strage di gatti a Bari, l'ultimo caso in via Giulio Petroni Il Movimento per la difesa delle colonie feline si scaglia contro il mancato controllo nei confronti dei branchi di cani
Strage di gatti a Bari, Comune e Asl corrono ai ripari Strage di gatti a Bari, Comune e Asl corrono ai ripari I branchi di cani segnalati proverrebbero da un campo rom, accalappiati tre esemplari
Vandali in azione al San Paolo, imbrattato il giardino di via Ricchioni Vandali in azione al San Paolo, imbrattato il giardino di via Ricchioni Sporcate con la vernice rossa le nuove giostrine. Gelao: «Sono senza parole»
Branco di cani sbrana gatti in città, Anna Dalfino scrive al Prefetto Branco di cani sbrana gatti in città, Anna Dalfino scrive al Prefetto Da giorni gli animali randagi attaccano i mici indifesi, diverse le denunce di padroni spaventati dalla situazione
Sette gatti in officina cercano una nuova casa Sette gatti in officina cercano una nuova casa La segnalazione su un gruppo Facebook di Carbonara
Investe un gatto e lo getta nel cestino dei rifiuti Investe un gatto e lo getta nel cestino dei rifiuti È successo a Casamassima, Animalisti Italiani: «Atto di crudeltà e gesto infame»
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.