antenucci laribi. <span>Foto Ssc Bari</span>
antenucci laribi. Foto Ssc Bari
Calcio

Qualità, goal e convinzione: il Bari torna a fare la voce grossa

La vittoria contro un Picerno modesto comunque rilancia le ambizioni dei biancorossi per il primo posto

Vincere e convincere, per scacciare via fantasmi e malumori. Questo si chiedeva al Bari, e questo il Bari ha fatto. Contro il Picerno al San Nicola non c'è stata storia: Laribi e Antenucci nella prima frazione indirizzano le cose, Scavone nel finale chiude i conti. Finisce con un 3-0 netto, eloquente e – per molti versi – incoraggiante, al di là dei 21 risultati utili consecutivi che lanciano sempre più Vivarini nel libro dei record biancorossi.

Certo, la vittoria contro il Picerno dice tutto e dice niente; questo è un fattore da considerare. La squadra di Giacomarro è venuta a Bari con l'intenzione di prenderne il meno possibile, sbagliando però tutto o quasi in un primo tempo da dimenticare. Un po' meglio nella ripresa, quando l'ingresso del trequartista Esposito ha ridato un po' di smalto ai lucani, ma ormai le cose erano irrimediabilmente compromesse.

Pur facendo la tara a un avversario modesto, però, i progressi del Bari non sfigurano. Innanzitutto, una bella conferma: l'attacco segna con regolarità, e adesso anche con qualche soluzione in più. Se Antenucci (capocannoniere del girone) ormai ha messo la quarta e non si ferma insieme a Simeri, Vivarini può accogliere nel novero dei marcatori anche Laribi, autore di uno splendido goal in avvio su punizione diretta, il primo in tutto il campionato del Bari. Alla festa si aggiunge anche Scavone, con una rete che sa un po' di liberazione per il ragazzo (condizionato dagli infortuni) e che rimpolpa il contributo – fin qui esiguo – del centrocampo in termini di goal.

Il Bari, poi, sa giocare anche bene e con qualità: la convinzione della squadra nei propri mezzi sale, soprattutto in casa. Bianco fa l'equilibratore davanti alla difesa, lasciando di fatto a Maita e Schiavone i compiti di regia; una scelta saggia da parte di Vivarini. Il tasso tecnico superiore alla media del girone C il Bari sa farlo valere, e le ultime due uscite al San Nicola sono più di un vago indizio. Lo stesso Laribi sta entrando in fretta negli schemi del mister, dimostrandosi un prezioso elemento box-to-box, con qualità sia in fase di rifinitura sia in fase di recupero e costruzione da dietro.

Promossa anche la difesa: Di Cesare rientra dall'infortunio con la solita personalità, Sabbione sbaglia nulla, Costa si propone meno ma copre di più, Ciofani è pulito in chiusura e chirurgico quando si propone (delizioso il cross per il 3-0 di Scavone).

Ora, però, è il momento di far vedere queste cose anche fuori casa, dove nel 2020 il Bari ha collezionato solo tre pareggi, sempre dovendo rimontare il risultato (ultimo a Monopoli). «Questo è il momento di accelerare», ha detto Vivarini nel post gara, fiutando l'aria rarefatta dello sprint finale nel gran premio della montagna. Il salto di qualità il Bari lo deve fare lontano dal San Nicola, dove esprimersi bene è più difficile ma non meno fondamentale, almeno per come il tecnico ha costruito il suo impianto di gioco.

La Ternana è in calo, il Monopoli regge ma è comunque a -3, la Reggina sta dimostrando di non essere ancora totalmente guarita dalla crisi di inizio anno. La distanza di 6 punti, con 12 partite da giocare, è tutt'altro che incolmabile. Il primo posto resta un obiettivo; servono un po' di fortuna e tanta convinzione per andare a prenderselo.
  • ssc bari
Altri contenuti a tema
Addio a Gigi Simoni, la SSC Bari: «Figura di grande valore» Addio a Gigi Simoni, la SSC Bari: «Figura di grande valore» L'ex tecnico dell'Inter che vinse la Uefa nel '98 si è spento all'età di 81 anni
De Laurentiis: «Difficile che la C riprenda, sarà selezione naturale. Vivarini? Resta a Bari» De Laurentiis: «Difficile che la C riprenda, sarà selezione naturale. Vivarini? Resta a Bari» Il presidente della SSC Bari: «Fondamentale tornare a giocare. Squadra esempio di professionalità. Penso a un progetto "Legends"»
La Figc ha deciso: ripartono serie A, B e C. De Laurentiis: «Solo un primo step» La Figc ha deciso: ripartono serie A, B e C. De Laurentiis: «Solo un primo step» In caso di nuova sospensione si valuteranno i playoff. Il presidente della SSC Bari: «Ancora molte cose da capire»
SSC Bari, De Laurentiis: «Giusto giocarsi la serie B sul campo» SSC Bari, De Laurentiis: «Giusto giocarsi la serie B sul campo» Il presidente: «Molti club sono d'accordo con noi sulla disputa dei playoff. In assemblea una votazione ridicola»
I calciatori del Bari al fianco della società nella protesta, Frattali: «Brutta pagina» I calciatori del Bari al fianco della società nella protesta, Frattali: «Brutta pagina» Da Antenucci a Di Cesare, tutti condividono su Instagram le dure dichiarazioni di De Laurentiis. Il portiere: «Meritiamo rispetto»
La SSC Bari tuona contro la media punti, De Laurentiis: «Criterio inaccettabile» La SSC Bari tuona contro la media punti, De Laurentiis: «Criterio inaccettabile» Il presidente: «Pronti a difendere le nostre ragioni e i nostri diritti nelle sedi più opportune»
Lega pro, media punti per decidere la quarta promossa. Carpi avanti al Bari Lega pro, media punti per decidere la quarta promossa. Carpi avanti al Bari Conclusa l'assemblea, che ha decretato lo stop definitivo al campionato di serie C. Palla alla Figc
Mascherine con il logo della SSC Bari, la società: «Prodotti non autorizzati» Mascherine con il logo della SSC Bari, la società: «Prodotti non autorizzati» Il club biancorosso prende le distanze da quanto sta girando sui social: «Violazione punibile penalmente»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.