pilone divelto sulla banchina di palese
pilone divelto sulla banchina di palese

Palese, sradicato un pilone di cemento sulla banchina del porticciolo

Il sostegno era stato installato a ferragosto per vietare l'accesso dei bagnanti alla zona

Vita breve per il pilone di cemento installato sulla banchina del porticciolo di Palese, zona meglio nota come "il braccio". Stamattina la scoperta da parte di un cittadino che ci ha inviato la segnalazione: il pilone è stato completamente divelto, sradicato dalla propria sede e abbandonato sulla banchina.

Un gesto d'inciviltà a opera di ignoti, che hanno deturpato un bene importante per la sicurezza pubblica. Quel sostegno, infatti, era stato installato dalla Capitaneria di Porto appena lo scorso 15 agosto quale punto di appoggio per una catena con cui s'intendeva interdire l'accesso ai bagnanti palesini e ai "forestieri" accorsi in zona durante l'estate.
pilone divelto sulla banchina di palesepilone divelto sulla banchina di palesepilone divelto sulla banchina di palesepilone divelto sulla banchina di palesepilone divelto sulla banchina di palese
Lo stesso giorno di ferragosto, ci informa chi ha scattato e mandato le fotografie, era stato montato un pilone "gemello" alla fine della battigia, per fare il paio con il cartello, affisso qualche settimana prima, indicante il divieto di accesso a interdire così l'intero camminamento al passaggio dei civili, riservando la possibilità di oltrepassare la zona di confine solo a forze dell'ordine, mezzi di soccorso e personale autorizzato.

La misura, infatti, si era resa necessaria per via delle numerose buche, cunette e pietre che rendevano la banchina estremamente scivolosa e troppo pericolosa per essere attraversata a piedi in prossimità del mare.

AGGIORNAMENTO 18/09/2018

Venerdì 14 settembre la Capitaneria di Porto ha provveduto a ripristinare il pilone sradicato nei giorni precedenti, introducendo nuove misure a partire da un secondo palo su cui, verosimilmente, verrà affisso un altro cartello per rafforzare il divieto.

Una misura che si rende ancor più necessaria dal momento che alcuni bagnanti, come testimoniano le foto scattate nella mattinata di domenica scorsa, hanno sorpassato la catena che delimita l'area accessibile per occupare la banchina.

AGGIORNAMENTO 23/09/2018

A completamento degli interventi di ripristino del pilone sulla banchina di Palese, le autorità hanno lo scorso 19 settembre provveduto ad affiggere due nuovi cartelli. Il primo abilita l'accesso all'area solo al personale autorizzato e alle forze di polizia, mentre il secondo spiega che l'interdizione è dovuta alla pericolosità del camminamento e impone il divieto di balneazione. Concetto ribadito anche da un terzo cartello di divieto installato pochi metri più avanti.

Tre segnali espliciti che, però, non hanno fermato i bagnanti della zona, immortalati ieri mattina da chi ci ha segnalato la notizia mentre erano intenti a fare il bagno e a prendere il sole all'interno dell'area interdetta.

AGGIORNAMENTO 08/02/2019

La Capitaneria di porto, con largo anticipo sull'arrivo della stagione estiva, ha rinforzato il molo del porticciolo di Palese, come dimostra la foto scattata il 30 gennaio scorso. Al pilone prima divelto poi ripristinato le autorità ne hanno aggiunto altri due per un totale di tre. A collegarli l'ormai consueta catena per interdire il passaggio ai ciclomotori, biciclette e bagnanti appiedati.
11 fotoRipristinato il pilone sulla banchina di Palese
Ripristinato il pilone sulla banchina di PaleseRipristinato il pilone sulla banchina di PaleseRipristinato il pilone sulla banchina di PaleseRipristinato il pilone sulla banchina di PaleseRipristinato il pilone sulla banchina di PaleseRipristinato il pilone sulla banchina di PaleseRipristinato il pilone sulla banchina di PaleseRipristinato il pilone sulla banchina di PaleseRipristinato il pilone sulla banchina di PaleseRipristinato il pilone sulla banchina di PaleseRipristinato il pilone sulla banchina di Palese
  • Bari Palese
Altri contenuti a tema
Rogo all'ex Ancora a Bari-Palese: «Rimuovere le transenne e mettere in sicurezza l'area» Rogo all'ex Ancora a Bari-Palese: «Rimuovere le transenne e mettere in sicurezza l'area» Dopo oltre tre mesi dall'ultimo rogo la situazione non è cambiata, la richiesta all'amministrazione comunale del consigliere Picaro e i consiglieri municipali
Nodo ferroviario Bari nord, approvato l'aggiornamento del contratto di programma Nodo ferroviario Bari nord, approvato l'aggiornamento del contratto di programma Cavone: «Altri 3 milioni per la progettazione dell'aggiramento dell'abitato di Palese e Santo Spirito»
Palese, nel parco del lascito Garofalo arrivano 16 telecamere 4k Palese, nel parco del lascito Garofalo arrivano 16 telecamere 4k Brandi: «Copriranno ogni singola zona del parco compreso il campo polifunzionale»
Incendio all'ex ristorante L'Ancora, istituito senso unico sul lungomare di Palese Incendio all'ex ristorante L'Ancora, istituito senso unico sul lungomare di Palese Tutte le vie interessate dal provvedimento, preso in seguito all'accertato pericolo di crollo
Scontro fra bus e auto a Palese, un ferito trasportato in ospedale Scontro fra bus e auto a Palese, un ferito trasportato in ospedale L'incidente è avvenuto nei pressi dello svincolo per la statale 16 in zona Macchie
Palese, trovata senza vita una bimba di 30 giorni Palese, trovata senza vita una bimba di 30 giorni Accertamenti in corso sulle cause. Si sospetta una "morte in culla"
Bari, cadavere di un sub sulla costa di Palese, disposta l'autopsia Bari, cadavere di un sub sulla costa di Palese, disposta l'autopsia L'uomo, un 55enne del posto potrebbe aver avuto un malore mentre era in acqua
Bari, cade un albero a Palese. Chiusa via dell'Eucalipto Bari, cade un albero a Palese. Chiusa via dell'Eucalipto Sul posto la polizia locale per deviare il traffico veicolare
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.